lunedì 31 dicembre 2012

Fra 7 giorni sarà possibile allenarsi nella gabbia ottagonale!


Dal 7 Gennaio sarà possibile, per tutti i praticanti di MMA, allenarsi all'interno di una gabbia ottagonale, di 8 metri di diamtro e montata su una pedana 10x10 mt. In questi anni chiunque abbia lottato secondo regolamento MMA, ha dovuto adattarsi alla struttura che ci ha ospitato. D'ora in poi sarà possibile invece provare il lavoro alla parete ed abituarsi all'impatto che, combattere in questa "struttura", inevitabilmente ha su chi vi entri per combattere.
Sebbene con pochi mezzi, siamo riusciti, in due anni, a toglierci molte soddisfazioni, in ambito Mixed Martial Arts e questo ci rende estremamente fiduciosi su quanto margine di miglioramento abbiamo ancora.
Qualora ci fossero promozioni che organizzano eventi su ring, non avremo comunque difficoltà, perchè, presso la nuova sede della nostra Accademia, in Via Correnti 37/a, verrà montato un ring fisso regolamentare.
Ci attendiamo molto anche dai giovani che frequentano le classi MMA per Principianti, ovvero per imparare le basi ed i concetti di questo genere di combattimento. Qualcuno di loro, infatti, potrebbe fare, a breve, il salto, allenandosi assieme agli agonisti.
Nella gabbia ci sarà spazio per tutti!

ADCC 2005: Marcelo Garcia vs Xande Ribeiro


Marcelo Garcia e Xande Ribeiro si affrontano nella finale per il 3° posto Assoluto della edizione 2005 dell'ADCC, il torneo di Lotta con finalizzazioni, senza kimono, più prestigioso al Mondo. Entrambi i lottatori giungono all'appuntamento del 2005 al top. Quell'anno rappresenta infatti per entrambi uno dei migliori della loro carriera agonistica, che è proseguita ad altissimi livelli fino ad oggi. La vittoria andrà a Marcelo Garcia, con uno strangolamento da dietro da manuale, marchio di fabbrica del lottatore dell'Alliance. Al termine dell'incontro, grande stima reciproca ed affetto tra i due combattenti. Xande applaudirà alla vittoria dell'avversario e Marcelo dimostrerà grande misura nell'esultanza, come segno di rispetto ed umiltà nei suoi confronti.

domenica 30 dicembre 2012

UFC 155: Junior dos Santos vs Cain Velasquez VIDEO






Cain Velasquez si riprende il titolo, dopo poco più di un anno, togliendolo a colui che glielo aveva strappato, in 64 secondi, nell'UFC on Fox1.
Velasquez ha dominato dall'inizio alla fine, pressando in continuazione il brasiliano, che, soprattutto nei primi 3 round, è stato portato a terra a ripetizione. Nelle fasi in piedi il neo-campione ha sempre messo a segno i colpi migliori, affidandosi, nelle fasi di clinch contro la rete, ad una efficace ed incessante "dirty boxing".
Già nel primo round dos Santos, su un preciso destro è andato a terra, subendo la lunga ed incessante azione in Ground and Pound dell'americano di origini messicane. Al termine del primo round "Cigano" tornava all'angolo vistosamente barcollante.
La seconda e la terza ripresa hanno seguito il medesimo andamento, con Velasquez sempre avanti, pressando, colpendo ed imponendo il proprio wrestling. Nella quarta e quinta ripresa, il dominio di Velasquez ha continuato ad esprimersi in maniera netta, sebbene il considerevole vantaggio acquisito lo abbia indotto a rischiare di meno, portandolo a gestire maggiormente l'azione, piuttosto che renderla continuamente incalzante.
Nel frattempo, si staglia all'orizzonte la poderosa sagoma di Allistair Overeem, che sta rientrando dalla squalifica.

Il Sabato il Jiu Jitsu è tecnico


Il Sabato è dedicato, come da pianificazione, alla pratica no-gi, eccetto nei casi in cui vi sia da preparare una competizione con GI. In quel caso, anche di Sabato, si pratica con il kimono.
Se nel corso della settimana hanno grande importanza condizionamento e lavoro di sparring, il Sabato alla Kama, dalle 10 alle 12, tralascia questi due aspetti (non sempre, ma molto spesso), per privilegiare quasi esclusivamente l'aspetto tecnico. In questa classe grande rilevanza viene data anche allo studio della parte in piedi, di leglocks ed altri attacchi meno "convenzionali".
Nella mattinata di ieri, dopo un breve riscaldamento, due ore circa di tecniche, aventi come soggetto gli strangolamenti con il GI, essendo ormai prossimo l'Europeo di Jiu Jitsu.
Più di una dozzina di applicazioni di questa tecnica, che è una delle più sviluppate nel Jiu Jitsu, da varie posizioni e tutte, pur applicabili ad ogni livello, destinate comunque, preferibilmente, a praticanti di maggiore esperienza.
Il "Sabato tecnico" è un'ottima opportunità per allenarsi senza la pressione e lo stress dell'orario e della giornata lavorativa trascorsa e da trascorrere l'indomani, come può talvolta accadere in settimana.
Fino a fine mese GI anche di Sabato, almeno fino all'Europeo di Jiu Jitsu, la gara europea più impegnativa e difficile in ambito continentale, tra tutte le discipline lottatorie a cui ci dedichiamo. Poi ritorno al NO-GI dal 26 Gennaio.
Da Gennaio appuntamento confermato, sempre di Sabato, dalle 10 alle 12, NO-GI, anche presso la nuova sede di Via Cesare Correnti 37/a.

sabato 29 dicembre 2012

Iliadis, you must win


Ilias Iliadis, uno dei migliori judoisti contemporanei, in poco più di due minuti, con il suo inglese semplice ed essenziale, racconta del suo approccio alla competizione, del suo rapporto con il suo coach e la famiglia, e, soprattutto, del training interiore e di come "parla a se stesso" il Campione Greco, di origine georgiana, prima di iniziare la lotta.
Iliadis, tra l'altro, è un judoista spettacolare, trecnico e potente, che è sempre un piacere vedere sul tatami.

E il meglio deve ancora venire


Si chiude un'altro anno, anche se la stagione prosegue fino all'Estate. Ormai è diventato difficile ed impegnativo fare il computo dei risultati e dei successi raggiunti e, tra l'altro, preferisco astenermi dal farlo. Meglio concentrarsi sui progressi e sui miglioramenti che tantissimi dei nostri ragazzi hanno raggiunto in questi mesi.
Nell'ultimo scorcio dell'anno, da Ottobre in poi, ho assistito al salto di qualità di mentalità ed attitudine di tanti ragazzi. Alle competizioni, di qualsiasi livello esse siano, sia nel Grappling che nel Jiu Jitsu, la nostra Accademia partecipa sempre in massa, e voglio tralasciare, per una volta, l'aspetto "risultati".
Anche chi non ha modo di gareggiare, è parte integrante di una SCUOLA che offre, a tutti, l'opportunità di praticare Jiu Jitsu divertendosi, per agonismo, per socializzare o per qualsivoglia motivo.
E' il frutto di qualche anno di lavoro. Tra di noi solo ragazzi sinceri, retti e consapevoli. In una parola UOMINI. Giovani e meno giovani che hanno affetto per la propria Accademia, per i propri compagni di allenamento e per chi insegna loro. E sanno lo dimostrano, con i fatti e non con le parole, riempiendosene la bocca in maniera ridicola.
La nostra Accademia, è nata, vive e proseguirà con questo spirito e con questa passione, anche se avremo la fortuna di poter praticare in uno spazio più grande ed ospitale.
Molti avranno notato come, in questi mesi, non abbia MAI parlato in "seduta comune" di qualche microscopico episodio che poteva dare eccessiva esposizione a chi si è mostrato per quello che era.
Sapevo di avere a che fare con ragazzi intelligenti, innanzitutto. Sono poi abituato a parlare delle cose che contano e quello era un aspetto di NESSUNA IMPORTANZA. Un effetto positivo c'è comunque stato: sono stati isolati gli ipocriti (a cui non mancherà, prima o poi l'opportunità di parlare faccia a faccia) ed ha cementato un gruppo (il nostro) ancora più forte, attorno alla nostra Accademia ed al sottoscritto. E di questo vi sono immensamente riconoscente.
Di una persona rimpiangiamo il saluto. Di un uomo: ERNO STEFKO.

venerdì 28 dicembre 2012

Vuoi allenarti nella gabbia, sul ring o sul tatami? Diventa parte di un progetto: Accademia Kama


Sia che tu voglia venire alla Kama per allenarti in un ottagono regolamentare, sia che tu voglia allenarti sul ring o sul tatami, modellando il tuo regime sulle tue possibilità e sui tuoi obiettivi, comunque sia, diventerai parte di un progetto. Il progetto che vuole coinvolgere persone di ogni età e sesso che vogliano superare il modello "convenzionale" di benessere, dedicandosi alle Arti Marziali ed agli Sport da Combattimento (MMA-Muay Thai-Jiu Jitsu Brasiliano-Sambo-Krav Maga-Corsi per bambini e donne), ovvero le discipline che promettono e mantengono la promessa di migliorarti a livello fisico e di autostima e sicurezza. Potrai allenarti duramente o solo per divertirti ma, comunque, otterrai gli obiettivi che ti sei prefissati.
Accademia aperta tutto il giorno, con a disposizione un'area attrezzi per potenziarti e rafforzarti.
Non hai motivi per mentire a te stesso! Entra in Accademia Kama. Per combattere, per diventare forte o per divertirti!

La Nuova Kama apre il 7 Gennaio!!


Non c'è molto da dire, c'è solo una data: 7 Gennaio 2013. In quel giorno aprirà la nuova sede dell'Accademia Kama di Seregno, in Via Cesare Correnti nr.37/a.
Manca davvero poco e, finalmente, apriremo i battenti di una Accademia che ha l'obiettivo di riunire, attorno all'idea di Sport ed Arti Marziali i migliori tra giovani e meno giovani. Tutti aventi un unico comune denominatore: la passione per lo Sport fatto seriamente e, soprattutto, con passione.
Ringrazio tutti coloro che mi hanno affiancato in questo progetto ed a tutti i ragazzi che, con la loro fiducia ed il loro affetto hanno reso possibile la realizzazione di questo progetto!
A brevissimo gli orari dei corsi, che non subiranno piccoli ritocchi. L'Accademia sarà comunque aperta dalle 10 alle 22, con possibilità di abbinare allenamento cardio e pesi alle classi di Jiu Jitsu, MMA, Lotta, Grappling, Krav Maga e molto altro.
Chi si vuole allenare, non ha che fare l'abbonamento e venire ad allenarsi durante tutto l'arco della giornata!

Declare guerra aos que fingem te amar: NO CREONTE


Qualcuno ci prenderà per degli ossessionati da questa idea di CREONTE e CREONTISMO. In realtà è qualcosa a cui chi sta alla Kama tiene particolarmente, senza dubbio, ma è anche un modo di scherzare e ridere su quello che è diventato, nel tempo, qualcosa di "trendy" in Accademia.
Sono tanti, ad esempio, coloro che si divertono ed amano farsi fare una foto con il logo NO CREONTE alle spalle.
E' un modo di scherzare e, quando ho trovato questa immagine, ho deciso di condividerla con tutti i ragazzi, per scherzarci ancora su, ma senza dimenticare che....si possono dimenticare le vittorie e le sconfitte, dei giorni belli e di quelli tristi, ma non si dimentica mai chi ha tradito o si è dimenticato della sua Accademia e del suo Maestro per interesse personale.
Chi è CREONTE rimarrà tale e marchiato a vita.

giovedì 27 dicembre 2012

PRIDE 25: Fedor vs Minotauro 1


Sebbene proveniente da un lungo periodo di imbattibilità, sarà questo match a consacrare Fedor in maniera definitiva.
Fedor affronta il miglior Peso Massimo di quel periodo: Antonio Rodrigo Nogueira, specialista di Jiu Jitsu e Campione in carica del PRIDE. Il match sarà una battaglia senza quartiere, in cui Fedor dominerà in lungo e in largo, imponendo il suo devastante Ground and Pound e la sua ferocia agonistica ed atletica.
Minotauro, dal canto suo, strabilierà tutti per l'incredibile capacità di incassare i colpi del russo.
Dopo questo match, Fedor incontrerà altre due volte il brasiliano. Nella seconda occasione il match verrà fermato e decretato "no contest", a seguito di un profondo taglio che Fedor si era causato, in maniera fortuita.
Nel terzo incontro, Fedor, ancora una volta, imporrà la sua superiorità e si avvierà verso un lunghissimo dominio, durato per molti anni.

mercoledì 26 dicembre 2012

Orari Jiu Jitsu 27 e 28 Dicembre


Le classi di Jiu Jitsu di Giovedì 27 Dicembre e Venerdì 28 saranno anticipate alle ore 19. Il corso per cinture bianche sarà pertanto inglobato assieme a quello per studenti più esperti.
Sarà una buona occasione per allenarsi tutti assieme, almeno per una volta.
Anticipo valido anche per chi si prepara alle MMA agonistiche. Per chi fa MMA dalle 17.30 alle 19, tutto regolare.

Stiamo lavorando per voi: la nuova Accademia Kama è quasi pronta


Nonostante il periodo festivo, continuano le attività per rendere agibile la nuova sede della nostra Accademia che, da Gennaio, sarà situata in Via Cesare Correnti 37/a, sempre a Seregno.
Entro fine settimana la gran parte dei lavori sarà completata, poi posizioneremo la grande gabbia, il ring, il tatami ed attrezzeremo lo spazio pesi.
Una volta terminati i lavori, ci attendono 2-3 giorni davvero febbrili, per arredare il tutto.
Non ho ancora comunicato la data di apertura, ma sarò in grado di farlo entro fine anno. Successivamente, nel giro di pochi giorni, potremo aprire, sempre che la burocrazia non ci rallenti troppo.
Tenersi pronti, quindi e, per chi avrà voglia di dare una mano, ci sarà da darsi da fare per un paio di giorni.

Muay Thai: Buakaw vs Jomhod


Incontro tra due leggende della Muay Thai: Buakaw affronta Jomhod. Entrambi molto popolari in patria ed in Europa. Il match si è svolto in Svezia, nel 2006.
Buakaw avrà la meglio su Jomhod, peraltro già ampiamente in declino.

martedì 25 dicembre 2012

Il coraggio di provarci. Giovanni l'ha fatto!


La nostra Accademia non ha un protagonista o due. Non si personalizza su una figura che si staglia sugli altri. La nostra Accademia è ogni singolo individuo, con la sua storia, ben oltre e ben lontano dal piccolo obiettivo di vincere una gara o una lotta. Tutto questo viene dopo, molto dopo. Così come non esiste un atleta che non abbia mai perso, altrettanto non ce ne sarà mai uno che, per un giorno, non assapori la gioia della vittoria.
Sono le piccole storie che rendono grandi i loro protagonisti. E così è stato nella gara di Grappling di Castelletto Ticino.
Giovanni si era iscritto a questa competizione in classe B, dopo aver partecipato al Campionato Italiano ed alla Coppa Italia nella classe C.
Una cintura bianca, formalmente, dovrebbe gareggiare nella D, ma Giovanni ha voluto mettersi in discussione. Due-tre giorni prima gli ho insinuato ilo tarlo di poter concorrere nella A, senza preoccuparsi del risultato finale.
All'atto della formalizzazione delle iscrizioni, per un errore, Giovanni è stato inserito nella B, nella quale era già in finale (avevo sbirciato gli abbinamenti).
In classe A vedevo nomi conosciuti e temibili, per cui, volendo evitare che la sua giornata di gara potesse concludersi in maniera deludente, gli ho chiesto di riflettere con attenzione.
La sua insistenza ha prevalso e, quindi, Giovanni, da bianca, ha partecipato alla classe A, tra cinture marroni già vincitrici di gare di prestigio e cinture viola reduci da piazzamenti ai Campionati Italiani di Grappling.
Giovanni ha perso il primo match ai punti, forse "intimidito" dal valore dell'avversario. Intanto, poco dopo, veniva anche chiamato per lottare in classe B, dove trovava subito il successivo vincitore. Sconfitta di misura anche in questo caso.
Ma il bello doveva ancora venire.
Ritrovato lo spirito giusto, Giovanni si giocava la finale per il 3° posto B in maniera aggressiva e decisa, portando a terra l'avevrsario, controllandolo, passandogli la guardia e finalizzandolo con un armbar. Prova bellissima!
A seguire la finale per l'Oro in classe B e, di nuovo sulla materassina, 5 minuti dopo. In gioco il Bronzo classe A. Ancora grandi stimoli, coraggio ed aggressività gli permettevano di portarsi rapidamente sul 5-0, prima di chiudere con una chiave al ginocchio.
Sono le piccole storie che rendono grandi i protagonisti.
Bravo, Giovanni!

lunedì 24 dicembre 2012

Buon Natale a tutti!!



UN NATALE FELICE E SERENO A TUTTI VOI!

Bravissimi tutti a Castelletto nel Grappling e Super Giovanni. Premiata la grande prova di coraggio!!


Complimenti ai ragazzi che si sono cimentati nel Grappling FIGMMA a Castelletto. Classe A: Anna vince senza avversarie con cui potersi misurare. Marius commette una scorrettezza nel primo match, che gli pregiudica la vittoria del torneo, ma si aggiudica il Bronzo. Bravissimo e menzione particolare per Giovanni Donzelli, che sceglie di gareggiare in classe A, e per un errore sarà incluso anche nella B. In entrambe si aggiudica il Bronzo, dopo aver affrontato e perso, di misura, con cinture marroni e viola, lui cintura bianca (!). Le sue vittorie nelle finali 3°/4° posto giungono per armbar in classe B e leva al ginocchio con l'avversario in classe A...guarda caso tecniche provate negli ultimi 4-5 giorni. Due successi che arrivano a 5 minuti l'uno dall'altro. Una vittoria, un match in mezzo per respirare e via con la finale classe A. Preciso che Giovanni ha insistito per far parte della classe A, nonostante in classe B fosse già in finale, come emergeva dagli abbinamenti iniziali. Cornel esce al primo turno (classe C) ai punti e preferisce non attendere i ripescaggi, al termine di una giornata estenuante. Complimenti a tutti, ancora messe di medaglie (nelle classi dei migliori!!). 
Auguri di Buone feste!!

Il condizionamento fisico, secondo Rodolfo Vieira


Tutto questo video può essere riassunto in una sola espressione usata da Vieira "I train a whole whole really". Mi alleno tanto, tanto, davvero".
Per chi pensa che la preparazione ad una qualsiasi competizione importante si limiti ad una parte di sparring e ad una seduta di pesi, è utile ricordare che esiste un addestramento che migliori resistenza, velocità, potenza, forza, capacità lattacida, ecc, ecc. E ciascuna di queste componenti deve essere "lavorata" e condizionata in maniera adeguata, seguendo una programmazione attenta.
Fatta la routine di pesi e/o fatti 5 o 10 round di sparring, si è fatta una parte del lavoro. Il resto deve ancora essere compiuto. Così l'allenamento non è completo.

domenica 23 dicembre 2012

Sambo highlights


Un highlights sul Sambo, presentato da Igor Kurinnoy, uno dei migliori lottatori della sua generazione. Proiezioni, atterramenti e lavoro al suolo propri di una Scuola Marziale all'avanguardia nella preparazione fisica e nello studio della biomeccanica e della fisica dei movimenti.
L'idea è quella di introdurre questa disciplina, su base monosettimanale, almeno inizialmente, in maniera da creare, nel tempo, una squadra che si dedichi a questo genere di competizioni e, contemporaneamente, coadiuvare ed integrare al meglio il lavoro del Jiu Jitsu.

Ramon Dekkers: Muay Thai made in Holland


Ramon Dekkers è stato il lottatore di Muay Thai più dominante, a metà degli Anni Novanta ed uno dei migliori di sempre, pur non essendo, cosa rara, thailandese.
Dekkers ha battuto i thai a casa loro, imponendosi in tutti i modi, ma, in particolare, utilizzando in maniera efficace e straordinaria un'ottima scuola pugilistica.
Da Gennaio anche la Muay Thai della nostra Accademia sarà di ottimo livello tecnico e, su questo sport, puntiamo molti dei nostri sfrorzi.
Sarà Muay Thai targata Esteban Maza!!


Due episodi interessanti, accaduti a due ore di distanza...

William, 13 anni appena compiuti. Pratica Jiu Jitsu, MMA, Muay Thai
Nel pomeriggio di Venerdì, sono accaduti due episodi, distanti tra loro di un paio d'ore, che mi hanno fatto divertire e riflettere al tempo stesso.
Nel pomeriggio si è presentato, in anticipo sugli altri, un ragazzino di 15 anni, che frequenta la nostra Accademia con molta discontinuità da circa 2 mesi, a livello assolutamente amatoriale, e con il quale, prima dell'inizio della classe e dal momento che non era giunto ancora nessuno, ho avuto modo di scambiare un paio di battute.
Il ragazzo mi ha detto che risente di un "leggero problema a respirare". Vista tale situazione i genitori gli avrebbero consigliato di lasciare l'attività sportiva, che potrebbe essere causa di tale "malanno", così come  gli avevano fatto interrompere un altro sport, 2-3 anni prima (a 12-13 anni!!), per un non meglio specificato "problema al ginocchio".
Se anche le funzioni salutari dello sport vengono negate, siamo a cavallo..non basta il solito stereotipo e "luogo comune" della violenza. Adesso lo sport, almeno per qualcuno, nuocerebbe addirittura alla salute di un quindicenne sottopeso, senza un minimo di resistenza e forza e ad una età in cui dedicarsi all'attività fisica non può che rafforzarlo e farlo crescere più forte e sano.
Ma tant'è..
Un paio d'ore più tardi, terminato l'allenamento con una decina di minuti di anticipo, abbiamo avuto modo di "interrogare" Marius sulla Lotta in Lituania, suo Paese di origine.
Marius ha raccontato di avere fatto la prima gara a 9 anni, dopo tre mesi di allenamento e che, piccolo e magro, dovette "tagliare" un kg (da 30 a 29 kg!!) per rientrare nella divisone di peso inferiore. Marius ha poi raccontato di come, a 17-18 anni, tagliasse anche 7 kg in tre giorni (con peso il giorno stesso della competizione).
Marius è stato un lottatore molto forte in casa ed ha vinto moltissimi titoli. Ora, a 23 anni, è un giovane forte e sano come un pesce.
Episodi, per ragioni differenti, divertenti e che fanno riflettere...entrambi.

sabato 22 dicembre 2012

Lottare oltre le regole


Una cintura bianca, azzurra o viola di Jiu Jitsu non può portare alcune tecniche, che sono permesse solo al livello superiore. Tutto ciò non viuol dire che una cintura viola non debba sapere che cosa sia una leva ad un ginocchio o che, una bianca, per poterla imparare, debba attendere 7-8 anni. Non la può fare in competizione, ma deve saperla fare e deve sapersi difendere.
Un lottatore è completo quando lotta e gareggia sia con GI che senza e quando è in grado di padroneggiare, nel tempo e progressivamente, ogni tipo di attacco. Siano essi compressioni o leve alle gambe. Se le escluderà dal proprio repertorio, innanzitutto limiterà, e di molto, la capacità di poter attaccare ed, in secondo luogo, potrà trovarsi a mal partito nel caso in cui debba trovarsi a dover affrontare un ragazzotto con sei mesi di allenamento, che magari attacca gambe e piedi da ogni angolo.
Un lottatore deve saper fare tutto e deve potersi misurare con GI e senza GI, al di là delle regole della disciplina che predilige.
La leva al tallone è vietata in quasi tutti i regolamenti, ma proprio con quell'attacco si sono conclusi quasi il 40% degli incontri dell'ultimo ADCC (dove quasi ogni attacco è permesso).
Soprattutto al Sabato ci concentriamo su finalizzazioni agli arti inferiori, compressioni ed altre tecniche con radici più vicine al Sambo, al Catch Wrestling ed alla Luta Livre. Ed una buona parte del lavoro prevede anche entrate e proiezioni in piedi.
Quindi lottare con e senza GI ed attaccare parte superiore ed inferiore del corpo, senza aspettare anni per poterlo fare.
Un lottatore è completo quando si misura indipendentemente dai regolamenti e, devo ancora farlo notare, i migliori dei nostri ragazzi vincono e gareggiano con GI, senza GI e nel Grappling.
Detto questo, la nostra è una Scuola in cui si studia Jiu Jitsu, ma senza limitazioni regolamentari.

Quando intendo allenarsi con gente forte invece di fare un "camp", intendo questo...


Quando intendo che è decisamente meglio allenarsi per un periodo in un team forte, con almeno 4-5 ragazzi in gamba ed un buon Maestro, in grado di dare valore aggiunto al patrimonio tecnico individuale intendo quanto indicato in foto: partecipare ad un seminario in una Scuola seria e forte, in cui ci si possa misurare con lottatori di qualità, in una classe tenuta dal migliore agonista italiano di Jiu Jitsu: Luca Anacoreta.
Ho personalmente invitato alcuni dei ragazzi più appassionati della nostra Accademia a partecipare a questa iniziativa ed hanno risposto Andrea, Ale e Teo Corbetta.
Complimenti. Anche grazie a queste esperienze il livello della nostra Accademia continuerà a crescere!

venerdì 21 dicembre 2012

Muay Thai by Esteban Maza, da Gennaio!!


Un breve highlight relativo ad Esteban Maza, il quale, assieme a Matteo Fossati, gestirà i corsi di Muay Thai che partiranno a Gennaio, presso la nuova sede della nostra Accademia, in Via Cesare Correnti nr.37/a, a Seregno.
Oltre alle classi settimanali, entrambi gli insegnati (tra i migliori fighters del circuito italiano), saranno disponibili per lezioni private, durante l'intero arco della giornata.
Sfido chiunque a trovare, in zona, istruttore più qualificati di Esteban e Matteo.
Manca sempre meno!!

Evento di MMA a Febbraio: noi ci saremo!


A fine Febbraio (ho già data e luogo, ma aspetto l'ufficializzazione della promozione che organizza), si svolgerà una serata di MMA, che si prospetta di ottimo livello.
Uno dei nostri fighters prenderà parte all'evento ed anchge in questo caso aspetto comunque che a darne notizia siano gli organizzatori, ma esiste la possibilità anche per gli altri nostri ragazzi di essere inseriti nel match-making.
Invito pertanto i lottatori di MMA interessati a prendere parte a questo gala di proporsi, perché esistono ottime prospettive di essere considerati.

giovedì 20 dicembre 2012

Work in progress: la nuova Kama sta nascendo


Ancora un pò di pazienza e si parte con la nuova avventura. Far partire una qualsiasi attività, in Italia, è una impresa e mai come adesso me ne sto rendendo conto. Tra cavilli, leggi cambiate, adeguamenti ed adeguamenti degli adeguamenti. Sono più a Seregno che a Milano.
Ma ormai ci siamo. E' questione di pochi giorni. Entro fine anno vi comunicherò la data di partenza, in maniera da non dover rettificare quanto in programma.
Ma tenetevi pronti, perché l'annuncio precederà l'apertura di pochissimo, poi, finalmente, la nostra idea e proposta di sport in qualsiasi giorno ed orario, finalmente si realizzerà.
Jiu Jitsu Brasiliano, MMA, Muay Thai, Muay Thai, Krav Maga, Sambo e molto altro. Gabbia, ring, tatami, area sacchi, saletta massaggi, sala pesi, possibilità di allenarsi dalle 10 alle 22, anche privatamente, in un'area di 700 m2. Il tutto in un ambiente che, già da ora, coinvolge genitori e figli, i quali, contemporaneamente, frequentano la nostra Accademia, nella quale si respira aria di benessere e fratellanza.
Il tutto con un abbonamento unico, che sarà in linea con quello attuale.
Preparare l'attrezzatura...stiamo per partire!

Summer Camp vs allenamento presso team


Esprimo il mio punto di vista su un fenomeno che si sta diffondendo negli ultimi anni: il Summer Camp di Jiu Jitsu.
Questo genere di iniziative sono generalmente proposte da fuoriclasse del Jiu Jitsu e non vi è dubbio che possano essere istruttive ed interessanti, anche se, almeno per me, hanno una forte connotazione di "marketing". I migliori lottatori italiani non credo partecipino a camp estivi, se non a quelli del proprio team di appartenenza.
Può essere, questo, un ottimo metodo, per chi appartenga a piccoli gruppi, per poter scambiare con altri lottatori, ma per chi abbia una qualità di training di buon livello presso la propria Accademia, ritengo che la soluzione migliore sia quella di trascorrere qualche giorno presso un club che, per qualsivoglia ragione, riunisca requisiti di serietà ed affidabilità, per poter tornare arricchiti.
In Estate, spesso, ci sono meno praticanti sul tatami, e questo è spesso un vantaggio, piuttosto che uno svantaggio. Nei campi organizzati, si lavora con decine e decine di altri ragazzi ed essere seguiti bene è quasi una chimera.
Io sceglierei invece un buon team, che garantisca un allenamento di qualità, con ragazzi in gamba ed un buon Maestro, che mi permetta un paio di sessioni al giorno, senza necessariamente dovermi concentrare sul condizionamento (quello lo farò a casa). Con spese minori e con la giusta tutela, si può capitalizzare molto meglio un periodo che si desideri trascorrere all'insegna del Jiu Jitsu.

Gara di Grappling a Castelletto Ticino: ecco chi partecipa


Saranno Marius, Cornel, Giovanni Donzelli ed Anna a fare l'ultima competizione dell'anno, a Castelletto Ticino, Domenica prossima.
Teo, che è stato particolarmente impegnato in questi giorni, passerà la mano, almeno stavolta, sebbene avesse gran voglia di mettersi in gioco ancora. Non mancheranno occasioni, nelle prossime settiamen
Sono sicuro che sarà ancora una grande giornata per la nostra Accademia e, soprattutto, una occasione per divertirsi e farsi gli auguri di Natale.
Ringrazio tutti i ragazzi che, a poche ore dal Natale, hanno accettato di lottare.

mercoledì 19 dicembre 2012

Erno, uno di noi. Grazie di tutto!


Ieri sera Erno si è allenato per l'ultima volta nella nostra Accademia. Tornerà in Ungheria domani.
Erno ci lascia dopo due anni e mezzo. Si è allenato sempre con straordinaria costanza, divenendo un punto di riferimento ed un esempio per tutti.
Erno si è allenato duro, ha lottato nel Grappling, nel Jiu Jitsu e, soprattutto, nelle MMA, in cui ha sempre gettato il cuore oltre l'ostacolo, sostenendo preparazioni al match durissime, ma che gli hanno permesso di togliersi grandissime soddisfazioni, in eventi prestigiosi.
Si interrompe una collaborazione, ma non si interromperà il ricordo per l'amicizia ed il rispetto che ci legherà a lui.
Erno si è guadagnato il rispetto attraverso il dare rispetto. E' stato un ragazzo con cui, per me, è stato semplicissimo lavorare, perché si è sempre posto come l'ultimo degli allievi, per umiltà e modestia, ascoltando sempre tutti i consigli che gli sono stati dati.
Erno ha rappresentato le MMA della nostra Accademia nel migliore dei modi, ha sempre sostenuto la nostra squadra come un fratello maggiore. Si è sempre comportato da Uomo, e di questo gliene sarò riconoscente a vita ed ha sempre portato rispetto per i suoi colori.
Ogni qualvolta è entrato in un'altra palestra per un allenamento, l'ha sempre fatto indossando rash-guard e pantaloncini della nostra Accademia, per sua scelta. 
Non avremo più, con noi, un ragazzo gentile, di poche parole, ma di straordinaria umiltà, che ha rappresentato uno straordinario valore aggiunto per la Kama. Ma, soprattutto, è stato un Uomo serio e di parola, senza mai nascondersi dietro ipocrisie o pettegolezzi. Ciascuno di noi non potrà che conservare un ricordo positivo di lui.
Noi porteremo sempre nel cuore Erno, e sono sicuro che anche lui si ricorderà di noi.
Grazie di tutto, abbiamo trascorso due anni e mezzo magnifici, che il tempo non cancellerà mai.
Siamo molto dispiaciuti e ci mancherà la tua presenza in palestra ed il tuo allenarti in maniera "forsennata".
In bocca al lupo, Erno, speriamo tutti che la vita ti porti fortuna nel tuo cammino e contiamo di rivederti presto!
Erno, uno di noi!

20/12/12 scadenza iscrizioni Grappling Castelletto Ticino


La scadenza per le iscrizioni della gara di Grappling organizzata dal Born to Fight a Castelletto Ticino è il 20 Dicembre a mezzanotte.
La competizione sarà divisa in classi di esperienza e seguirà il regolamento della FIGMMA, sotto la cui egida viene promossa.
E' l'ultima competizione dell'anno, poi si festeggia il Natale e ci si avvia, a Gennaio, verso la nuova avventura, che prevederà il cambiamento di sede, in Via Cesare Correnti nr.37/a, sempre a Seregno, a 500 mt. da dove ci troviamo attualmente.

martedì 18 dicembre 2012

Seminario con Luca Anacoreta a Verona


Ad un paio d'ore da Milano, a Verona, l'opportunità di partecipare al seminario che Luca Anacoreta terrà presso il Jiu Jitsu Club di Luca Profeta e Francesco Gardini.
L'occasione è molto favorevole anche per imparare e fare un pò di sparring con i ragazzi del posto e con lo stesso Luca, in vista dell'Europeo, in programma fra poco più di un mese.
Il mio consiglio è, pertanto: PARTECIPATE!

Ancora Muay Thai!!


Stiamo insistendo molto con la Muay Thai, che nel 2013 sarà targata Esteban Maza e Matteo Fossati, due top fighters professionisti, i quali gestiranno le sessioni presso la nostra Accademia.
Siamo molto orgogliosi di avere l'opportunità di poter vantare due coach di tale livello, in attesa di ulteriori novità, che potranno riguardarci a medio termine.
La nostra Muay Thai sarà offerta ad amatori ed agonisti. Per scelta tecnica, preferiamo avviare i giovani al combattimento senza passare dal "light", ma piuttosto avviando i ragazzi attraverso le varie classi (N-C-B-A), che prevedono le adeguate protezioni, un regolamento meno "permissivo" e differenti tempi di combattimento.
A tutto il resto penseranno Esteban e Matteo, i quali saranno disponibili anche per lezioni individuali o di piccoli gruppi.

Giornate pre-natalizie di Jiu Jitsu e Grappling


In questi giorni pre-natalizi, stiamo sfruttando al meglio la possibilità di allenarci senza la consueta affluenza. Sul tatami, come sempre in questi periodi, non mancano i più fedeli, coloro che, abitualmente, sono presenti durante tutto l'arco della stagione.
Se nelle settimane scorse abbiamo lavorato con intensità sui "raspado", in queste ultime ci stiamo concentrando sui passaggi di guardia e sulle modalità che li rendono più efficaci.
Contestualmente è stato incrementato il lavoro sulla parte in piedi.
I ragazzi che si stanno preparando per l'Europeo stanno sostenendo lo sforzo maggiore, ovvero la fase di "accumulo" di lavoro, mentre i grapplers che lotteranno a Castelletto Ticino stanno partecipando alle ultime sessioni di allenamento.
A Castelletto Ticino si è iscritta anche Anna, e la cosa non potrà che giovarle, in vista dei prossimi appuntamenti. Le gare forniscono esperienza e coloro che vi prendono parte sono, solitamente, i ragazzi più affidabili e costanti. A tal proposito, meglio non candidarsi, piuttosto che dover ricorrere alle consuete giustificazioni. Le gare non sono un obbligo e non tutti se la sentono o hanno voglia di farle. La competizione è una "parte" del Jiu Jitsu, importante, ma pur sempre una parte, sebbene non si possa negare che i nostri agonisti rappresentino il "fiore all'occhiello" della nostra Accademia.

lunedì 17 dicembre 2012

Jiu Jitsu: per agonisti, principianti, donne e bambini


GENNAIO 2013...

Europeo di Jiu Jitsu


A fine mese di Gennaio avrà luogo, come di consueto, l'Europeo di Jiu Jitsu, organizzato dalla IBJJF, a Lisbona, in Portogallo.
Ad ora Andrea ed Ale prenderanno parte all'appuntamento che, da quasi dieci anni, raduna molti dei migliori lottatori a livello internazionale, sotto lo stesso palazzetto.
Ale parteciperà nelle categorie giovanili, nelle cinture azzurre, mentre Andrea, negli Adulti, Viola, Medio. E' un appuntamento la cui partecipazione dà sicuramente prestigio ed amplia il bagaglio di esperienza personale, come del resto ogni gara di alto profilo.
Entrambi si stanno preparando con grande cura e dedizione, ma anche con grande spirito e passione. 
Mi fa piacere pensare che parte della preparazione verrà svolta presso la nostra nuova sede, in  Via Cesare Correnti 37/a, dove ci trasferiremo dai primi di Gennaio. Da allora sarà possibile allenarsi in qualsiasi orario, dal mattino alla sera.
Organizzeremo e pianificheremo dei training specifici per preparare al meglio i nostri ragazzi. Ma di questo informeremo subito dopo Natale.

Mixed Martial Arts a partire da Gennaio


Il trasferimento permetterà a tutti i praticanti di MMA di allenarsi in una struttura adeguata alle attese e funzionale al tipo di allenamento e preparazione da sostenere.
Sia gli Amatori che chi intenda avviarsi a combattere, potranno giovarsi dell'area pesi, sostenendo l'allenamento di sparring nella gabbia o sul ring, a seconda di dove dovrà essere sostenuto il prossimo incontro.
Gli orari delle MMA saranno scorporati da quelli del Jiu Jitsu e della Muay Thai e, come per tutte le altre discipline, chi vorrà allenarsi potrà farlo in ogni momento della giornata. Sarà anzi da privilegiare ed incoraggiare il training in orari separati dalle classi regolari, che potranno essere una aggiunta al regime ordinario.
Per gli Amatori, che vogliano avvicinarsi a questa disciplina, ci sarà sempre la possibilità di allenarsi in maniera intensa e seria, senza peraltro dover necessariamente arrivare a confrontarsi a contatto pieno. Potranno imparare, confrontarsi in Accademia e mantenersi in ottima condizione fisica, magari misurandosi con regolamento dilettantistico.
Chi abbia intenzione di perfezionare un aspetto specifico, potrà infatti farlo frequentando o "scambiando" con chi fa Jiu Jitsu, Grappling o Muay Thai.
Nel 2012 hanno combattuto con regole MMA tre fighters della nostra Accademia. Per il 2013 puntiamo a raddoppiare il numero.

domenica 16 dicembre 2012

Jair "Sorriso" Goncalves


Jair "Sorriso" Goncalves è una cintura nera di Jiu Jitsu che ha trascorso alcuni mesi a Milano, nel 2005, invitato dal sottoscritto.
Pur non avendo una particolare inclinazione verso l'insegnamento, "Sorriso", per chi ha avuto la fortuna di allenarsi con lui, ha trasferito una enorme quantità di tecnica. In possesso di un Jiu Jitsu fenomenale, Sorriso, si fece conoscere in modo particolare nei paesi dell'Est (Lithuania, Serbia, Croazia), dove combattè e sconfisse alcuni lottatori di altissimo profilo, tra cui Valavicijus (già avversario di Fedor) e Lukas Jurkowski (che vedete in questo video).
In precedenza Sorriso aveva perso con Junior Cigano.
In questo video un "display" di tecnica e talento.

Samart Payakaroon: il miglior fighter di Muay Thai della storia


Sette minuti di highlights di Samart Payakaroon, probabilmente il miglior combattente di Muay Thai della storia.
Payakaroon era in possesso di un repertorio tecnico sconfinato, abilissimo con i pugni (cosa meno comune di oggi per i fighter di Muay Thai di 20-30 anni fa) e di una straordinaria abilità difensiva.
Payakaroon ha avuto anche una brillante carriera nella Boxe, in cui è diventato Campione del Mondo, nel 1986.
Da Gennaio, uno dei migliori fighter di Muay Thai in Italia, Esteban Maza, coadiuvato da Matteo Fossati, anch'egli pro, terranno i corsi presso la nuova sede dell'Accademia Kama, in Via Cesare Correnti 37/a, a Seregno.

Per chi è il Jiu Jitsu


"Il Jiu Jitsu è per la protezione dell'individuo, dell'anziano, del debole, del bambino, della donna e della ragazza. Per chiunque non abbia le qualità fisiche per difendersi."

                                                                                                  Helio Gracie

sabato 15 dicembre 2012

UFC on Fx 6: Rousimar Palhares vs Hector Lombard



Match attesissimo, tra due fighter molto simili da un punto di vista fisico e per l'esplosività dell'azione. Entrambi fisicamente dotatissimi, con Lombard ottimo judoka, con una presenza alle Olimpiadi e Palhares formidabile lottatore di Jiu Jitsu.
Il match si decide rapidamente, grazie alla migliore abilità in piedi di Lombard, contro cui "Toquinho" ha oposto davvero molto poco. Troppo migliore lo striking del cubano, esplosivo e preciso. Palhares non ha mai trovato il tempo per entrare e così, verso la fine del primo round, una combinazione in piedi, decisamente accusata dal brasiliano, ha spostato brevemente il match al suolo, dove un'altra combinazione in Ground and Pound di Lombard ha posto fine al match.


Keenan Cornelius vs Ivan Tomasetti: semifinale viola Mondiale 2012


Bellissimo incontro e bellissimo "display" del Jiu Jitsu ai massimi livelli. Cornelius, il lottatore di Jiu Jitsu di Lloyd Irvin, attualmente cintura marrone, certamente tra i top del momento (almeno a livello di cintura), se la vede con Ivan Tomasetti.
La lotta ha avuto luogo nello scorso mese di Giugno, durante i Mondiali di Jiu Jitsu. Cornelius, all'epoca, era ancora cintura viola.
Incontro davvero bellissimo, tecnico e veloce. A lottare sono due formidabili cinture viola.

venerdì 14 dicembre 2012

Indirizzo nuova sede: Seregno, Via Cesare Correnti 37/a

Dean Lister, grappler e fighter di fama internazionale, veterano del PRIDE e dell'UFC

Rendo pubblico, a poche settimane dall'inizio della nostra avventura presso la nuova sede dell'Accademia Kama, l'indirizzo, che sarà il seguente:
Seregno, Via Cesare Correnti nr.37/a. Il luogo si trova a 500 metri dalla precedente sede ed a 100 metri da Corso Matteotti, la via centrale di Seregno.
Fino al termine del mese ci si potrà iscrivere alle condizioni attuali e l'abbonamento continuerà, comunque, anche presso la nuova struttura.
La "nuova" Accademia Kama seguirà  e continuerà lo spirito di quella vecchia, seppur in un ambiente decisamente più accogliente, con spazi ampi per gli spogliatoi e con tutto ciò che è necessario per condurre un allenamento ottimale per tutte le discipline che proponiamo  Dalla gabbia su pedana (che sarà uno spettacolo da vedere e perfetto per l'allenamento di MMA) al ring regolamentare, all'area sacchi ed all'ampio spazio dedicato al tatami per la pratica di Jiu Jitsu, Grappling e qualche altra disciplina "lottatoria" che inseriremo. L'area pesi, con tapis roulant e cyclette, saranno funzionali alla preparazione fisica ed al condizionamento degli agonisti, così come, anche i meno "bellicosi", potranno anticipare la classe o fermarsi al termine, per fare del potenziamento.
Un ambiente più spazioso e confortevole, ma che continuerà lo stile che ci ha permesso di raggiungere tanti praticanti, agonisti ed amatori e tanti risultati, sia in competizioni nazionali, che internazionali.
La nostra Accademia, quindi, non si "imborghesirà", ma continuerà nella tradizione di serietà e lavoro che l'ha resa fortunata in questi anni.
Per raggiungere i nostri obiettivi, puntiamo sulla pianificazione ed organizzazione del lavoro, supportati da uno staff tecnico di assoluto livello, in maniera che l'ambiente sia adeguato all'insegnamento, e viceversa.
Saremo aperti dalle 10 alle 22 ed anche nei week end!! E con costi abbonamento allineati verso il basso, in maniera da poter rendere accessibile lo sport a tutti, secondo una filosofia che abbiamo, da sempre, abbracciato con convinzione.
Salire a bordo della Kama, fra poco si parte!

Finita si dice quando è finita: Sakuraba finalizza Galesic dopo un "pestaggio"


Quella realizzata da Sakuraba al Dream 12, di tre anni fa, è stata probabilmente una delle finalizzazioni più incredibili che si siano mai viste nelle MMA.
Sakuraba, dopo un ottimo inizio, in cui porta al suolo l'avversario croato, Zelg Galesic, si trova sotto un autentico pestaggio, che avrebbe portato all'interruzione del combattimento, in altre organizzazioni.
Ma il giapponese, tira fuori dal cilindro una sottomissione magistrale, che costringe l'avversario alla resa.
Incredibile esempio di tenacia e resistenza, Sakuraba non è nuovo ad exploit del genere. Qualche anno prima accadde più o meno lo stesso ai danni di Kestutis Smirnovas, un fighter lituano che lo stava schiacciando  fino all'epilogo, anche in quella occasione deciso da una finalizzazione.
Ecco anche questo incredibile incontro, del 2006:

Prossimo appuntamento: Grappling a Castelletto Ticino


Il prossimo 23 Dicembre saranno protagonisti della gara di Castelletto Ticino diversi atleti della nostra Accademia:

Marius, Cornel, Cristiano e Matteo, per il momento, poi in settimana tutto può cambiare.

Sono ragazzi alle prime esperienze competitive, eccetto Marius, per cui l'occasione è ottima per fare esperienza.

Dopo Castelletto saranno protagonisti Andrea e Ale, che parteciperanno all'Europeo di Jiu Jitsu e che, già da ora, stanno abbinando preparazione fisica ed allenamento specifico in Accademia.

Tutti i ragazzi che ho menzionato finora sono tra quelli che hanno fatto maggiori progressi nelle ultime settimane e sono tra i più assidui frequentatori della nostra Accademia!

giovedì 13 dicembre 2012

Esteban Maza in azione: da Gennaio alla Kama!


Un match di un anno fa circa, combattuto da Esteban Maza che, con il supporto di Matteo Fossati, sarà il coach per il settore Muay Thai Accademia Kama, a partire da Gennaio, quando il team si trasferirà presso la sede di Via Cesare Correnti, sempre a Seregno, a 500 mt da dove ci troviamo ora.
Esteban Maza è considerato uno dei migliori combattenti di Muay Thai in Italia, se non il migliore. Ha al suo attivo una vasta esperienza nella Muay Thai, ma anche nella Kickboxing e nel K1, per cui è in possesso di un repertorio di massimo rispetto.
L'obiettivo è di avviare un corso forte, in cui coloro che abbiano intenzione di fare sul serio, possano farlo nel migliore dei modi, mentre chi voglia stare in forma e conoscere la Muay Thai possa inserirsi in un ambiente professionale e serio.
Esteban ha già trascorso lunghi periodi in Thailandia, dove ha anche sostenuto combattimenti negli stadi locali.
Non perdete l'occasione di allenarvi con i più forti, in un ambiente fornito di sacchi, ring fisso, attrezzatura per il potenziamento ed il cardio, oltre a gabbia su pedana (per chi fa MMA) e tatami (per chi lotta).

Per chi inizia Jiu Jitsu


Per chi intenda avvicinarsi al Jiu Jitsu Brasiliano, Arte Marziale e Sport da Combattimento che sta ottenendo un'ampia diffusione, vi è la possibilità di iniziare la pratica all'interno di una classe "ad hoc", realizzata appositamente per coloro che non abbiano alcuna pregressa esperienza con questa Arte.
Il Martedì e Venerdì vi è infatti l'opportunità di aderire ad una classe composta quasi esclusivamente da giovanissimi, giovani e meno giovani che vogliano partire dalle basi.
La classe prevede una parte di riscaldamento effettuata attraverso movimenti propedeutici di ginnastica naturale, tipici del Jiu Jitsu. Prosegue quindi con una parte tecnica, in cui vengono mostrate posizioni, movimenti e finalizzazioni, per terminare con l'ultima sezione, dedicata allo sparring.
Chi pratichi durante questa classe potrà anche, volendo, partecipare alla classe serale, dalle 20 alle 22, dedicata a chi ha maggiore esperienza.
Non sono pochi coloro che, dopo un periodo trascorso nella classe per Principianti, abbiano poi deciso di "buttarsi nella mischia", allenandosi con i più esperti.
Oltre al Marted' e Venerdì, vi è la possibilità di partecipare alla lezione del Sabato mattina, dalle 10 alle 12, in cui possono convergere TUTTI i lottatori dell'Accademia.

E da Gennaio, più spazio e più possibilità per tutti, presso il centro di Via Cesare Correnti (700 m2)!!

Deep Half Guard by Jake Mackenzie


In poco più di un minuto, una serie di tecniche dalla "Mezza Guardia Profonda", una posizione su cui Marcelo Coppa ha fornito un'ampia varietà di alternative, durante il suo soggiorno presso la nostra Accademia, nel mese scorso.
Chi la esegue è Jake Mackenzie, uno specialista di questa posizione ed uno dei migliori lottatori del GFT TEAM.
E' un tipo di guardia che, se non conosciuta da chi vi si trovi a doverla gestire, senza conoscerla.
Al Milano Challenge un paio dei nostri hanno utilizzato questa guardia, grazie alla quale hanno ottenuto un gran numero di "raspado".

mercoledì 12 dicembre 2012

Boxe: Manny Pacquiao vs Juan Manuel Marquez


Dopo tre sfide equilibrate e discusse, la saga tra Pacquiao e Marquez, iniziata nel 2004, ha avuto l'epilogo più spettacolare ed inatteso otto anni dopo il suo inizio.
Marquez, a quasi 40 anni, mette ko al sesto round il campione filippino, che cede, di conseguenza, la cintura.
Il colpo che mette fine al match è di una straordinaria drammaticità.

Sarà grandissima Muay Thai


Uno dei progetti principali del 2013 sarà quello di strutturare un corso di grande livello, in grado di assorbire amatori, ma anche agonisti, in un amalgama che permetterà ai primi di poter condividere la tecnica ed i metodi di atleti che si misurano in competizioni, mentre ai secondi offrirà una struttura ed un livello di insegnamento di livello assoluto.
Per questo programma avremo come Coach Esteban Maza, probabilmente il combattente di Muay Thai numero 1 in Italia, già protagonista a Yokkao 2012, coadiuvato da Matteo Fossati, anch'egli un professionista con enorme esperienza di combattimento.
La Muay Thai dell'Accademia Kama, nel giro di un biennio, potrà misurarsi e confrontarsi con le migliori scuole italiane.
Ma le novità potrebbero non essersi concluse...

Mancano 20 giorni: si avvicina l'apertura della nuova KAMA


Mancano circa 20 giorni e la nostra avventura presso il piccolo centro attuale sarà terminata.
La nuova Accademia Kama sta nascendo, in Via Cesare Correnti 37/A, a 500 mt dalla sede attuale.
Nei prossimi giorni verranno iniziati i lavori per la costruzione della gabbia, che sarà montata su una pedana 9x9 mt ed il ring, che avrà dimensioni regolamentari. Quindi area sacchi, un grande tatami, coperto da un telone, ed un'area pesi (con attrezzi funzionali), in maniera da avere TUTTO in casa.
L'obiettivo è quella di rendere le Arti Marziali e gli Sport da Combattimento accessibili a tutti, con costi abbordabili per chiunque e la possibilità di praticare TUTTI  i giorni ed in qualsiasi orario, oltre alle classi prestabilite.
Il Jiu Jitsu, le MMA e la Muay Thai verranno implementate e sviluppate ancora di più e ad esse verrà affiancato il Krav Maga, che ha un grande successo, ormai da qualche anno ed è tenuto da ragazzi competenti e seri.
Ma non finirà qui, perché stiamo valutando l'inserimento di altre discipline ed Arti Marziali, in maniera progressiva ed attinente ai nostri obiettivi.
Una struttura di questo livello, ci permetterà di portare le Arti Marziali a tutti, senza distinzioni di sesso ed età. L'idea innovativa sarà quella di raggiungere il benessere attraverso i nostri sport, ma anche e soprattutto creare un team solido e competitivo in tutte le discipline che saranno ospitate nella nostra Accademia, nella quale ciascuno potrà allenarsi negli orari e nei giorni a lui più congeniali, fermo restando che saranno organizzate e strutturate classi regolari in ciascuna disciplina.
Ragazzi, manca ormai poco!

martedì 11 dicembre 2012

Kazushi Sakuraba: la leggenda del Pride


Kazushi Sakuraba è stato uno dei migliori lottatori di MMA dei primi anni del secolo. Benché pesante tra gli 82 e gli 85 kg, Sakuraba ha combattuto e sconfitto, più di una volta, avversari più pesanti di lui di 10 o 20 kg.
In possesso di uno stile vario, fantasioso, caratterizzato da spettacolo ed incredibili finalizzazioni, Sakuraba è divenuto celebre per aver sconfitto una serie infinita di esponenti della famiglia Gracie, capacità che gli assicurò il soprannome di "The Gracie Hunter", Il Cacciatore dei Gracie. Sakuraba è stato uno degli emblemi del PRIDE, promozione nipponica che, per 6-7 anni ha rappresentato il top delle MMA.
Purtroppo la fase finale della carriera di Sakuraba ha subito un epilogo assai decadente e triste. Protratta oltremodo la sua attività, il fighter giapponese ha accumulato numerose durissime sconfitte, ancora, molto frequentemente, con avversari più giovani e pesanti.

Anna parteciperà agli Sport Combat Games!!


Anna è stata inserita nei Combat Games, le Olimpiadi degli Sport da Combattimento e delle Arti Marziali, che si svolgeranno a San Pietroburgo a fine Ottobre.
Questo grande risultato è frutto del ranking ottenuto nelle competizioni a cui Anna ha preso parte.
E' un traguardo di grande prestigio per Anna e per la nostra Accademia, presso cui la nostra atleta si allena da due anni, durante i quali ha fatto risuktati sia nel Jiu Jitsu che nel Grappling.
Oltre ad Anna, parteciperà Ivan Tomasetti.
Ora l'obbligo è quello di allenarsi come mai fatto prima. Il tempo a disposizione è enorme ed esiste la possibilità di annullare ogni possibile debolezza tecnica.

lunedì 10 dicembre 2012

Highlights del Livorno Grappling Challenge


Un bel video realizzato dai ragazzi del Rio Grappling Club, organizzatori della manifestazione di Livorno, nella quale, con 4 atleti, abbiamo portato a casa tre medaglie, un Argento (Marius in classe A) e due Bronzi (Erno in classe A e Cornel in classe C).
Alla competizione ha preso parte anche Matteo. Tutti supportati da Ale, 16 anni, sveglia alle 5 di Domenica mattina...

La crescita del Jiu Jitsu: organizzazione, pianificazione e giovani


Il grande incremento di praticanti di Jiu Jitsu, all'interno della nostra Accademia, non può che avere positivi effetti su ciascun singolo.
Essere in tanti significa avere ampi margini di miglioramento, per il solo fatto che si ha la possibilità di diversificare lo sparring, con avversari di differente stile e biotipo.
Si può lottare con chi prediliga il "raspado", con il "guardiero" oppure con il "passador". La crescita del singolo, in un contesto di decine di praticanti, dove si possa misurare giornalmente con Jiujitseri migliori di lui, aumenterà dapprima le sue capacità di difendersi e, quindi, rubando tecnica ed astuzia, le possibilità di attaccare.
In un contesto competitivo, le possibilità di migliorare e migliorarsi si moltiplicano. Con il dovuto impegno e la giusta dedizione, in un anno si può essere in grado di difendersi ed attaccare anche con lottatori di buona esperienza.
Per chi ha maggiore esperienza, oltre alla possibilità di aiutare la crescita dei più giovani, l'opportunità di avvantaggiarsi di seminari e workshop periodici, che nel 2013 incrementeremo ancor di più, in termini di frequenza, secondo un principio molto semplice: ciascun Maestro trasmette qualcosa di personale e specifico.
L'Accademia deve essere strutturata ed organizzata, con una pianificazione delle attività fatta in anticipo, in maniera che ciascuno possa, a sua volta, organizzarsi e prepararsi per gli appuntamenti di maggior interesse.

Ancora medaglie alla Kama: Livorno Grappling Challenge porta un Argento e due Bronzi!!


La spedizione composta da Erno, Marius, Cornel e Matteo, ha portato tre medaglie di grande valore, perché conquistate in categorie affollate e ricche di talenti.
Marius ha vinto la Medaglia d'Argento, lottando alla grande con alcuni dei migliori grappler del panorama italiano e perdendo negli ultimi secondi la vittoria, contro Gianluca Boni, che è stato anche giudicato come il lottatore più tecnico del torneo. Grande prestazione del nostro atleta ed anche di Erno, che, come Marius, ha guadagnato il Bronzo, battendosi alla grande con i migliori.
Cornel ha anch'egli ottenuto il Bronzo nei 71 kg, classe C, all'esordio in una competizione di lotta. La divisione di Cornel prevedeva 16 partecipanti.
Matteo sta calibrando il peso ideale, per cui, se non è stato fortunatissimo stavolta, sono sicuro che, nelle prossime competizioni, saprà dire la sua, alla grande!
Complimenti a tutti. Marius e Cornel sono tra gli ultimi arrivati nella nostra Accademia ma possono già esprimersi ad ottimi livelli. E sono la testimonianza della crescita del nostro gruppo nelle ultime settimane.
Erno ha fatto l'ultima gara per noi. Ha iniziato a gareggiare proprio a Livorno, nel 2010 e ieri, con tristezza e cuore, ha lottato e fatto podio, ancora una volta.

Presto foto e video di questa bella avventura!

Allenarsi per l'Europeo a Natale? Nessun problema, Kama sempre aperta!!


Le prossime vacanze di Natale prevedono una serie di "ponti", tra Natale e Capodanno, in particolare ed in quel periodo saremo in fase di trasferimento verso la nuova sede.
Da noi nessun problema. La nostra Accademia offrirà, come sempre, la massima disponibilità di tempo a tutti coloro che dovranno partecipare all'Europeo di Jiu Jitsu, in programma nella terza decade di Gennaio, a Lisbona.
Per molti seguire gli orari  ed i giorni di chiusura delle palestre presso cui si è ospitati potranno rappresentare un impedimento a condurre un training costante. 
La Kama, senza alcuna aggiunta di denaro, offrirà la massima disponibilità a chi voglia allenarsi nei pre-festivi o, anche, in tutte le giornate di festa, che non siano il giorno Natale.
In questa circostanza mettiamo a disposizione il nostro spazio a chiunque debba allenarsi per l'Europeo 2013 di Lisbona.
Dal 10 di Gennaio (data da confermare), una settimana con Olegario ed altro ancora che stiamo organizzando e strutturando al meglio.

domenica 9 dicembre 2012

Coppa Italia di Grappling: la lotta di Anna


La lotta vittoriosa di Anna, all'ultima Coppa Italia di Grappling, svoltasi al Palafijlkam di Ostia. L'esito finale di questa competizione vedrà la nostra atleta ottenere l'argento, in una finale bellissima e combattutissima, persa di un solo punto. 

Sabato di festa: allenamento alla Kama: VIDEO

 

Il Sabato festivo non ha fermato sei dei nostri ad allenarsi no-gi, come consuetudine in questo giorno. Lino, uno dei nostri, che partecipa proprio alle classi del Sabato, non è voluto mancare e, anzi, ha approfittato per realizzare un bel video. Accademia Kama, sempre aperta!

sabato 8 dicembre 2012

Domani Campionato Italiano di Sambo


Domani, a partire dalle 9.30, si svolgeranno ad Offanengo (Cremona), presso il PalaCoim, le fasi finali del Campionato Italiano di Sambo, organizzato dalla FILS (Federazione Italiana Lotta Sambo).
Saranno protagonisti alcuni dei migliori lottatori italiani di questa disciplina, tra cui Luca Palatini, Lamberto Raffi, Ivan Tomasetti e molti altri.

Livorno Grappling Challenge: ecco chi va


La nostra Accademia si fonda sul Jiu Jitsu, ma tutti i nostri lottatori sono in grado di misurarsi anche senza GI ed, in particolare, nel Grappling, dove storicamente otteniamo sempre ottimi risultati.
Al Livorno Grappling Challenge ci saranno anche i nostri ragazzi.
Marius Jakubenas, 77 kg, classe A
Erno Stefko, 77 kg, classe A
Cornel (71 kg classe C) e Matteo Corbetta (92 kg classe C). Cornel è al debutto assoluto, mentre Matteo esordisce come grappler, avendo già lottato al Milano Challenge nel Jiu Jitsu.

Tesseramenti ed affiliazioni


Ciascun praticante, a qualsiasi livello, deve essere tesserato per l'Accademia nella quale si allena.
Per quanto ci riguarda, la Federazione di riferimento è la FIJLKAM, che ci permette di gareggiare all'interno delle competizioni targate FIGMMA.
Presto ci affilieremo ad altre due Federazioni, visto e considerato che, di fatto, siamo una Polisportiva.
Per rendere il tutto chiaro, occorre evidenziare che, considerato quanto incidano i costi sull'A.S.D (Associazione Sportiva Dilettantistica), sono moltissime le Società che si affidano anche ad un Ente di Promozione, che permette un tesseramento più economico.
Un praticante che entri in Accademia con l'iniziale progetto di allenarsi senza competere, verrà molto verosimilmente affiliato all'Ente di Promozione, piuttosto che inserito nella FIJLKAM. Qualora intenda invece partecipare ad una competizione, nel corso dell'anno, verrà immediatamente affiliato alla Federazione corrispondente.
Questo è accaduto con ragazzi che hanno trascorso con noi 2-3 settimane e che hanno poi deciso di partecipare al Campionato Italiano di Grappling, ad esempio, magari provenendo da un altro continente.
Chi non abbia velleità agonistiche, sarà invece, come già detto, tesserato con un Ente di Promozione, soprattutto quando la venuta in palestra sia verso fine anno (la FIJLKAM ha un tesseramento che copre l'anno solare, ad esempio).
La nostra ASD è registrata nella FIJLKAM e ciascuno può verificare lo stato del proprio tesseramento nell'elenco Atleti. Chi non sia inserito in quell'elenco è inserito in quello del nostro Ente di riferimento, perché ancora non agonista o giunto in palestra nella seconda parte dell'anno (anche se moltissimi sono inseriti, pur non avendo mai gareggiato).
Tutto ciò in un'ottica di trasparenza e comprensione delle dinamiche che regolano l'attività di una ASD e per cercare di far uscire qualche ignorante dal proprio status.

venerdì 7 dicembre 2012

Video fotografico del seminario di Rogerio Olegario


Grazie a Lino per il video, realizzato al fulmicotone!!

Quelli veri non tradiscono mai: tre nuove cinture azzurre e super seminario di Rogerio Olegario


Nonostante la serata infrasettimanale in clima pre-natalizio ed un seminario iniziato in ritardo causa ritardi e blocchi stradali. ancora una volta la Kama, quella vera e tosta, ha risposto alla grandissima.
Trenta persone sul tatami, TUTTE Kama ed un seminario che, nella sua brevità, è stato, come sempre, illuminante e bellissimo.
Stavolta tutto fondato su strangolamenti, soffocamenti e chiavi alle braccia.
Se vengono trenta persone in queste condizioni, considerate anche una decina di assenze giustificate (Marius, Giuseppe, Olivier, Marco, Alberto II, Luciano, Cerri, William, Luca, ecc, ecc.), significa che non possiamo che fare sempre ed ancora meglio.
Cintura azzurra per Giovanni Paternò, che si allena con costanza da oltre due anni ed ha recentemente conquistato un bronzo al Milano Challenge, per Ale, che, a 16 anni, diventa la più giovane azzurra della nostra Accademia ed il papà, Davide, che dimostra sempre enorme passione e sostegno alle nostre iniziative.
Un ringraziamento speciale per Rogerio Olegario, che tornerà da noi per una settimana di "training camp", nella seconda decade di Gennaio ed a tutti i ragazzi che hanno sottratto del tempo alla famiglia ed al riposo per essere con noi in questa fredda serata di Dicembre. E sono particolarmente soddisfatto di aver fatto vedere ai più giovani che cosa rappresenti il Jiu Jitsu per chi lo pratica con cuore.
Il "vecchio stile Kama" non finirà con il cambiamento di sede, ma persisterà negli anni.
E' stato l'ultimo appuntamento importante presso quella che, fra 20 giorni, sarà la vecchia sede e devo abbracciare virtualmente tutti coloro che mi hanno seguito in questa bellissima avventura, condotta con pochi comfort, con tanto sudore e tantissima passione.
Ora, NOI tutti, meritiamo qualcosa di più!
Il futuro è vicino.
Grazie a tutti, come sempre!


P.S: A breve su FB, sulla nostra pagina (Accademia Kama Seregno), le foto di questa bellissima serata. Invito pertanto chiunque abbia fatto fotografie ad inviarmele via email.

Il Venerdì è per i Beginners delle MMA


Il Martedì e Venerdì sono dedicati a chi fa MMA, avvicinandosi a questa disciplina con l'obiettivo di imparare a conoscerne i fondamenti e le basi.
Tra i praticanti vi sono giovanissimi di 13 anni ed ex atleti di maggiore esperienza, alcuni dei quali hanno anche fatto Sport da Combattimento, in passato.
La classe si fonda su una parte iniziale, dedicata al condizionamento, della durata di circa 20 minuti. Vi è quindi una parte tecnica specifica, in cui si lavora a vuoto, al sacco o a coppie, su alcune combinazioni. Quindi tecnica ed una parte finale dedicato allo sparring, controllato, ma condotto con buona intensità e calibrato sulle singole capacità e sulla maturità fisica dei ragazzi.
Il tutto viene sempre condotto in assoluta sicurezza ed alla voce infortuni compare il numero ZERO.
Da Gennaio tutti ad allenarsi in gabbia!!