giovedì 28 novembre 2013

Si parte per la Russia: intervista a Filip di MMAMANIA.it


In partenza per la Russia, Filip Kotarlic è stato intervistato dal team di MMAMANIA, nella persona di Fabrizio Forconi.
Filip parla del prossimo match, degli impegni futuri e di altro ancora.
Grazie di cuore ai ragazzi di MMAMANIA, che sono sempre "sul pezzo", attenti alla realtà italiana ed agli atleti che ne fanno parte.

Attenzione agli orari di Giovedì e Venerdì (oggi e domani)

Sabato Esteban Maza e Filip Kotarlic saranno impegnati in due match, rispettivamente di Muay Thai ed MMA.
Esteban combatterà a Milano, mentre Filip in Russia, come ormai è risaputo. Questo comporterà un grosso impegno da parte di coach, allenatori ed atleti della nostra Accademia.
Pertanto, oggi le classi avranno inizio dalle 18 alle 22. Confermati i corsi di MMA, Boxe e Jiu Jitsu.
Per questo pomeriggio, non ci sarà il corso per bambini.

Venerdì, Accademia aperta dalle 17 alle 21. Tutti i corsi serali confermati, ad eccezione della Muay Thai.

Sabato, giornata OPEN, dalle 10 alle 12, come sempre.

mercoledì 27 novembre 2013

Jiu Jitsu femminile..ora pratica anche il "gentil sesso"


Il Jiu Jitsu femminile, soprattutto all'estero e, più progressivamente in Italia, comincia ad avere una sua connotazione, come è possibile percepire da questo video, ripreso in una Accademia, durante il training di un bel gruppo di ragazze.
In Italia, come detto, le ragazze che praticano Jiu Jitsu, cominciano, in maniera più lenta, a costante.
All'ultimo Milano iu Jitsu Challenge, le ragazze erano ben più numerose che non nelle precedenti edizioni e, soprattutto, si è visto quel fenomeno che accomuna chiunque pratichi questa Arte: le nuove leve, che trascorrono più tempo in Accademia, già possono mettere alla frusta anche atlete di maggiore esperienza.
Il livello medio cresce e si sono viste ragazze con cinture colorate veramente di ottimo livello.

Ecco Muslim Silikhov, avversario di Filip all'M-1

Muslim Silikhov è un fighter di MMA con un fortissimo background nel Sanda, discipline che ha utilizzato come traino per le Mixed Martial Arts.
In questa disciplina, il fighter del Dagestan, regione della Russia, è stato il primo non cinese a vincere un Campionato Mondiale.
Ho saputo che, tempo fa, Silikhov ha tenuto un seminario di Sanda in Italia, motivo per cui, chi pratica e conosce bene questo sport, lo conosce.
Ho visto che in molti hanno scritto sul suo profilo facebook.
Silikhov ha ottime combinazioni, di braccia e gambe. E' esplosivo e sa aspettare, colpendo di rimessa. E' molto abile ad intercettare i calci, per poi proiettare, piuttosto che bloccarli. E nei takedown è  molto bravo.
Ma Filip non è il fighter di un anno fa e nemmeno di 6 mesi fa. E' migliorato in tutte le aree del combatimento e, a Mosca, saprà giocarsi la sua chance alla grande.
A 23 anni può combattere con la leggerezza e la strafottenza di chi sa di trovarsi nel posto e nell'evento giusto.
Un video di highlights del russo...fatto da un italiano:

Torneo "interno" per "cinture bianche"


Riprendiamo il proposito della scorsa stagione, al termine della quale ci eravamo proposti di organizzare un torneo interno tra cinture bianche, per tutti i ragazzi della nostra Accademia.
Troveremo una data assieme, in maniera che tutti possano avvicinarsi a questo appuntamento, ben preparati.
Nessuna guerra, ma solo l'opportunità di lottare in una modalità "torneo", utile per fare un passo in avanti come praticanti e, soprattutto, divertirsi tutti assieme.
La gara sarà, innanzitutto, una festa, per tutti i ragazzi dell'Accademia.
Arbitreranno le cinture blue/viola ed io e suddivideremo in due categorie: -16 anni e +17, oltre a suddividere in categorie di peso.
Presto ulteriori informazioni su questo appuntamento, che dovrà rappresentare un momento di aggregazione e di Jiu Jitsu

martedì 26 novembre 2013

Oggi si boxa


Dalle 19.30 alle 20.30, consueto appuntamento bisettimanale (Martedì e Giovedì), con la Boxe che, assieme al Sambo, che ieri ha superato la doppia cifra di praticanti, rappresentano una delle novità della nostra Accademia.
In attesa di qualche interessante ed imminente novità, i ragazzi che praticano boxe aumentano di numero ed, intorno allo sport, circola sempre maggiore interesse.
La classe trascorre in maniera divertente ed, a fine sessione, è sempre possibile scambiare sul ring, senza farsi male e ben protetti.

Dopo l'M-1, il 14 Dicembre, Kotarlic vs Di Martino



Al rientro dall'M1, salvo infortuni o altri accidenti, il nostro Filip tornerà prestissimo a combattere e lo farà all'interno della gabbia dell'IMPERA FC 2, ad oggi, probabilmente, la promozione di MMA italiana di maggior spicco.
Il match si terrà a Roma e l'avversario sarà il temibile Alessandro Di Martino, cintura marrone di Jiu Jitsu ed ottimo pugile.
Sarà un'altra battaglia, ma siamo lieti di poter essere parte della card di IMPERA FC.
Intanto manca pochissimo all'M-1.

lunedì 25 novembre 2013

Sambo highlights!!

Si avvicina il grande giorno: Filip Kotarlic vs Muslim Salikhov all'M-1 Global

Click sull'immagine per andare al sito
Inizia la settimana che porterà Filip al'M1 (uno dei maggiori eventi al mondo), dove affronterà, davanti a Fedor Emelianenko, Muslim Salikhov, un fighter della regione del Dagestan.
Salikhov ha un background nel Sanda, in cui ha vinto 4 titoli mondiali. alikhov è stato il primo non cinese a vincere questo titolo.
E', quindi, un fighter temibilissimo.
Partenza Giovedì, settimana di scarico e di lavoro tecnico.
Oltre al sito che potrete visitare cliccando sull'immaine, ecco il trailer dell'evento:


E che cosa dicono del match di Filip:

E' la settimana che porta a Kick and Punch, in cui combatterà Esteban


Sabato 30 Novembre Esteban torna sul ring di Kick and Punch, una delle migliori organizzazioni di Sport da Combattimento del Nord.
La competenza di chi lo ha seguito in queste settimane (Gualtiero in primis), garantiscono per lui.
Per quanto riguarda il resto, la serata si preannuncia come molto bella, per la card ed i fighter coinvolti. Invito tutti coloro che vogliano trascorrere un Sabato sera diverso dal solito, a farsi un giro a vedere l'evento ed a sostenere Esteban.
Ci sarà anche un match di MMA.
Dopo questo match, Esteban, tornerà nuovamente sul ring a Gennaio, all'interno di Ring War, evento che sta già catalizzando grande attenzione.

domenica 24 novembre 2013

Il Milano Challenge porta medaglie!!


Ancora una volta il Milano Challenge si conferma un Campionato fortunato per la nostra Accademia. Stavolta in sei a gareggiare e tutti ragazzi cintura bianca. Quattro esordienti assoluti. Una medaglia d'oro, due d'argento ed una di bronzo.
Alberto, il primo a salire sul tatami, ha battuto 18-0 il primo avversario, dominando per tutto il tempo ed ha finalizzato il secondo, in finale, grazie ad un perfetto armbar
Per lui medaglia d'oro, seconda consecutiva, dopo il T1, ad Ottobre e la certezza di poter contare su un ragazzo sicuro, capace di affrontare le gare con intelligenza e tranquillità, senza protagonismi, ma con misura e modestia. Ora lo aspetta l'Europeo.
Diego ha battuto, in due bellissime lotte, i suoi avversari. Entrambe le vittorie sono giunte ai punti, con cuore e determinazione, nonostante guai fisici ed una settimana lavorativa che spesso lo porta fuori dall'Italia.
In finale è stato sconfitto da un avversario ucraino, davvero forte e bravo.
Pietro ha lottato alla grandissima. Si è cimentato nella categoria ADULTI, nonostante le 37 primavere. Ha finalizzato con uno strangolamento il primo avversario ed ha chiuso una kimura al secondo, prima di doversi arrendere, in semi- finale, ad un lottatore giovane e tecnico. Terzo posto per lui e medaglia di bronzo.
Luis si è dovuto arrendere al primo turno, ma rimane la soddisfazione, per me e, soprattutto per lui, di essersi preparato con cura, seguendo una dieta stretta e giostrandosi con i turni del lavoro.
Giuseppe ha perso per un vantaggio, ma anche lui saprà mettere a frutto l'esperienza e la preparazione per questa competizione per le future occasioni.
Infine, Alessio ha battuto il primo avversario ed, in finale, è stato sconfitto ai punti. La prova in questo torneo servirà, anche ad Alessio, per le future competizioni.
Oltre al risultato è importante aver apprezzato il significato, il cuore ed il valore che tutti i ragazzi hanno dimostrato di avere per il loro sport.
Il primo obiettivo è quello di formare delle persone migliori, che, attraverso il Jiu Jitsu, sappiano e possano esprimersi come persone nel migliore dei modi.
Presto foto e video delle lotte. Un ringraziamento a tutti coloro che sono venuti al palazzetto a sostenere chi lottava ed un abbraccio a chi vincerà la prossima volta.

Muhammad Alì al TOP


Match valevole per il titolo dei Pesi Massimi tra Muhammad Alì  e Cleveland Williams.
E' il 14 Novembre 1966 e di lì a poco, Alì sarebbe stato privato del titolo e squalificato per tre anni, dal 1967 al 1970 e tornò sul ring nel 1971 (il momento migliore per la carriera di un pugile, dai 25 ai 28 anni).
Alì affrontò, durante la carriera, avversari ben più forti di Cleveland Williams e si rese protagonista di imprese incredibili, ma questo match rappresenta forse una delle massime espressioni del pugile Muhammad Alì, nel momento migliore della sua carriera. In tutto il match, durato meno di 3 round, Alì non subì nemmeno un colpo e mise fine allo stesso, esattamente quando volle farlo.
In quest'incontro Alì aveva 24 anni e mezzo.

Appuntamento da non perdere!!


SEMINARIO DA NON PERDERE:

Il Circular Strenght Training-CST è un sistema di allenamento creato negli USA da Scott Sonnon , basato su 3 “cerchi” che agiscono sinergicamente con l’obiettivo di realizzare il benessere individuale.
Intu-Flow specifico per il ripristino della mobilità articolare attraverso un nuovo processo di lubrificazione delle cartilagini. 
Body-Flow routine di esercizi a corpo libero nei 6 angoli di libertà, sopra e sotto, avanti e dietro, destra e sinistra che attivano la capacità di stabilizzazione su ogni asse.
Clubbell rafforzamento di tutta la struttura muscolo/tendineo/scheletrica attraverso l’utilizzo balistico di un peso che condiziona e migliora la produzione di tessuto connettivo.
L’obiettivo di un allenamento con il sistema CST® si può individuare nell’acquisizione della massima mobilità articolare, grazie alla rimozione delle calcificazioni e dell’ispessimento dei tessuti, alla rilubrificazione delle articolazioni e alla produzione di nuovo tessuto connettivo.

Workshop organizzato c/o palestra Accademia Kama via Correnti 37/A Seregno (MB)
5/12/2013 dalle 20 alle 22 costo € 15 



Prenota inviando sms/whatsapp, chiamando Davide 3396307913 indicando nome e cognome O attraverso INFO@ACCADEMIAKAMA.COM.



sabato 23 novembre 2013

Ultima durissima giornata di training per Filip


Ad otto giorni dal match in Russia, all'M-1, Filip ha sostenuto l'ultima sessione di sparring pieno. Quattro round da sei minuti, con tre lottatori che si davano il cambio ogni due minuti.
Al termine altri due round con guantini, colpi più leggeri, take down e ground an pound.
Lunedì e Martedì tecnica, lavoro sulla brillantezza e velocità (che già oggi era notevole). Poi cardio, in scioltezza, per "fare il peso".
Giovedì si parte per la Russia.
Grazie ai ragazzi che sono venuti oggi ed al loro Maestro.

Oggi in sei al Milano Challenge


Oggi è la giornata del Milano Challenge, appuntamento da non mancare per chi ami il Jiu JItsu. Si lotta in un campionato affollato, si affrontano molti dei migliori italiani e si ha l'opportunità di gareggiare a due passi da casa, almeno per noi.
Diego, Alberto Alamia, Pietro, Giuseppe, Luis e Alessio saranno in gara. Non avremo i nostri migliori ed i più esperti, tra infortuni e contrattempi e questo è un peccato, perché le competizioni di Jiu Jitsu fanno "credito" per chi pratica questa Arte.
Ma, tra i giovanissimi, si intravedono ragazzi forti, che potranno crescere, affiancata dai più esperti, facendo risultati molto presto, come da sempre nella tradizione della nostra Accademia.
Un grande abbraccio ed un "in bocca al lupo" a chi domani salirà sul tatami. Molti di loro hanno fatto dieta ed hanno fatto rinunce per gareggiare.
A loro, tutto il nostro rispetto ed il nostro affetto.

giovedì 21 novembre 2013

Questo è l'evento in cui combatterà Filip


E' questo l'ultimo match disputato da Fedor Emelianenko, autentica icona delle MMA, per un decennio.
Il match si svolge nella straordinaria cornice dell'M-1 Global, evento nel quale Filip Kotarlic se la vedrà con Muslim Salikhov, in quella che si prospetta come una trasferta durissima, ma straordinariamente avvincente.
Guardate l'incontro, ma anche e soprattutto l'atmosfera all'interno della quale si svolge. Alla presenza di Putin.

Seminario sull'allenamento per gli sport da combattimento e non solo


Davide Gerletti terrà un seminario di Circular Strenght Training, un metodo di allenamento, originario degli Stati Uniti, studiato per incrementare tutte le qualità necessarie per una migliore performance sportiva.
Il seminario si terrà Giovedì 5 Dicembre ed avrà la durata di due ore. Credo che l'iniziativa possa essere particolarmente interessante per atleti, istruttori di sport e sport da combattimento e per tutti coloro che vogliano prendere conoscenza con un metodo di allenamento proposto da un professionista serio e preparato, che abbiamo avuto modo di conoscere durantre le sue classi presso la nostra Accademia.
Appuntamento al 5 Dicembre, alle ore 20.

mercoledì 20 novembre 2013

Ecco gli abbinamenti del Milano Challenge



Intervista a Royce Gracie (a cura di MMAMANIA.IT)

Ascoltare Royce Gracie vale sempre la pena. Royce Gracie, Campione dell'edizione 1-2 e 4 dell'UFC, quelle in cui erano quasi assenti le regole.
In quersta bella intervista, realizzata da Fabrizio Forconi, della redazione di mmamania, Royce parla di come concepisce il Jiu Jitsu lui, delle regole e dell'evoluzione di questa Arte Marziale, nata innanzitutto per difendersi per strada.
Parla poi delle MMA, della possibilità di combattere e delle visite fatte in Italia (nel 2003 siamo stati i primi ad invitarlo).
Intervista davvero bella ed interessante.





In attesa di Kick and Punch...si prepara Ring War


In attesa di conoscere le decisioni degli organizzatori di Kick and Punch, che sono alla ricerca di un avversario che sostituisca Masini, che ha dato forfait, a seguito dell'ultimo match disputato, Esteban Maza è stato nel frattempo selezionato per prendere parte a Ring War, un evento che si preannuncia come uno dei maggiori appuntamenti italiani del settore.
Il tutto il 26 di Gennaio 2014, sempre aspettando il prossimo avversario per Kick and Punch.
Come tutti gli appuntamenti, seguiremo passo passo l'avvicinarsi di questo incontro che rappresenta una grande opportunità per Esteban.

martedì 19 novembre 2013

Filip all'M-1 affronterà Muslim Salikhov, che combatte così..


Filip combatterà all'M-1 il prossimo 30 Novembre, a Tula, 190 km da Mosca. Tutti i dettagli del viaggio sono quasi pronti e tutto è curato con la massima serietà e professionalità, a fronte di un'ottima offerta che è stata fatta per questo combattimento.
L'avversario sarà Muslim Salikhov, un fighter tosto, molto strutturato, veloce ed esplosivo, dotato di grande potenza.Combatterà in casa, ma Filip lascerà tutto nel ring, in quello che è uno dei maggiori eventi di MMA al mondo: l'M-1

Sabato il Milano Challenge


Sabato lotteranno nel Milano Challenge Pietro, Alessio, Alberto, Giuseppe, Luis e Diego. Per molti è una occasione per gareggiare nel Jiu Jitsu, per tutti l'opportunità di mettersi in discussione. Già così si è vinta la prima e più importante lotta: quella con i propri limiti.
Il resto verrà se si sarà bravi, se si avrà fortuna. Ma è tutto secondario, almeno in parte.
L'importante sarà, come sempre, affrontare l'appuntamento con serenità e divertendosi.

lunedì 18 novembre 2013

30 Novembre: Filip Kotarlic combatterà all'M-1, in Russia!!


Filip ritorna a combattere e lo fa in una delle maggiori promozioni al Mondo: l'M-1, organizzazione di cui fa parte del management e per la quale ha combattuto anche Fedor Emelianenko.
E' una grandissima notizia ed una fantastica opportunità per Filip per la nostra Accademia e per il movimento italiano. Ci abbiamo lavorato per almeno 10 giorni ed il risultato è arrivato.
Filip combatterà a Tula, a 190 km da Mosca ed affronterà Muslim Salikhov uno striker molto forte.
Per il nostro atleta è una grandissima opportunità, decisamente meritata per quanto ha fatto e per la fiducia che ha riposto in tutti noi.
Non sarà facile, ma sicuramente l'Atomico lascerà tutto nel ring.
Stavolta non avremo tifo con noi, ma so che tutti faranno il tifo, da lontano, per il nostro lottatore.
Forza Filip!!
P.S: Il giorno prima dell'evento è possibile che Fedor faccia un seminario. Non ce lo perderemo!

Appuntamenti fino a Natale


Prima di festeggiare il Natale, da qui ad un mese o poco più, gli appuntamenti "extra gare" saranno questi:


  • Stage di TACFIT tenuto da Davide Gerletti (possibile data il 5 Dicembre, dalle 20 in poi)
  • Passaggi di grado nel Jiu Jitsu (possibile data 12 Dicembre)
Come di consueto, entrambi questi appuntamenti saranno ala portata di tutti, in maniera che nessuno debba attingere alla 13ma, che quest'anno, per molti, non ci sarà.

Le date sono indicative,ma questa settimana avremo modo di discutere assieme di questi appuntamento, unitamente al'organizzazione della cena di Natale.
Ovviamente, terrò informati di tutte le gare che coinvolgeranno i nostri atleti nelle prossime settimane.

Largo ai giovani!


Avere ragazzi molto giovani nella nostra Accademia, è testimonianza del fatto che, sin da ora, ci stiamo assicurando un futuro, che potrà riservare delle belle soddisfazioni.
La pratica è destinata a chiunque, senza alcuna preclusione. Non vogliamo forgiare campioni, ma persone che possano e sappiano concepire lo sport nella giusta e corretta maniera, che si dedichino ad esso con passione e che lo concepiscano come una attività positiva nella vita da tutti i giorni. Una attività da poter abbinare allo studio ed al divertimento ed, un domani, al lavoro ed alla famiglia.
I veri campioni sono una manciata in ciascuno sport e quasi sempre il termine viene abusato. Meglio godersi la pratica e se si "verrà fuori" tanto di guadagnato per lui e per tutti.
Proseguendo sugli obiettivi che ci siamo proposti, invito sempre i giovanissimi a farsi sotto, praticando le discipline che preferiscono, ma buttando sempre uno sguardo verso quelle attività che, in età così giovane, permettono loro di gareggiare.
Fare MMA, per un quattordicenne, è un ottima base ed un ottima scelta, ma dedicarsi al Jiu Jitsu, nel frattempo, oltre a migliorare un aspetto del combattimento fondamentale per le MMA stesse, permetterà di poter cominciare, da subito, a competere in un contesto sicuro e divertente.
Sono almeno 4-5 i ragazzi under 18 che stanno dimostrando grande predisposizione. Continuare e perseverare vi porterà tante soddisfazioni, ne sono certo.

domenica 17 novembre 2013

UFC 167: Georges St.Pierre vs Johny Hendricks


Georges St. Pierre si conferma Campione dei Welter, al termine di un match equilibratissimo, che, a mio parere, aveva perso.
Un giudice ha visto la vittoria di Hendricks e due hanno dato la vittoria al canadese, che è stato colui che ha passato i momenti peggiori nel match.
In particolare St.Pierre ha vacillato nel secondo round, ma a mio avviso aveva perso anche il primo ed il quarto.
Il match è stato comunque molto equilibrato ed, in queste situazioni, un round può essere attribuito all'uno o all'altro, senza che vi sia scandalo.

Vitaly Minakov vs Alexander Volkov: titolo dei Massimi Bellator


Nei mesi scorsi avevo scritto di quanto Vitaly Minakov mi avesse impressionato. Campione del Mondo di Sambo, Mynakov, oltre ad un ottimo wrestling, ricevuto in eredità dalla pratica di questo sport, ha una potenza nei colpi davvero devastante.
In questo match, disputatosi due giorni fa, Mynakov se la vedeva con Alexander Volkov, Campione dei Massimi nel Bellator ed anch'egli russo.
Il match è andato come potete vedere...tutte le caratteristiche di Minakov si sono espresse al massimo: wrestling, potenza e ground and pound. Il tutto molto in fretta.

Spinning Armbar dalla guardia by Keenan Cornelius

Keenan Cornelius mostra nei dettagli il pezzo di bravura grazie al quale ha finalizzato Lucas Leite al World Expo di pochi giorni fa. Si tratta di un movimento estremamente tecnico, che, da come riferisce lui stesso, può essere usato, in particolar modo contro chi passa stando sulle ginocchia. La transizione è kimura-armbar  .

Fedor Emelianenko, una leggenda

I secondi iniziali del video dicono tutto di questo campione, amato e rispettato da tutti. Il saluto dei grandissimi delle MMA, l'applauso e l'inchino di Anderson Silva. Mai una polemica, mai una parola sopra le righe. Umiltà e determinazione in un fisico normale, quanto straordinariamente efficace e funzionale per le MMA.
Completo in ogni area del combatimento, Fedor non ha avuto bisogno di combattere nell'UFC per essere protagonista. Ha battuto il miglior Minotauro per due volte, dominandolo in piedi ed a terra. Ha battuto il miglior Mirko Cro Cop, mettendolo in difficoltà in piedi, nonostante fosse il più forte striker in circolazione.
Fedor Emelianenko, è stato il fighter di MMA che, personalmente, ho apprezzato ed amato di più, per il suo tratto modesto, così lontano dal caos mediatico, necessario oggi per guadagnarsi una ribalta.
Fedor ha rappresentato l'icona di chi combatte nel ring...e basta.
Ed in questa maniera si è guadagnato l'apprezzamento ed il rispetto di tutti.

sabato 16 novembre 2013

Stanotte Georges Saint Pierre difende la cintura contro Johny Hendricks


E' una informazione "di servizio", che può interessare più di uno, visto che la nostra Accademia si occupa anche di MMA: Georges Saint Pierre affronterà Johny Hendricks, nella sua ennesima difesa del titolo dei Pesi Welter.
Molti, sicuramente, già lo sapranno.
Chi vincerà? Io, se dovessi scommettere 10 euro, li punterei su Hendricks, per ko. Ma so che rischierei di perderli..
Ad ogni modo, appuntamento da non perdere e solito puntuale video a poche ore dal match.

Chi ci mette cuore e passione


Giovedì sera ho invitato uno dei nostri ragazzi ad allenarsi con maggiore intensità. Era un suggerimento, o forse un consiglio. Non tutti i consigli sono azzeccati, per carità. Ma, da da persona intelligente quale è, questi ha saputo accettarlo e ieri si è presentato sul tatami.
Alla fine della serata, una bella serata di fine settimana, carica di tecnica e sparring, ho chiesto chi, del gruppo, fosse rimasto soddisfatto di se stesso, in relazione allo sparring.
Tra chi mi ha detto di essere soddisfatto, c'era anche lui.
Mi ha fatto piacere per un motivo, principalmente: ha colto il mio suggerimento con entusiasmo. Si è presentato all'allenamento non per semso di dovere, ma per il piacere di farlo.


Campioni sul tatami


Leandro Lo mi ha comunicato, a tre giorni dal suo arrivo, previsto per oggi, che non sarebbe riuscito a venire in Italia, a causa di un infortunio.
E' il secondo forfait, dopo quello di Settembre, allorché Lo disse di avere problemi familiari che gli impedivano di potersi allontanare dal Brasile.
Ora l'infortunio.
Lo mi ha chiesto la possibilità di venire per un seminario in coincidenza con il Campionato Europeo, ma ho rigettato la proposta. Avrei dovuto cambiare la prenotazione per la terza volta, dopo aver già speso 1230 euro di aereo.
Rodolfo Vieira è stato da noi dopo un infortunio alle costole, rimediato la settimana prima, mentre Dean Lister, con un polso quasi rotto, lottò per ore, fino all'una di notte.
Leandro Lo non verrà mai più da noi, neppure gratuitamente.
Lo è un campione, sul tatami...

venerdì 15 novembre 2013

Royce Gracie e Georges Saint Pierre si allenano nel Jiu Jitsu!!

Godetevi 13 minuti di rolling tra Royce Gracie e Georges Saint Pierre. L'eroe dei primi UFC, che ho avuto l'onore di conoscere personalmente, diversi anni fa, e Georges Saint Pierre, probabilmente uno dei top fighters delle MMA contemporanee, che fra poche ore dovrà difendere il titolo dei Welter, che detiene da anni.
Chi fa MMA pratica Jiu Jitsu...e moltoi bene!!

giovedì 14 novembre 2013

Marius sta tornando


Marius si allena da noi da tempo ormai. Credo da oltre un anno. E' diventato papà, si è sposato edha continuato ad allearsi, con passione e dedizione, mettendo a beneficio di tutti il suo magnifico wrestling, già applicato in match di MMA, ai tempi in cui era in Scozia, pochi anni fa.
Marius si è fato voler bene da tutti, per l'educazione, lo stile e la modestia che lo contraddistinguono.
Da pochi alcuni giorni ha intensificato la preparazione, in vista del prossimo match di fine Dicembre, allenandosi tra impegni familiari e lavoro.
Faremo di tutti e lui farà di tutto, per entrare nella gabbia al 100% delle sue capacità.


Allenamento tosto e tantissimi ragazzi sul tatami: Mercoledì da leoni!!


Bellissima sessione di Jiu Jitsu ieri pomeriggio. Dalle 18 alle 20, 25 ragazzi hanno fatto condizionamento, tecnica e sparring, allenandosi come atleti di SERIE A. No-gi e kimono per chi gareggerà presto.
Vedere così tanti giovanissimi, tra i 13 ed i 17 anni, è una grande soddisfazione.
Tutti si sono allenati in maniera veramente tosta e, come ho detto a qualcuno di loro, continuando così, tra pochi mesi, la differenza atletica tra loro ed i propri coetanei, sarà la stessa che esiste tra un'auto turbo ed una che non lo è.
Davvero bello vedere ragazzi che non spendono il pomeriggio davanti ad un pc, ma si allenano e lottano anche con atleti esperti e ben più grandi di loro, per età.
La sessione è stata intensa, ma alla fine rimane la soddisfazione di aver fatto il proprio dovere e di aver dato tutto, alzando l'asticella dei propri limiti.
La nostra Accademia offre la massima disponibilità per tutti, ed in maniera particolare per chi cominci la propria avventura nello Sport, nei nostri Sport.
Per tutti loro, la possibilità di accedere alla nostra Accademia, venendo seguiti con passione, senza far dimenticare loro l'importanza di coniugare scuola ed attività sportiva.

Per chi farà il Milano Callenge


Per tutti gli atleti di Jiu Jitsu che abbiano intenzione di partecipare al Milano Challenge, vi è l'urgenza di iscriversi senza alcun ritardo, dal momento che, visto il gran numero di adesioni, molto presto le iscrizioni verranno chiuse.
Per partecipare, contattare Diego.
Grazie a tutti.

mercoledì 13 novembre 2013

Uno dei momenti più belli: lo sparring di MMA


La foto si riferisce ad un momento immediatamente successivo ad una sessione di sparring. I ragazzi nella gabbia sono i partecipanti al corso di Sambo.
Uno dei momenti più belli della settimana è quello dello sparring fra atleti pro. Progressivamente stiamo prendendo il ritmo, grazie ai nostri ragazzi e grazie a coloro che, da fuori, verranno a trovarci, nei prossimi giorni.
Informeremo il più possibile sulle sessioni di sparring, quando queste si svolgeranno nel pomeriggio (talvolta avvengono al mattino o dopo pranzo), in maniera che, chiunque, possa rendersi conto in che cosa consistano le MMA. Soprattutto i più giovani.
Assistere ad un allenamento tra pro, è anche una maniera per supportare i nostri atleti, durante la preparazione ai match, dimostrando fratellanza e rispetto per il loro duro lavoro.
Alcuni dei più giovani, che hanno dimostrato in queste prime settimane maggiore interesse e predisposizione, varranno seguiti ulteriormente, in maniera da farli crescere come atleti e come persone.

Chi ha talento lo sfrutti


Sono molti i giovani che si sono avvicinati alla nostra Accademia, in questa stagione. Sono molti ed alcuni sono anche molto predisposti e portati per le attività che svolgono.
Per quanto mi riguarda, parlo dei giovanissimi delle MMA e del Jiu Jitsu. Molti ragazzi delle MMA, partecipano anche ai corsi di Jiu Jitsu.
Il mio consiglio, per coloro che si distinguono per capacità ed inclinazione, è di insistere. Chi tiene veramente a ciò che fa, riesce a conciliare sia scuola che sport, così come accade in paesi come gli Stati Uniti o i paesi dell'Est, Russia in testa, nei quali lo studio e la pratica sportiva si coniugano perfettamente ed essere un buon atleta o un buon insegnante sport, è titolo di merito e di grande rispetto.
Al termine dei Combat Games, Putin, Presidente della Russia, ha ricevuto tutti i medagliati degli Sport Accord.
Ma noi non ci vergogniamo a non essere in grado di far gestire ai nostri ragazzi due attività al giorno?
Non ci vergogniamo a vedere una percentuale spaventosa di trentenni sovrappeso e non in grado di fare una corsa per prendere l'autobus?

Oggi, per chi farà il Milano Challenge, training con GI


Dalle 18 alle 20, consueto appuntamento di metà settimana con il Jiu Jitsu/Grappling no-gi. Tutto confermato per chi parteciperà a questo appuntamento.
Per coloro che prenderanno parte alla gara del 23 Novembre, si raccomanda di portare il kimono, in maniera da aggiungere una giornata di training in vista di questa gara.

martedì 12 novembre 2013

Ottimo sparring di MMA: Marius, Filip e Federico


In questa gabbia, nel pomeriggio, hanno "girato" Marius, Filip e Federico. I primi due in vista dei prossimi impegni agonistici, mentre Federico per migliorare il proprio livello tecnico.
Sparring molto ma molto tosto, come nella nostra tradizione.
Filip ha fatto sparring dopo essersi sottoposto ad un condizionamento, al mattino, particolarmente duro ed intenso, mentre Marius è alla ricerca della forma migliore.
Un ringraziamento ed una menzione particolare per Federico, che si è messo in gioco con due fighter di esperienza, rispondendo al mio invito a  farsi sotto, rivolto a tutti coloro che potessero offrire il proprio contributo.
Lui l'ha fatto.

lunedì 11 novembre 2013

Praedator Fighting Championship: il 27 Dicembre Marius e Filip nella gabbia


Il 27 Dicembre è confermata la presenza di Marius Jakubenas e Filip Kotarlic al Praedator FC, evento di MMA organizzato dal team dell'amico Filippo Stabile.
Filip ha già un avversario, che verrà comunicato a brevissimo, mentre Marius è in attesa di conoscere chi dovrà affrontare.
L'importante è giungere in condizioni all'appuntamento.
Questo pomeriggio, sparring. Chiunque è invitato a prendere parte a questa sessione, perché ciascuno può offrire il proprio contributo.

E' la settimana che porta al workshop con Leandro Lo


Sabato per la maggior parte dei ragazzi del nostro corso, sarà la prima volta che si troveranno a fare Jiu Jitsu con uno dei migliori esponenti internazionali di questa Arte Marziale. Per intenderci, uno dei 3-4 ai vertici.
Sabato e Domenica il workshop sarà dalle 12 alle 14, mentre durante la settimana (Lunedì-Martedì e Mercoledì), le classi saranno sempre dalle 20 alle 22.
Stiamo anche organizzando una serata da dedicare ai passaggi di grado.
TUTTI sono invitati a partecipare, per conoscere un grande campione, per imparare e per sviluppare ulteriormente il proprio Jiu Jitsu, in vista del prossimo Milano Challenge.
Far parte della nostra Accademia ha costi bassissimi e tutto ciò anche in funzione di rendere più accessibili questi appuntamenti.
Nel corso della settimana chiariremo tutti i dettagli di questo evento. Chi avesse dubbi potrà contattarci.

Davide, il Maestro dell'Allenamento Funzionale


Tutti i Lunedì, corso di Allenamento Funzionale, secondo il Metodo CST, di cui di seguito troverete un'ampia spiegazione.
La classe, della durata di un'ora, dalle 18 alle 19, è tenuta da Davide Gerletti, una persona che abbiamo l'onore di avere con noi, considerata la competenza e la professionalità che gli appartengono.
I circuiti che Davide prepara sono commisurati alle possibilità fisiche di chi partecipa alle lezioni e possono essere moderati o di grande intensità.
Ringrazio Davide per il contributo che sta offrendo ed, a breve, mi piacerebbe organizzare un seminario, in maniera che la sua competenza sia messa a disposizione di tutti.
Ed ora una spiegazione sul CST (Circular Strenght Training) e sugli enormi benefici che questa pratica può garantire:

CST® – Circular Strenght Training è un sistema di allenamento creato da Scott Sonnon, che ha l’obiettivo di forgiare una struttura fisica non solo potente, elastica e resistente, ma dotata anche di coordinamento, agilità, bilanciamento e sensibilità. Il CST® prepara il corpo a reagire in quelle situazioni in cui la struttura si trova a mutare rapidamente e violentemente direzione e si trova impegnata in movimenti che dal movimento lineare solito si sposta su tutte le direttrici in cui le articolazioni possono lavorare. L’obiettivo di un allenamento con il sistema CST® si può individuare nell’acquisizione della massima mobilità articolare, grazie alla rimozione delle calcificazioni e dell’ispessimento dei tessuti, alla rilubrificazione delle articolazioni e alla produzione di nuovo tessuto connettivo. CST® si struttura su 3 discipline: Intu-Flow®, Body Flow-Prasara® e Clubbell®.
Intu-Flow® è la parte biomeccanica del CST, l’obiettivo principale dell’Intu-Flow è alimentare la produzione di tessuto connettivo, lubrificare le articolazioni e rivitalizzare le naturali capacità di movimento, in parte compromesse dalla crescita, dai traumi e dall’invecchiamento.
Body Flow-Prasara® (allenamento a corpo libero). E’ basato su una serie di movimenti in routine, che superano i limiti dell’allenamento lineare per sviluppare forza nelle tre dimensioni in cui il corpo è in grado di muoversi. L’obiettivo è di incrementare la stabilità, la flessibilità e la tenuta articolare, oltre che la resistenza cardiovascolare.
Clubbell® è la parte del CST che provvede all’incremento della forza resistente e della massa muscolare. L’allenamento prevede l’utilizzo di clave di diversi pesi – da 2 a 20 kg – che vengono slanciate ad una o due mani, nelle diverse direttrici di movimento articolare. Gestire un peso, la cui massa è al di fuori dell’allineamento classico imposto dal sollevamento, richiede una grande capacità di assorbire e poi ridistribuire la forza con tutta la struttura corporea e permette di conseguire alcuni importanti obiettivi:
  • aumentare la forza resistente articolare
  • allentare le tensioni dei legamenti
  • incrementare la densità ossea
  • conquistare un ottimo equilibrio tra mobilità e stabilità.
  • risolvere le tensioni di articolazioni e muscoli


domenica 10 novembre 2013

Thiago Perpetuo vs Omari Akhmedov (grandissimo match) VIDEO


Omari Akhmedov al debutto nell'UFC. Fighter del Dagestan (una Repubblica russa), affronta Thiago Perpetuo.
Akhmedov incarna il tipo estetico di quelle regioni caucasiche: look "minimal", aspetto tra il feroce e l'animalesco, capacità di tenere senza mollare mai.
E sono state queste ultime caratteristiche che gli hanno permesso di mantenere l'imbattibilità, portandola a 12-0-0, attirando l'attenzione per il suo stile aggressivo, guardia aperta, prendi e dai. Vince chi resta in piedi.
E, stavolta, chi ha vinto è stato lui, dando spettacolo.

Vitor Belfort vs Dan Henderson VIDEO


Come nella miglior tradizione degli sport da combattimento, tanto ha insistito Henderson nel continuare a combattere che è arrivata la prima sconfitta prima del limite.
Il match è durato solo 1'17". Allo scoccare del 1° minuto, Henderson si è fatto avanti, abbozzando un destro due volte, nel probabile tentativo di accorciare la distanza. Ma Belfort lo ha incrociato in pieno con il gancio sinistro, che ha messo l'avversario al tappeto.
Henderson è riuscito a rialzarsi, pur avendo subito diversi colpi nella fase a terra. Non appena in piedi, ancora frastornato e con le mani basse, Belfort ha portato un high kick sinistro, che lo ha centrato nuovamente alla mascella.
Immediato l'intervento di Dan Miragliotta, arbitro dell'incontro, che ha interrotto il match.
Dan Henderson ha lasciato moltissimo nella battaglia su 5 round contro Shogun, uno dei match più belli nella storia dell'UFC e che ha sancito la sua ultima grande prova.
Dopo di allora infortuni e tre sconfitte di fila.

Il Jiu Jitsu nelle MMA: spettacolo di finalizzazioni


In 4 minuti sono racchiusi 20 anni di MMA. Dal Pride all'UFC. 20 anni che hanno permesso al Jiu Jitsu di uscire dai confini del Brasile, imponendosi come stile di lotta in tutto il mondo e, di conseguenza, nelle arene delle MMA, in cui il lavoro al suolo è parte integrante del combattimento.
Il Jiu Jitsu non va però confuso con le MMA. Il Jiu Jitsu può trasferire parte della sua tecnica nelle MMA, ma sia MMA che Jiu Jitsu hanno ormai consolidato una loro identità ben precisa.

L'importante è...

L'importante è non prendersi troppo sul serio. Praticare, divertirsi, mettersi in discussione, accettando vittorie e sconfitte, come facce della stessa medaglia.
Anche i più grandi talvolta fanno qualche brutta figura. E ciascuno di noi ne ha fatta qualcuna, nessuno escluso.
Non prendersi troppo sul serio non vuol dire non prendere le cose seriamente. Vuol dire farlo, ma senza drammi, nel caso in cui le cose non vadano come ci saremmo aspettati,soprattutto per chi ha scelto, e sono la maggior parte, di far sport divertendosi.
Ed ora il video, che è veramente divertente.


sabato 9 novembre 2013

Dettagli training Leandro Lo


L'appuntamento con il workshop con Leandro Lo si avvicina.
Le classi saranno nei seguenti giorni: 16-17-18-19-20. Il 16 e 17. 
Il 16 e 17 (Sabato e Domenica), l'allenamento sarà dalle 12 alle 14.
I giorni seguenti, ovvero il 18-19-20, orari dalle 20 alle 22.
Stiamo valutando l'opportunità di effettuare la cerimonia dei passaggi di grado in una di queste date.
L'apporto di Leandro Lo alla crescita di ciascuno sarà fondamentale, trattandosi di uno dei più grandi fuoriclasse del Jiu Jitsu odierno.
L'appuntamento permetterà poi di migliorare ulteriormente la propria condizione in vista dei prossimi appuntamenti agonistici.

Questo è il nostro tifo. Questa è Accademia Kama

I due video che seguono sono quelli del match vinto da Filip Kotarlic contro Celotto, per abbandono di quest'ultimo, tra il 2° ed il 3° round.
La qualità non è il massimo e qualche volta il linguaggio è censurabile, anche se almeno parzialmente giustificabile. Si tratta di un video realizzato dai ragazzi della nostra Accademia, che quella sera erano più di 200, per sostenere Filip, dato da molti sconfitto a prescindere.
Non si capisce granché delle dinamiche del match, ma quello che si percepisce è lo spirito, la passione ed il clima fantastico che accomuna tutti i nostri ragazzi. Uno spirito ed una "ferocia" che hanno sostenuto Filip per tutto il match.
Il 5 Maggio 2013 rimarrà una data storica.



UFC Fight Night 32: Dan Henderson vs Vitor Belfort II


Stanotte Dan Henderson si ritroverà contro Vitor Belfort, 7 anni dopo essersi affrontati al PRIDE, dove vinse l'americano.
Sette anni sono una eternità nelle MMA, ed entrambi sono più anziani e più logori, ma pur sempre in grado di dare spettacolo.
Dan Henderson ha uno stile, dentro e fuori l'ottagono, che mi piace molto. Vitor Belfort è un guerriero che è passato attraverso decine di battaglie in carriera, alternando momenti straordinari ad altri di ombra, legati anche a problemi di salute e familiari.
Il cuore dice Henderson, ma il favorito è Belfort.

venerdì 8 novembre 2013

Il Jiu Jitsu e le MMA secondo Matteo


Matteo ha tredici anni compiuti da pochissimi giorni. Un fisico da adulto ed una voglia di fare Jiu Jitsu ed MMA come se ne vede poca in giro.
Matteo si allena 3 volte a settimana, sia di MMA, sia con il kimono. Si stanca, perché ce la mette tutta e gli piace quello che fa.
Contrariamente a quello che l'ignoranza diffusa potrebbe pensare, si allena bene, ma sempre in assoluta sicurezza.
Matteo, senza chiedermi di orari o giorni, è venuto in Accademia un'ora prima delle classi e mi ha chiesto un paio di posizioni su cui poter lavorare. Ha poi "girato" una ventina di minuti con Marius ed ha guadagnato qualcosa sia in tecnica che in esperienza personale.
Matteo ha capitalizzato nel migliore dei modi l'opportunità di venire ad allenarsi fuori orario, invito che rivolgo a tutti i giovanissimi che abbiano intenzione di ampliare il proprio patrimonio tecnico e che abbiano più motivazioni per allenarsi.
E' imbarazzante vedere come, molto spesso, ragazzini di 13-14 anni non abbiano un minimo di capacità motoria, incapaci di eseguire anche movimenti elementari, segnale del fatto che non hanno mai fatto un minimo di attività fisica da quando sono nati...

giovedì 7 novembre 2013

Tutti abbiamo la possibilità di far vedere quanto valiamo

In questo video, sia chi il vincitore che il perdentee danno una bellissima dimostrazione del loro valore come lottatori e, soprattutto, come uomini.

 

Parola di Rickson Gracie


Rickson non si discute...anche se qualche volta si dimentica che non tutti vivono al mare...

10 CONSIGLI DI RICKSON GRACIE PER MIGLIORARE IL TUO JIU-JITSU.

Ispirato ai classici insegnamenti del maestro cintura rosso-corallo

1.Un infortunio non è una scusa per stare sul divano a guardare la tv e non allenarsi. Tieni salvaguardata la parte infortunata e allena il resto del corpo.

2.La preparazione fisica che diventa una routine fissa può essere noiosa per il lottatore e poco tassativa per i muscoli. Varia le tue attività, ricerca ambienti all'aperto e sii creativo. Nuoto, surf, bici, arrampicata, yoga, corsa: di tutto.

3.Allenati tutti i giorni. Un giorno senza allenamento è perso per sempre.

4.Cattivo umore? Corpo bisognoso di uno stop? Ricorda che l'acqua è una grande fonte naturale di energia. Vai al mare, al lago o al limite a una piscina dei dintorni per rinfrescarti le idee e le articolazioni.

5.Durante l'allenamento non pensare unicamente alle posizioni del corpo. Stai concentrato primariamente sul ritmo della tua respirazione, il quale può rivelarsi cruciale per la vittoria - o la sconfitta.

6.Se senti che sei stagnante nel tuo Jiu Jitsu, cerca di investire il tuo tempo per l'allenamento seguendo questa formula: 50% in accademia di Jiu Jitsu, 30% agli esercizi per migliorare la stamina quali corsa, scatti sulla spiaggia e nuoto, e il 20% all'allenamento della forza tipo sollevamento pesi.

7.Il successo è la naturale conseguenza della perseveranza.

8.Il tuo animus competitivo sviluppa maggiore forza via via che tu affronti più sfide e competizioni. Ogni qualvolta perdi una gara o uno sparring competitivo, ristruttura la tua mente e spirito per essere pronto a perfomare meglio la prossima volta.

9.Uno dei più importanti elementi del Jiu Jitsu è il desiderio di essere migliori di ieri. E questo può essere conseguito soltanto tramite allenamento costante, ininterrotto.

10.Impegnati al massimo ma capisci anche che il risultato finale non dipende solo da te. Se ti sei preparato al massimo e hai dato tutto quello che avevi, allora tornerai a casa soddisfatto quale che sia il risultato finale.

Proiezioni ed atterramenti di Lotta Olimpica


In meno di otto minuti una lunga e bellissima serie di proiezioni ed atterramenti di Lotta Olimpica, sport troppo spesso sottovalutato, se non ignorato e sconosciuto, il cui apporto è fondamentale per tutte le discipline di "Grappling" e per le MMA.
A parte tutto ciò, la Lotta Olimpica è una disciplina molto bella e faticosa ed i lottatori sono degli atleti dotati di forza straordinaria, ma anche di capacità acrobatiche ed atletiche fuori dal comune.

mercoledì 6 novembre 2013

Masini vs Maza


Grande match per Esteban Maza il prossimo 30 Novembre, giorno in cui se la vedrà con Andrea Masini a Kick and Punch.
Noi, come di consueto, saremo presenti in massa all'evento in massa.

Passaggi di grado con Leandro Lo?


Nei prossimi giorni arriverà da noi Leandro Lo, il fuoriclasse brasiliano di Cicero Costha ed uno degli atleti di punta del Jiu Jitsu contemporaneo, due volte Campione del Mondo e lottatore di straordinaria completezza, in grado di fare guardia e di passarla, di lottare con o senza gi, con assoluta indifferenza.
L'idea è quella di organizzare la cerimonia dei passaggi di grado in sua presenza..ma ne parleremo tutti assieme nel resto della settimana.

Anche il Martedì spacca


Se il Martedì è tradizionalmente giornata più tranquilla delle altre, ieri sera questa tradizione è stata "sfatata".
Tutti i corsi pieni, dalle MMA alla Boxe, fino al Jiu Jitsu, a testimonianza dei risultati che passione ed ambiente sereno stanno portando.
L'obiettivo principale della nostra Accademia è creare un luogo di aggregazione, in cui ciascuno possa trovare la propria dimensione, convinto come siamo che sia il gruppo che rende forte la squadra e non viceversa.

martedì 5 novembre 2013

Il 27 Dicembre anche Marius nella gabbia!!


Marius farà parte, assieme a Filip, della card prevista per il prossimo 27 Dicembre, di cui già si è intravisto qualcosa online.
Sarà, per Marius, il rientro nelle MMA, dopo una assenza che perdura dal periodo in cui si trovava in Scozia.
Mi fa piacere che Marius abbia deciso di rimettersi in piena forma, in vista di questo appuntamento. Lui e Filip potranno collaborare, aiutandosi reciprocamente, avendo caratteristiche opposte e tali da permettere a ciascuno di migliorare nelle fasi del combattimento in cui ha più necessità.

A tutta forza

Casualmente, tutti assieme, alcuni (ma non i soli) ragazzi a cui io devo moltissimo
Iniziamo Novembre con il passo giusto. Grande serata per i ragazzi della Muay Thai, del Jiu Jitsu e delle MMA, senza dimenticare il gruppo, sempre più affollato, di chi pratica Sambo.
Le giornate iniziano di mattina, quando gli agonisti di MMA e Jiu Jitsu passano per allenarsi. Prosegue poi nel pomeriggio, con lavoro più specifico, delle singole discipline.
Si può assistere a sparring di MMA, Jiu Jitsu e Muay Thai, talvolta contemporaneamente. Ed è un bel vedere poter confrontare le singole discipline, con le loro differenze e peculiarità.
A breve inizieremo le sessioni di sparring specifico di MMA. 

lunedì 4 novembre 2013

13-14: time for Jiu Jitsu


Lunedì e Giovedì, dalle 13 alle 14 si fa Jiu Jitsu. Per chi non ha tempo di sera, per chi vuole raddoppiare l'allenamento e...per chiunque.
Riscaldamento, parte tecnica e parte pratica. Tutto inserito nell'abbonamento OPEN, che permette, comunque, di frequentare l'Accademia in qualsiasi orario ed in tutte le classi.

Come ogni Lunedì...Muay Thai


Ricomincia la settimana e, come di consueto, riparte la consueta lezione di Muay Thai, che riesce ad accomunare nella medesima passione, amatori ed agonisti, ragazzi e ragazze.
Il corso è gestito da Gualtiero Pendolino, che segue l'attività degli atleti agonisti, quindi da Giuseppe ed Esteban, entrambi dediti alla preparazione fisica e tecnica del gruppo.
Esteban è anche atleta pro ed, il 30 Novembre, sarà impegnato a Kick and Punch, assieme a Matteo Fossati, evento al quale parteciperemo in massa con il nostro tifo
I corsi di Muay Thai sono il Lun-Merc-Ven, dalle 19.30 alle 21 ed è possibile iscriversi durante tutto l'anno.

domenica 3 novembre 2013

Sfortunato il Mondiale di Ale


La trasferta californiana di Ale al Mondiale no-gi non è stata fortunata. La gara si è conclusa al primo turno, nel quale il campione delle ultime due edizioni e di quest'ultima lo ha sconfitto con una chiave al piede.
Rimane comunque tracciata la partecipazione ad un Campionato del Mondo, comunque sia andata, unico italiano presente.
In queste occasioni non è facile sfuggire alla retorica, ma sicuramente una sconfitta, a 17 anni, non incide minimamente su una carriera o su un progetto.
Ale ha passione per il Jiu Jitsu e desidera investire in questo sport parte della sua vita. 
Per questo motivo ciò su cui si dovrà riflettere verrà fatto in assoluta serenità, nell'interesse ed a vantaggio di tutti.

Il 27 Dicembre Filip torna nella gabbia!!


Il 27 Dicembre, subito dopo aver scartato i regali di Natale, Filip farà il rientro in un evento professionistico italiano.
Nei giorni scorsi avevamo parlato di inizio anno ed invece il tutto viene anticipato.
Evento, località e, soprattutto, avversario, saranno comunicati nei prossimi giorni, non appena verrà ufficializzato l'evento.
Nel frattempo, Filip esordirà in un torneo di Jiu Jitsu, lottando al Milano Challenge.
Non ho dimenticato qualcun altro delle MMA, a cui chiederò la disponibilità a combattere in una data un po' particolare.

Alberto, il piccolo "samurai"


Alberto ha cominciato a praticare Jiu Jitsu, provenendo dallo stile tradizionale, inizialmente con ritmo monosettimanale. Nel tempo l'interesse e la passione per lo stile brasiliano lo ha portato ad intensificare la pratica, che è sempre stata costante ed attenta.
Dopo pochi mesi ha preso parte alle prime competizioni, fino alla vittoria al T1 Bjj Cup, dello scorso mese di Ottobre.
Look, senso della disciplina e "pregresso" lo assimilano molto all'idea di un piccolo samurai, benché sia poi un ragazzo che tutti, nel tempo, hanno saputo apprezzare.

sabato 2 novembre 2013

Chi non vuole allenarsi con lui?


Fra meno di due settimane apparirà sul nostro tatami Leandro Lo, per una settimana. Per quasi tutti è la prima opportunità di potersi allenare giornalmente con uno dei 3-4 migliori lottatori del Jiu Jitsu contemporaneo.
Il tutto proprio nei giorni immediatamente precedenti alla competizione del Milano Challenge, che per molti rappresenterà l'esordio in una gara di Jiu Jitsu.
Leandro Lo, lo ribadisco, è un fuoriclasse che, come constaterà chi avrà l'opportunità di allenarsi assieme, è di un'altro pianeta.
In possesso di un gioco che mixa tradizione e modernità, senza eccessivi estremismi e fronzoli, Lo è in grado di attaccare per passare la guardia come pochissimi altri, così come può gestire la guardia stessa secondo un approccio che ha sviluppato e personalizzato nel tempo.
Speriamo di poter organizzare una sorpresa, in occasione dell'appuntamento con questo grande campione.

Leandro Lo, Saulo e Xande Ribeiro: tanta tecnica


Saulo, Xande e Leandro Lo condividono il tatami per uno scambio tecnico ricco di dettagli e particolari.
Bello vedere tre grandi campioni del recente passato (Saulo) e di oggi (Xande e Lo), scambiarsi punti di vista su dettagli e posizioni.

venerdì 1 novembre 2013

Fra poche ore Ale lotta al Worlds No-Gi

Abbinamenti gara
Mancano poche ore ormai al debutto al di Ale al Mondiale no-gi, categoria Juvenile 2, Peso Medio.
Saranno 4 gli avversari di Ale, il quale va sicuramente elogiato per la passione e l'amore che ha verso lo sport che pratica, passione ed amore che lo hanno spinto, a 17 anni, ad iscriversi a questa competizione, che si svolgerà in California. Credo si tratti del il più giovane atleta italiano ad aver preso parte a questa gara, a cui io ho partecipato con ben oltre il doppio dei suoi anni, nel 2010.
Il risultato, in questi casi, non è mai prevedibile, ma di sicuro c'è che Alessandro ha abilità ed un grande talento, in relazione alla sua età, in un momento in cui il Jiu Jitsu comincia a vedere sempre più giovanissimi avvicinarsi ad esso. Ed ha gli strumenti per fare una bellissima competizione e per farsi onore.
Noi faremo il tifo per lui.