mercoledì 31 ottobre 2012

Fino al 24 Novembre solo Kimono


Per preparare al meglio la competizione del 24 Novembre, il Milano Jiu Jitsu Challenge, anche la classe del Sabato sarà con kimono.
Si andrà avanti così fino al giorno della gara. A partire dalla settimana successiva, tornerà la consueta lezione no-gi.

Accademia sempre aperta: si avvicina il Milano Jiu JItsu Challenge


In occasione del prossimo Milano Jiu Jitsu Challenge. la nostra Accademia offrirà la possibilità di allenarsi senza grandi limitazioni in termini di tempo. Basta organizzarsi e ci si potrà allenare. Il tutto per consentire ai ragazzi che prenderanno parte al campionato, di giungervi nelle migliori condizioni possibili.
Solo un allenamento strutturato, organizzato come team, senza improvvisazioni e con la massima offerta di allenamento permette di arrivare alla competizione nelle migliori condizioni fisiche e di serenità, per aver "fatto il proprio dovere".
Il resto sarà deciso sul tatami.

La Kama dei giovani


Tatami pieno la scorsa serata, sia nelle MMA riservate ai meno esperti, sia nel Jiu Jitsu per Principianti. Molti giovani, appassionati e pieni di voglia di sudare. Gran parte dei ragazzi che praticano MMA aderiscono anche alla classe successiva, quella del Jiu Jitsu, appunto.
E' sempre un piacere vedere giovani che si dedicano ad attività sane e pulite, quali sono le Arti Marziali.
Ricordo che le classi di MMA per Amatori/Principianti, sono il Mar-Ven dalle 17.30 alle 19, mentre il Jiu Jitsu segue nell'ora successiva, dalle 19 alle 20.
Ne vedremo delle belle...siamo solo all'inizio, o forse alla fine, considerato che, a breve, apriremo la nostra nuova e grande struttura!!

martedì 30 ottobre 2012

MERCOLEDI' e GIOVEDI' aperti per Jiu Jitsu Training


Sia Mercoledì che Giovedì (giorno festivo), la nostra Accademia resterà aperta per permettere a chi voglia allenarsi nel Jiu Jitsu, in vista del prossimo appuntamento del 24 Novembre, che vedrà molti dei nostri ragazzi impegnati nel Milano Jiu Jitsu Challenge.
Per Mercoledì accordarsi con Andrea, che gestirà l'allenamento, mentre per Giovedì organizzeremo la sessione dalle 18 alle 20, in un orario che possa agevolare chi voglia prenderne parte.
Non dimenticarsi il GI!

Rodolfo Vieira vs Andre Galvao -WPJJC 2012-


 L'incontro si è svolto nei mesi scorsi ad Abu Dhabi, all'interno del WPJJC, un evento destinato ai professionisti, che vede in palio grosse somme in denaro. Rodolfo dà sfoggio del suo impressionante Jiu Jitsu, fatto di un'ottima base in piedi, combinata ad ad una pressione che assicura ottimi passaggi di guardia e ad una guardia di tutto rispetto. L'incontro è sui 6 minuti, come prevede il regolamento del WPJJC.

Caricarsi a Mille: il 24 Novembre c'è il Milano Challenge!


Il prossimo 24 Novembre uno degli appuntamenti più attesi per chi fa Jiu Jitsu a Milano e dintorni: il Milano Jiu Jitsu Challenge, un torneo che raccoglie centinaia di iscritti e che, da quando è stato inaugurato, ha sempre rappresentato un test importante per molti dei nostri ragazzi, per almeno un paio di motivi. 
Chi esordirà e chi ha minore esperienza, avrà l'opportunità di misurarsi in un campionato di livello, così come chi, al contrario, abbia già lottato molto in passato, potrà misurarsi con gran parte dei migliori lottatori italiani.
Parteciperemo con almeno una decina di ragazzi e, da domani, inizierà la preparazione specifica per questo appuntamento.
Invito tutti coloro che vorranno prendere parte a questa competizione, a partecipare con la massima assiduità agli allenamenti. Per chi viene in settimana o nel week end, sarà importante fare lo sforzo di essere presente il più possibile, in maniera da giocarsela alla grande, in gara.

lunedì 29 ottobre 2012

Altro week end da leoni: i ragazzi della Kama ci sono sempre!


La lunga trasferta romana, in occasione della Coppa Italia di Grappling, a cui hanno partecipato 4 ragazzi della nostra Accademia, ha portato, ancora una volta medaglie e bellissime lotte da parte dei nostri ragazzi. 
Tre medaglie (due argenti ed un bronzo) e la consapevolezza di avere dei lottatori forti e completi.
Alessandro, nei Cadetti, ha finalizzato il primo avversario, per poi arrivare alla semifinale con lo stesso ragazzo che lo aveva sconfitto negli ultimi Campionati Italiani. In questa gara Alessandro ha vinto con un largo punteggio, ai punti. Avere la meglio su di un avversario che ti ha precedentemente battuto è un chiarissimo segnale di crescita. Progressivamente e gara dopo gara, con pazienza e metodo, Alessandro sta arrivando a dimostrare sul tatami di gara, il suo grande potenziale.
Giovanni ha lottato per la seconda volta in una gara di Grappling, classe C, 77 kg. Se la prova dei Campionati Italiani era stata così così, stavolta Giovanni ha lottato davvero molto bene, con coraggio ed iniziativa. Ha atterrato il primo avversario, ha passato la guardia ed ha preso la monta, prima di chiudere un triangolo/armbar davvero molto bello. Nel secondo incontro, si è arreso ad un ragazzo a cui probabilmente regalava qualche kg e qualche anno di esperienza. Sconfitta ai punti, ma molto onorevole.
Anna, dopo aver vinto in modo molto spettacolare il primo incontro (leva al braccio volante, poi convertita in  un attracco alla schiena e mata leao, ha battuto anche la seconda avversaria, ai punti. Si è arresa in finale con la sua storica avversaria, la Petrucci, che stavolta è riuscita ad avere la meglio per un punto, al termine di una gara davvero molto spettacolare, il cui esito è stato determinato negli ultimissimi secondi (Anna ha recuperato da 0-4 a 3-4).
Un Argento, in classe A 58 kg, comunque molto prezioso, su cui poter lavorare per arrivare, di nuovo, al gradino più alto del podio.
Andrea, da parte sua, non sbaglia più un colpo. Ha passato il primo turno, ha quindi finalizzato con una leva al ginocchio l'avversario del secondo turno e si è trovato di fronte Fabio Anacoreta, uno dei migliori lottatori italiani in senso assoluto. Andrea ha attaccato subito, ma in una fase di scambio è finito sotto, andando 0-1. Da quella posizione "Foggy" prima ha difeso, poi ha cominciato a tentare di rovesciare la situazione, in ogni modo, sia a terra che in piedi, arrivando vicino all'impresa. La lotta è stata bellissima e tiratissima, fino alle battute finali
La vittoria è andata, peraltro giustamente, a Fabio Anacoreta. Nella finale per il 3° posto Andrea ha nuovamente finalizzato con una leva al piede il suo avversario, dimostrando grande eclettismo e capacità di lottare sempre e comunque, indipendentemente dai regolamenti, applicando ciò che serve in ciascuno di essi e dimostrando di cercare sempre la finalizzazione.
Una giornata lunga, ma gratificante.
Fare da angolo a questi ragazzi è sempre una grande soddisfazione ed un motivo di orgoglio.

Su FB qualche foto di questa trasferta!

sabato 27 ottobre 2012

Lunedì, tutti con il GI!


Lunedì torniamo ad allenarci con il GI, in vista dei prossimi appuntamenti di Jiu Jitsu di Massa e, soprattutto, di Milano, dove, a fine mese, verrà organizzato il Milano Challenge.
Un mese di allenamento in "kimono", per arrivare pronti a questo Campionato.
In funzione di ciò, mi sto organizzando per vedere di preparare una "ospitata" di più giorni, in maniera da allestire un vero e proprio "training camp"
Per tutti coloro che volessero prendere parte alla competizione, come di consueto, l'Accademia aprirà le proprie porte h.24, 7/7.

In bocca al lupo ai ragazzi che lotteranno per la Coppa Italia di Grappling

In bocca al lupo ad Andrea, Anna, Ale e Giovanni, che saranno impegnati, Domenica, nella Coppa Italia di Grappling.
Nel frattempo, qualcuno è alle prese con il peso...


Stringere i denti: il Krav Maga raddoppierà!!


Il Krav Maga del M° PIetro Silighini e dell'Istruttore Federico Innocenti, continua ad andare a gonfie vele. Sono sempre di più i giovani e meno giovani che, tutti i Mercoledì sera si trovano per praticare questo sistema di Difesa Personale.
Tanta gente e corso in crescita continua. 
Gli spazi a disposizione devono essere ottimizzati al meglio ma, da Gennaio, il Krav Maga raddoppierà e saranno a disposizione due serate, con possibilità di utilizzare le calzature necessarie.
Stringere i denti, quindi. Ancora poche sere, poi ci sarà più spazio e più tempo.
Ringrazio intanto sia Pietro che Federico, che hanno svolto, in questi anni, un magnifico lavoro, creando una enorme base di appassionati.

venerdì 26 ottobre 2012

Domani, Sabato, corsi regolari di Jiu Jitsu no-gi


Domani lezione regolare di Jiu Jitsu, dalle 10 alle 12. Mancheranno i ragazzi che parteciperanno alla Coppa Italia di Grappling. Ma per tutti gli altri, allenamento regolare.

Dal Rugby con passione


Matteo e Cristiano sono due giocatori di rugby, molto amici tra loro, che, con grande passione, si sono avvicinati al Jiu Jitsu. E lo hanno fatto con grande passione. Cristiano ha già esordito al T1 Bjj Cup, arrivando all'argento, mentre l'amico Matteo è pronto anch'egli a competere, per la prima volta, in una competizione, nelle prossime settimane.
Entrambi perennemente in guerra con la bilancia, sono riusciti, nel volgere di pochi mesi, ad acquisire una ottima condizione fisica finalizzata, al Jiu Jitsu.
Considerato che entrambi "veleggiano" attorno ai 90 kg, non è da escludere che, in qualche gara, potranno affrontarsi. E ci sarà da divertirsi, vista la goliardia con la quale si prendono benevolmente in giro.
Due ragazzi di grande simpatia e spirito di gruppo, che siamo onorati di avere nel nostro gruppo.
In bocca al lupo per i prossimi appuntamenti e per il cammino iniziato nel Jiu Jitsu!

Domani si va alla Coppa Italia di Grappling!!


Domani mattina si parte alla volta di Ostia, sede della Coppa Italia di Grappling, il secondo appuntamento, in ordine di importanza, del Grappling Italiano.
Ancora una volta la sede sarà il prestigioso Palafijlkam, già teatro delle maggiori competizioni di Lotta Olimpica, Judo e Karate.
Stavolta partiamo con una piccola comitiva di lottatori, in previsione dell'appuntamento di Primavera, dove, in occasione del Campionato Italiano, contiamo di portare una rappresentativa forte e completa.

Nuova sede Accademia Kama Seregno

Dean Lister
A Gennaio la nostra Accademia trasferirà la propria sede a 500 mt da quella attuale, in uno spazio di 700 m2, con gabbia per MMA su piattaforma sopra-elevata, ring, tatami, attrezzatura per il potenziamento e sala massaggi.
Come già detto implementeremo i corsi, aumentando la possibilità, per tutti, di allenarsi in tutte le discipline che proporremo.
L'Accademia sarà imperniata su un principio fondamentale: allenarsi in ogni momento della giornata.
La struttura sarà confortevole, ma non verrà perso lo spirito "hard-core" che ha animato la nostra attività negli ultimi anni, rendendo la nostra squadra una delle migliori in ambito nazionale, in particolare nel Grappling, nel Jiu Jitsu e nelle MMA.
Per tutti i ragazzi che hanno seguito e seguono le nostre attività, vi sarà la possibilità di crescere dall'interno e l'obiettivo sarà quello di formare, nel tempo, una classe di insegnanti che abbia estrazione e percorso tecnico proveniente dalla nostra Accademia. Saranno essi stessi che potranno divulgare le proprie conoscenze dove verrà richiesto, anche in altri centri. Il percorso di crescita marziale riguarderà tutti, secondo le proprie abilità, nessuno escluso, e dovrà poter portare benefici a chiunque sia animato da passione e voglia.
Già da ora ringrazio tutti coloro che hanno dato piena disponibilità perché il progetto, che prenderà vita a Gennaio, si concretizzi al meglio.
Manca poco alla partenza!!

giovedì 25 ottobre 2012

Training "fuori casa" per Andrea Fogà


Dopo l'appuntamento di Massa, Andrea trascorrerà una settimana di allenamento a Roma, da Luca Anacoreta, presso l'Aeterna Jiu Jitsu del M° Rogerio Olegario.
Ho proposto io stesso ad Andrea di tornare a trascorrere un periodo di allenamento presso quel team, nel quale, già nei mesi scorsi, aveva trascorso qualche giorno.
E' un premio per la dedizione, la passione, la lealtà e la dedizione per l'Accademia, oltre che per i risultati che Andrea ha raggiunto in questi mesi. Infine è una ottima opportunità per cimentarsi all'interno di un gruppo di ragazzi forti e disponibili. Massimo supporto, quindi, da parte della nostra Accademia. Noi stessi abbiamo ospitato Luca in due occasioni, negli ultimi due anni, considerato che, da tempo ormai, Anacoreta è il più forte atleta di Jiu Jitsu italiano, capace di imporsi aivertici anche a livello internazionale
Spendere un periodo "fuori casa" è sempre una opportunità da provare, per aprire ulteriormente i propri orizzonti ed il proprio Jiu Jitsu, condividendo tecnica e metodi di allenamento.
Identico processo si deve seguire all'interno della Accademia. Ecco il motivo per cui sto organizzando di far venire per un "workshop" di più giorni, una cintura nera che possa arricchire tutti, sia l'insegnante che i ragazzi della palestra. 
A breve vi informerò di tutto.

Che significa essere Lottatore di Jiu Jitsu


Essere lottatore di Jiu Jitsu. Video caricato in portoghese, ma comprensibile. Il Jiu Jitsu è rispetto, onore, coraggio, umiltà. Chiunque faccia Jiu Jitsu seguendo questi princìpi, può vantare questo come motivo di orgoglio.

mercoledì 24 ottobre 2012

Preparare la torçida: a Varese in the Cage, Erno Stefko vs Luigi Prezzemolo

 

Il 10 Novembre Erno combatterà nuovamente ai massimi livelli. Stavolta l'ottagono sarà quello di Varese in the Cage e l'avversario Luigi Prezzemolo, un fighter che ha già maturato esperienze nel K1 e nel Grappling.
Una ulteriore occasione, per tutti noi, per fare lo stesso tifo che abbiamo sempre fatto in queste occasioni, garantendo supporto ad un fighter che mette il cuore in ogni allenamento.
Oltre all'incontro di ERrno, sarà possibile assistere a match di grande livello, che coinvolgeranno alcuni dei migliori lottatori italiani
Organizzare la torçida: Steko vs Prezzemolo, al limite dei 78 kg, per un'altra serata targata MMA Accademia Kama!

Abbiamo la data: 6 Dicembre seminario e graduazione con Rogerio Olegario!


Il prossimo 6 Dicembre, un Giovedì sera, in maniera da non creare problemi a nessuno nel week end, avremo ospite Rogerio Olegario.
E' l'ultimo appuntamento di una certa importanza nella sede di Corso Matteotti, prima del passaggio al nuovo centro, che avrà spazi ed attrezzatura di massimo livello.
Sarà quindi questo un appuntamento importante, perché, oltre alla parte tecnica, vi sarà, al termine, la cerimonia di graduazione.
Sono pertanto invitati tutti i ragazzi che partecipino alle classi della nostra Accademia e gli esterni che si stanno avvicinando alla nostra Scuola.
L'occasione sarà pertanto buona per imparare, essere premiati e fare una festa tutti assieme.
Appuntamento il 6 Dicembre, dalle 19.30 alle 22!

Sambo take down by Vadim Kolganov


Un atterramento Sambo Style, spiegato dal Maestro Vadim Kolganov, una delle persone di maggiore competenza, nell'ambito degli Sport da Combattimento, che abbia mai avuto l'onore di conoscere.
Il M° Kolganov è stato nostro gradito ospite in due occasioni, durante le quali abbiamo avuto l'opportunità di apprezzare un livello di conoscenza e capacità di trasmissione e didattica, straordinari.
Kolganov insegna, su base settimanale, presso la Gracie Barra di Glasgow, come si evince dal video stesso, da cui si apprezza anche come tutti i praticanti indossino l'abbigliamento tipico della disciplina.

martedì 23 ottobre 2012

Super Luca Anacoreta, Talento Italiano


Le vittorie ed i risultati di Luca Anacoreta non destano più alcuna sorpresa. Leggere il suo nome nelle classifiche post competizione è ormai divenuta consuetudine acquisita.
Ultimo successo al BJJ Open, a Londra, dove ha anche ottenuto il terzo posto nell'Europeo n-gi.
Non credo che nessuno si stupisca se lo si consideri come il miglior lottatore di Jiu Jitsu e Grappling italiano ed uno dei migliori, per cintura e peso, a livello internazionale.
Luca è stato nostro ospite in due occasioni, da cintura viola e marrone ed Andrea ha avuto il piacere di allenarsi presso la sua squadra per qualche giorno, ricevendone una straordinaria accoglienza e potendo apprezzare i ritmi di allenamento da vero professionista (anche lui si allena almeno due volte al giorno).
Luca Anacoreta è un talento, patrimonio del Jiu Jitsu italiano e sarà interessante vederlo misurarsi nelle cinture nere.
Luca è conosciuto come un ragazzo umile ma estremamente determinato ed esigente verso se stesso e chi lo circonda nel mondo del Jiu Jitsu. Ha la testa giusta per divenire un ottimo lottatore anche come cintura nera, perché mantiene un profilo di estrema modestia e voglia di lottare ed allenarsi. Poche chiacchiere e tante gare e, soprattutto, la consapevolezza di conoscere nel dettaglio il mondo in cui si muove, dove non esistono sconti per nessuno.
Con un arsenale tecnico e mentale così ricco, la strada potrà essere molto lunga e fortunata per colui che noi per primi definimmo "Super Luca".

Trasferta all'orizzonte: Coppa Italia di Grappling!


Domenica prossima, 28 Ottobre, 4 dei nostri ragazzi saranno protagonisti della Coppa Italia di Grappling, disciplina che ci ha dato enormi soddisfazioni e che si svolgerà nella struttura più prestigiosa per le Arti Marziali Italiane: il Palafijlkam.
I protagonisti saranno:

Andrea Fogà
Annalisa Villa
Alessandro Borgonovo
Giovanni Donzelli

Sarà, come sempre, una bella trasferta!

Si sta preparando intanto una bella batteria per le prossime competizioni di Jiu Jitsu. 

Per chi parteciperà alle competizioni da qui fino a Dicembre, l'Accademia sarà aperta durante tutta la giornata, previo accordo.

lunedì 22 ottobre 2012

Seminario con Rogerio Olegario con passaggi di grado


Nel mese di Dicembre avremo nuovamente ospite Rogerio Olegario, per un seminario tecnico che, come di consueto, amplierà il bagaglio tecnico di tutti i partecipanti.
L'invito è esteso anche ai ragazzi del corso di Andrea, che potranno così respirare una classe/seminario con un Maestro di grandissimo livello.
Al termine del seminario avrà luogo la cerimonia di promozione dei ragazzi che si sono distinti in questi mesi, sia per risultati che per attitudine e dedizione. Impegnarsi ancora di più in queste ultime settimane, quindi.
La data dell'appuntamento verrà comunicata a breve, ma sarà, verosimilmente, entro la prima metà del mese.

Andiamo incontro al nostro periodo più bello!!


Nelle prossime settimane, oltre all'impegno nelle competizioni a cui parteciperemo, affronteremo la sfida di "costruirci" una casa più grande. L'Accademia Kama diventerà più grande e, come è stato fino ad ora, sarà l'Accademia di TUTTI, strutturata per offrire la massima disponibilità in termini di orari e spazi per chi ami lo Sport.
Questo progetto si è sviluppato e reso possibile grazie a coloro che, nel tempo, hanno dimostrato attaccamento e passione per le nostre attività, dimostrando che esiste una alternativa al solito modo di divertirsi e di fare attività sportiva.
Grazie a tutti i giovani, giovanissimi e meno giovani che hanno affollato il nostro piccolo centro, siamo riusciti nell'intento di offrire più spazio, più tempo e più strumenti per allenarsi. Il tutto è stato e verrà offerto a condizioni accessibili a tutte le tasche, ma con la massima serietà e professionalità. Una realtà che non sarà collocata in orari prefissati, ma sarà strutturata su tutta la giornata e con il massimo livello organizzativo e di competenza.
Ci attende quindi una grande sfida nei prossimi mesi, di cui saremo tutti straordinari protagonisti.
I lavori stanno iniziando, ma il progetto c'è già!

Minotauro Nogueira, l'Uomo che non si è mai arreso

 Rogerio "Minotauro" Nogueira, ha rappresentato l'Arte del Jiu Jitsu nelle MMA moderne. E' stato ed è una figura leggendaria, un Uomo che, come vedrete nel video, sin da bambino, non si è mai arreso. Minotauro ha sovvertito incontri che sembravano segnati, senza mai regalare nulla a nessuno. E' stata l'icona del Jiu Jitsu ed ha difeso fino allo stremo delle sue energie questa bandiera, al punto di pagarne le estreme conseguenze con Frank Mir. Il video è bellissimo:

.

domenica 21 ottobre 2012

Jiu Jitsu di Domenica by Andrea Fogà


La nostra Accademia, oltre agli orari pomeridiani e serali, prevede anche la possibilità di potersi allenare in qualsiasi orario e giorno della settimana.
E' sufficiente che vi sia un Istruttore qualificato e l'allenamento, previo accordo, si può svolgere. Come dice Jacare, se si vuole migliorare non ci si può affidare agli orari "canonici", ma ci si deve allenare il più possibile, anche in altri momenti della settimana.
Di Domenica Andrea è quasi sempre disponibile (ovviamente bisogna accordarsi con lui) per insegnare e praticare Jiu Jitsu.
Trattandosi di una giornata di festa, i partecipanti alle classi non sono mai eccessivamente numerosi e questo garantisce la possibilità di apprendere e migliorare in maniera esponenziale, sostenendo un regime di allenamento estremamente produttivo.
Questo accade alla Kama di Corso Matteotti e, ancor di più accadrà nella nuova sede, dove si potrà respirare Jiu Jitsu in ogni minuto della giornata, con tatami sempre disponibile per chiunque voglia allenarsi.
Ma, già ora, Domenica di Jiu Jitsu (e molti sono migliorati tantissimo grazie a queste sessioni)!!

Prossimi impegni di Jiu Jitsu ed MMA


Il 28 Ottobre si svolgerà la Coppa Italia di Grappling, "Memorial Marco Galzenati", ad Ostia. Andrea, Anna e Ale saranno nella competizione, in attesa del Campionato Italiano della prossima Primavera, a cui intendiamo partecipare con una squadra che presenti un rappresentante per categoria di peso.
Il 4 Novembre gara di Jiu Jitsu a Massa. Ho ricevuto varie richieste da parte di ragazzi che vogliono cominciare a lottare seriamente. Successivamente Milano Challenge, gara che rientra in quelle pianificate, essendo uno dei campionati più importanti in Italia ed Europa, per numero di adesione e qualità organizzativa.
Nel frattempo, il 10 Novembre, Erno torna a combattere a Varese in the Cage. In occasione di questo evento sarà organizzato anche un torneo di Submission, con regole prese dal NAGA. Spero che Andrea accetti il mio invito a collaborare nell'arbitraggio della gara.
Entro Natale passaggi di grado con il M° Rogerio Olegario e qualche altra sorpresa.
Molta carne al fuoco. Da parte mia l'impegno a garantire una partecipazione strutturata ed organizzata.

Per chi pensa che allenarsi tutti i giorni sia troppo: Rousimar Palhares


Un paio di minuti della routine di allenamento di Rousimar Palhares, cintura nera di Jiu Jitsu e fighter dell'UFC.
Carichi impressionanti e, soprattutto, la dichiarazione finale del suo coach: "Questa settimana si allenerà 13 volte!".
Ovviamente Palhares è un fighter professionista, pagato per allenarsi e per combattere, ma il messaggio che trasmette vale per tutti: per essere pronti alla battaglia ci si deve allenare bene, calibrando comunque  il regime sulle proprie capacità ed arrivando ad intensità maggiori in maniera progressiva e costante.
Del resto, allenamento funzionale (con intensità molto elevate e movimenti propedeutici alla disciplina) e Jiu Jitsu vanno a braccetto da qualche anno ormai.
Da noi chi combatte o fa le gare si allena con grande impegno, secondo l'esempio che ci proviene da tutti i team e gli atleti che sono al top, in Italia ed a livello internazionale. E i risultati ci hanno dato e ci danno pienamente ragione. Non conosco atleti che abbiano ottenuto risultati di prestigio senza aver gettato litri di sudore sul tatami. I nostri ragazzi arrivano nelle migliori condizioni possibili alle gare e non ricordo di infortuni occorsi durante la preparazione. Lo sparring stesso è gestito in maniera tale da ridurre al minimo i possibili rischi, pur capitandomi di sentire che in alcuni luoghi avvengono dei massacri durante la parte di "rolling".  Non ricordo di qualcuno che abbia dovuto rinunciare ad una competizione perché acciaccato (a parte il sottoscritto, che però ha una veneranda età). Il Jiu Jitsu, peraltro, è un'Arte Marziale sicura.
Sono gli stessi agonisti di livello fisico ed atletico più evoluto a volersi dedicare e preparare adeguatamente. E' grazie a ciò se siamo anche minimamente riconoscibili a livello internazionale (Shaolin docet). Grazie ai risultati ed al buon lavoro svolto fino ad oggi.
La parte del gruppo che predilige una attività amatoriale indirizza il proprio allenamento più sulla parte tecnica  e pratica, senza eccessive tensioni, così come chi, per età o condizioni fisiche, preferisca gestire la sessione in maniera più leggera.
"Il Jiu Jitsu è divertente ed accessibile a tutti, ma se vuoi prenderlo seriamente e vuoi competere è uno sport in cui devi allenarti molto duramente", firmato Dean Lister.


sabato 20 ottobre 2012

Apertura nuova Accademia Kama: due mesi e si parte!


Mancano poco più di due mesi all'apertura del nuovo centro che ospiterà le nostre future attività. Il primo giorno utile di Gennaio partiremo con questa nuova avventura.
Tutte le discipline che si praticano ora verranno confermate ed implementate, in maniera da poter offrire a tutti gli associati, la possibilità di allenarsi sette giorni su sette ed in tutti gli orari.
Progressivamente apriremo corsi di Jiu Jitsu a pranzo, offrendo libertà di allenamento anche nelle ore diurne, seguendo un filone che ha permesso già in questi anni di seguirci anche a chi avesse particolari impegni lavorativi.
Tutti i corsi verranno incrementati negli orari, offrendo la possibilità di usufruire di una sala pesi/allenamento funzionale, di area tatami, ring e gabbia per chi voglia fare MMA.
Lo sforzo che andremo a compiere si rende possibile grazie all'affetto ed alla fedeltà dimostrate in questi anni di attività.
Creeremo allenamenti mirati per principianti, ma anche per chi voglia fare agonismo in maniera seria e competitiva, secondo una tradizione di successo che ci ha accompagnato in questi anni.
Gli allievi e studenti che si sono distinti in questo periodo avranno la possibilità di vedere concretizzata la propria competenza attraverso la possibilità di essere i primi su cui fondare l'avviamento della nuova Accademia, che sarà ampia, spaziosa e ricca di "strumenti di lavoro". La loro possibilità di gareggiare verrà incentivata ed agevolata. La nostra Accademia ed i nostri atleti dovranno diventare un punto di riferimento nella nostra area.
La grande avventura sta per iniziare e sarà un magnifico viaggio, come sempre. Poco più di due mesi e si parte.
W l'Accademia Kama!

Anna parteciperà all'allenamento collegiale della Nazionale Italiana


Anna, nella giornata di oggi, sosterrà un allenamento collegiale destinato agli atleti della Nazionale Italiana di Grappling  che, nel mese prossimo, sarà impegnata nei Campionati Mondiali di disciplina e di Brazilian Jiu Jitsu.
Un elogio ad Anna è di dovere, considerato che la nostra atleta ha inteso partecipare a questa sessione, recandosi fino a Roma e che, in una circostanza particolare della nostra Accademia, ha dimostrato di essere una ragazza intelligente, dotata di grande consapevolezza e umiltà, che tutti hanno apprezzato.

venerdì 19 ottobre 2012

Complimenti a Giovanni, laureatosi a pieni voti in Medicina


E' sempre bello sapere che i ragazzi della nostra Accademia ottengono risultati di prestigio nello studio, come nelle altre attività a cui si dedicano.
A tal proposito, tanti complimenti a Giovanni, che nei giorni scorsi si è laureato, con 110 e lode, in Medicina, completando così il suo impegnativo percorso di studi. Auguri per un futuro ricco di soddisfazioni e fortuna!

GFT TEAM: allenamento di Viera & Co


Una normale giornata di allenamento al GFT, a Rio de Janeiro, "casa" di Rodolfo Vieira. Giornata intensa, ritmi serrati e pochi scherzi, come si può apprezzare dal video. Grande unione tra tutti, materassina piccola e necessaria turnazione per fare sparring e, soprattutto, autentico Spirito Jiu Jitsu. Poco spazio per fronzoli. Siamo in Brasile.
Questa è la risposta a chi si domandi come mai i brasiliani siano così forti...

giovedì 18 ottobre 2012

Backstage Fight Warriors: Andrea prima del match


I momenti che hanno preceduto il match di Andrea Fogà contro Luca Pedroni, all'interno del Fight Warriors, organizzato a Mozzanica lo scorso 13 Ottobre.

Intervista post fight MMA ad Andrea e Dino -Fight Warriors-



 Budo, anima e presenza costante in tutte le manifestazioni di Sport da Combattimento ha intervistato, a caldo, Andrea, subito dopo il match vinto a Mozzanica, lo scorso 13 Ottobre. Incontro risolto con una "AMERICANA" dopo poco più di un minuto dall'inizio del combattimento. Ancora una volta, complimenti ad Andrea ed un grosso ringraziamento a Mauro Spadotto, che ha realizzato l'intervista.

In meno di 5 minuti, la storia del Jiu Jitsu


In un video di 5 minuti scarsi, la storia del Jiu Jitsu. Dalle origini, ai primi confronti con i Maestri di altre Arti Marziali, in maniera da consacrare la forza e l'imbattibilità di questa Arte, fino all'UFC, che farà conoscere, agli occhi del Mondo intero, il Jiu Jitsu. Si arriva ai giorni nostri, nei quali il Jiu Jitsu ha assunto una sua indipendenza, classificandosi pienamente come Arte Marziale, con proprie regole, dissociata assolutamente dalle MMA, pur rimanendo parte integrante e fondamentale della preparazione dei lottatori che combattono in questa disciplina.

Jean Jacques Machado: come muoversi nella guardia chiusa -no-gi-

Jean Jacques Machado illustra una serie di possibilità per controllare la posizione all'interno della guardia chiusa e risposte a tentativi di "raspado". JJM, appartenente all'Old School Jiu Jitsu, spiega, tra le varie alternative, quella di chiudere al tallone, tecnica ormai decisamente dispersa nel Jiu Jitsu moderno.

 

mercoledì 17 ottobre 2012

La presunzione

Una Accademia, come qualsiasi comunità, vive di gioie, amarezze, soddisfazioni e difficoltà. Ciò che la rende forte è la condivisione dei successi, così come delle giornate amare. Una squadra forte vive questi momenti unita, perché, seppur discipline individuali, sia le vittoria che le sconfitte vanno vissute tutti assieme.
I compiti "educativi" li lascio a quelli bravi. Quello che invece ritengo di grande valore sono i principi di educazione nel contesto all'interno del quale si vive. Si interpreti come Educazione Marziale.
All'interno di questo codice, si racchiudono i princìpi di onore, rispetto e umiltà. Ed è dovere morale di ciascun studente farli propri, in maniera da sentirsi pienamente parte di ciò che, con passione e dedizione, pratica.
Tutto ciò per dire che solo il Maestro bravo pensa e crede di dire o avere sempre ragione. Quello meno bravo si metterà al livello dei suoi allievi, perché sa che anche l'ultimo arrivato potrà avere maggiori abilità di lui, magari in un altro ambito o settore della vita. 
Il "Maestro", chiamiamolo così, avrà l'obbligo di comportarsi con modestia ed umiltà, perché non è la cintura che lo rende migliore degli altri. Ma avrà anche l'obbligo di parlare in maniera diretta, senza tatticismi dialettici o ipocrisie, ESCLUSIVAMENTE per il bene della comunità. Un discorso chiaro, di 5 minuti, vale più di tante chiacchiere. Sempre nell'interesse di tutta l'Accademia, che è l'Accademia di tutti, non solo la sua. Così come   dovrà evitare di fare di un caso un fatto personale, ma dovrà abbandonare la questione una volta chiarita, consapevole di avere a che fare con Uomini e persone degne, che non hanno bisogno di cantilene quotidiane.
Questo, almeno per me, vuol dire essere un buon Marzialista e, ancor di più, un Uomo di valore.
Ma, d'altro canto, sarà presuntuoso chi non avrà l'umiltà di comprendere i propri errori, convinto delle proprie ragioni quando non solo una persona, ma tutta l'Accademia avranno stigmatizzato le sue azioni.
E, purtroppo, chi ha lasciato nascostamente l'Accademia una volta, molto probabilmente lo rifarà.
Ora, date un'occhiata a questo video:

 

METAMORIS: Dean Lister vs Xande Ribeiro


Match al limite dei 20 minuti, nessun punteggio, si vince solo per finalizzazione, altrimenti è pari. Sono le regole di METAMORIS, all'interno delle quali Dean Lister e Xande Ribeiro si sono confrontati. La lotta ha visto il dominio di Xande Ribeiro, con Lister che ha mostrato grande abilità nelle uscite dalle finalizzazioni.  In tre occasioni "The Boogeyman" si è salvato da altrettanti attacchi del brasiliano. Incredibile e "magica" l'uscita dell'americano dall'armbar di Xande (braccio di Lister completamente iperteso).

Erno intervistato su Italianmma, prima di Varese in the Cage


Il nostro Erno combatterà, il prossimo 10 Novembre, a Varese in the Cage, circuito che rientra in quello di Milano in the Cage, per il quale ha combattuto e vinto in entrambe le precedenti occasioni.
Grazie al gentile interessamento di Emanuele Fignon, Erno ha rilasciato, per il sito www.italianmma.it ,dichiarazioni sul suo regime di allenamento e su come si sta preparando al match del prossimo mese.
Attraverso l'immagine si va direttamente all'intervista.

martedì 16 ottobre 2012

La Kama prende il GH: da Gennaio 700 m2, con gabbia, ring, tatami e sala pesi!!


Sono orgoglioso di poter confermare ciò di cui vi ho parlato nelle scorse settimane. A partire da Gennaio (il primo giorno utile), "traslocheremo" presso una grande struttura, di circa 700 m2, distante poche centinaia di metri da dove siamo attualmente e sempre in Seregno.
Il posto verrà allestito e strutturato nel modo migliore, in maniera da renderlo luogo ideale per la pratica di Jiu Jitsu, Muay Thai, MMA, Sport da Combattimento in genere ed Arti Marziali.
Posizioneremo quindi una gabbia di 8 m di diametro, una gabbia, un ampio spazio tatami ed un'area pesi/cross fit.
Sono convinto che i risultati che abbiamo ottenuto negli ultimi anni faranno da preludio ad una nuova grande stagione per la nostra Accademia, che continuerà conlo spirito e l'umiltà che l'hanno resa forte nel tempo!

lunedì 15 ottobre 2012

METAMORIS: i rislultati


Metamoris entra in quel "filone" di tornei, senza punteggio e con una estensione del tempo di gara, che rappresentano la risposta al Jiu Jitsu attuale, troppo spesso influenzato da tatticismi che consegnano la vittoria, dopo 10 minuti, grazie ad un vantaggio o ad un punto.
Credo che sia una bella iniziativa, che possa correre parallelamente ai tornei dell'IBJJF, sebbene questo stesso regolamento possa avvitarsi su se stesso, consentendo al più debole una condotta passiva, tale da assicurargli comunque il pareggio. 
Personalmente credo che, al termine dei 20 minuti, un vincitore dovrebbe essere comunque accertato, altrimenti si dovrebbe poter immaginare incontri senza limiti di tempo, che hanno immaginabili problematiche organizzative.
Ma, tornando all'evento:

Caio Terra finalizza Jeff Glover via armbar, verso il 13° minuto di un match a cui è stato concesso molto all'esibizione e nel quale Glover, proprio in virtù delle regole, che non assicuravano punteggio per le posizioni acquisite, si è fatto passare la guardia in più occasioni, per evitare di dare la schiena al brasiliano (anche qui vi è stata strategia, quindi).

Rafael Lovato Jr. finalizza Kayron Gracie via Kimura, anche in questo caso intorno al 13° minuto di un match in cui Lovato ha avuto sempre il controllo dello stesso. Con il passare dei minuti Kayron ha palesato limiti di tenuta e Lovato ha prevalso.

Kron Gracie finalizza Otávio Sousa via armbar, in un match che si è risolto a tre minuti dal termine, dopo una serie di capovolgimenti di fronte che hanno reso lo stesso molto equilibrato e combattuto. Nell'ultima parte della lotta, Kron ha piazzato un armbar da manuale, sui cui Sousa si è arreso.

Dean Lister e Xande Ribeiro pari, in un match no-gi (l'unico), nettamente dominato da Xande Ribeiro, che è andato vicinissimo alla finalizzazione in almeno tre occasioni. Clamorosa l'ultima, in cui Lister è uscito "magicamente" da un armbar con il braccio di Lister in completa iper-estensione.

André Galvão e Ryron Gracie pari, in una lotta in cui Galvao ha nettamente dominato nella prima parte del match, andando peraltro progressivamente spegnendosi nella seconda fase dello stesso, nel quale Ryron ha cercato la vittoria con una leva al piede. Al termine Galvao, che forse non ha capito dove si trovava, ha dichiarato che non è riuscito a prevalere a causa delle regole ed ha sfidato Ryron secondo il regolamento IBJJF. Appare peraltro evidente che Ryron ha mirato solo ad arrivare al termine dell'incontro.

Roger Gracie e Marcus Vinicius “Bochecha” pari, in un incontro nel quale il giovane Buchecha ha dominato nettamente Roger, peraltro reduce da una infezione alla pelle, che lo ha costretto ad una pesante cura antibiotica nei 10 giorni prima dell'evento. Buchecha è andato vicinissimo alla vittoria, dapprima con un leglock, ad inizio lotta e quindi nel minuto finale, allorché ha chiuso con un armbar da manuale il suo avversario, che ha tenuto peraltro fama alla sua reputazione di maestro nelle uscite da finalizzazione.


ADCC 2005: Roger Gracie vs Xande Ribeiro


ADCC 2005. Roger Gracie, il lottatore che ha segnato lo scorso decennio, sia nel Jiu Jitsu che nelle edizioni dell'ADCC, affronta Xande Ribeiro, anch'egli uno dei migliori lottatori, in senso assoluto, di quella generazione. La lotta vedrà prevalere Roger, in uno scontro senza fronzoli, tra due campioni accomunati da uno stile efficace, essenziale e semplice.

domenica 14 ottobre 2012

UFC 153: Anderson Silva vs Stephan Bonnar VIDEO


In un match non valido per il titolo, Anderson Silva sale di categoria ed affronta Stephan Bonnar, un ottimo Massimo Leggero che non ha mai perso per ko in carriera. Il tutto nell'UFC 153, in Brasile.
Ancora una volta il brasiliano si conferma il re indiscusso delle MMA contemporanee. Benché immediatamente aggredito da Bonnar, Silva ha reagito controllando con grande maestria e sicurezza l'avversario, che non è mai stato in grado di impensierirlo seriamente.
Silva ha spavaldamente invitato l'americano ad attaccarlo, rimanendo spalle alla parete della gabbia e braccia abbassate.
Non appena l'occasione si è fatta propizia, Silva ha portato a terra Bonnar con un kouchi-gari. L'americano si è rialzato, ma è stato colpito a due mani e con una ginocchiata al plesso solare che lo ha messo a terra.
Il fuoriclasse brasiliano si è immediatamente avventato su Bonnar e dopo una breve e violenta azione in Ground and Pound, l'arbitro ha fermato l'incontro. Prima sconfitta per KO in carriera per il fighter americano.
Rimane incredibile la longevità agonistica del brasiliano, che ha dimostrato grande naturalezza anche nell' affrontare avversari dieci chili più pesanti di quelli che normalmente incontra.
Chi adesso per Anderson Silva?

Andrea ha vinto!!


Andrea ha esordito in maniera vittoriosa al Fight Warriors, combattendo secondo il regolamento MMA. Opposto al bravissimo e sportivissimo Luca Pedroni, Andrea ha portato brevemente il match al suolo, grazie ad un "single leg". Una volta a terra, Andrea è immediatamente passato nella "mezza guardia" dell'avversario ed ha stabilizzato la posizione, cominciando ad organizzare una progressiva azione di passaggio di guardia. Ma, prospettatasi l'opportunità, ha immediatamente cercato e chiuso una "americana", sulla quale, dopo 1'10", il suo avversario ha segnalato la resa.
Grande prova di Andrea, che ha preparato il suo esordio nelle MMA in solo 4 settimane, durante le quali ha tenuto fede alla sua tempra di lottatore di Jiu Jitsu di ferro, partecipando, settimana scorsa, ad un torneo di Jiu Jitsu, nel quae ha vinto la categoria e fatto bronzo nell'Assoluto, nonostante fosse ancora "carico" di lavoro.
E' mio dovere sottolineare quanto Andrea abbia dato alla nostra Accademia, non solo in termini di risultati, ma anche per la disponibilità e generosità che ha sempre offerto a chiunque. E queste qualità che lo hanno sempre fatto ben volere ed apprezzare da tutti.
Ringrazio tutti i ragazzi che sono accorsi a sostenere Andrea in un piccolo centro periferico, assicurandogli, da veri amici, il loro sostegno e supporto. 
Ringrazio anche coloro che hanno collaborato a preparare questo match. Ed in particolare Erno, Marius (che è venuto fino a Mozzanica con un braccio severamente infortunato nella giornata di ieri), Andrea De Stefanis e Marco. 
Il lavoro paga con gli interessi e questo mi rende sempre più fiducioso!!

sabato 13 ottobre 2012

E' giunta l'ora: Andrea, siamo tutti con te!!


Un uomo si vede dal coraggio e dalle scelte coraggiose che è in grado di fare. Solo sfidando se stessi si potrà avere piena coscienza e conoscenza di sé ed Andrea ha scelto questa via.
Per questo, stasera, noi saremo tutti con Andrea e lo sosterremo in ogni secondo del match.
Forza Andrea, è il tuo momento!

venerdì 12 ottobre 2012

Sabato corsi regolari


Sabato, classe regolare, dalle 10 alle 12. Si va a tifare Andrea in serata. Al mattino allenamento no-gi.

Auguri di pronta guarigione a Marius


Marius, che si allena presso di noi da circa un mese e che sta facendo un progressivo lavoro per entrare in condizione fisica, in vista di un possibile ritorno alle MMA, ha avuto un infortunio, sul lavoro, che lo terrà fermo per circa un mese. Marius ha infatti già sostenuto alcuni combattimenti, in Scozia, durante la sua permanenza in quel Paese.
Il nostro amico lituano ha rimediato un taglio molto profondo, dalla mano al gomito.
Una tegola, che, sono certo, non impedirà a Marius di ritornare e riprendere l'ottimo lavoro che stava facendo.
Auguri, Marius!

E' la vigilia: domani Andrea esordisce nelle MMA


Ultima rifinitura nella serata di ieri. Una quarantina di minuti in scioltezza per continuare la fase di scarico di quest'ultima settimana.
Andrea è in grande forma e, tra poco più di 24 ore, sarà pronto a dare battaglia sul ring di Mozzanica, contro Luca Pedroni, con regole MMA.
Andrea è un lottatore completo. Ha combattuto nel Jiu Jitsu, con GI e senza, nel Grappling ed ora nelle MMA, dimostrando l'importanza di sapersi destreggiare al di là dei regolamenti e degli indumenti, in maniera tale da divenire un marzialista completo su tutte le distanze.
Andrea si misura in tutte le competizioni a cui può partecipare, cercando sempre di competere il più possibile.
Si punta a vincere, facendo un grande match, ma la vittoria c'è già stata prima di salire sul ring.

giovedì 11 ottobre 2012

Grapplers Quest. Roberto "Cyborg" Abreu vs Rolles Gracie Jr.


Superfight al Grapplers Quest. Protagonisti sono Roberto Abreu e Rolles Gracie, in un match ad alto indice di spettacolarità. Abreu domina in gran parte dell'incontro ma, in un paio di occasioni, Gracie va vicinissimo a chiudere la partita.
All'opera sono comunque due tra i migliori interpreti, nella loro categoria di peso, del Jiu Jitsu no-gi.

Preparare la rash guard: si avvicina la Coppa Italia di Grappling


Nei prossimi giorni intensificheremo l'allenamento no-gi, con decorrenza da stasera. Incombe la gara di Grappling di Ostia, uno degli appuntamenti più prestigiosi del Grappling Italiano. Chi vince entra in Nazionale, per cui l'opportunità non è da sottovalutare.
Non dimentichiamo poi che il nostro obiettivo, pur nel rispetto delle preferenze individuali, è quella di formare dei lottatori che siano in grado di muoversi indipendentemente dai regolamenti e senza dimenticare nemmeno che i migliori esponenti mondiali del no-gi provengono, quasi tutti, dal Jiu Jitsu (quindi con il "kimono"). Faccio riferimento a Roger Gracie, Marcelo Garcia, Galvao, Palhares, Ribeiro e molti altri. Ed anche in casa nostra, nel nostro piccolo, possiamo vantare ragazzi che si destreggiano agevolmente in più discipline, al di là dei regolamenti (Bjj-Grappling-MMA).
Il kimono deve rappresentare un valore aggiunto e non un limite.

Fight Warriors: presentazione evento su MMAMANIA.IT


Gli amici di MMAMANIA sono sempre attenti alle vicende ed alla realtà delle MMA "made in Italy". Linkata alla flyer di Fight Warriors troverete una presentazione della serata, che vedrà di scena, Sabato prossimo, 3 match professionistici di MMA, uno dei quali avrà come protagonista Andrea Fogà opposto a Luca Pedroni.
La serata prevede incontri di differenti discipline da combattimento, quali K1, Kickboxing e Muay Thai. 
In questi stili si svolgeranno anche le selezioni per YOKKAO.

mercoledì 10 ottobre 2012

Tratto dal blog del Team Nova Invicta Salerno


Sul blog della Nova Invicta Salerno del M° Giulio Candiloro, una delle figure storiche del Jiu Jitsu italiano, appare questo articolo, che raccoglie le impressioni e l'esperienza successive ad un seminario tenuto con Jason Scully.
Vi sono molti spunti su cui riflettere e di grande acutezza, in maniera particolare nei capoversi finali, che suggerisco vivamente di leggere. Si parla di "berimbolo", "salti mortali" ecc e della caparbietà nel provarli, quando magari ancora non si è in grado di uscire da una "montada", considerando che questi movimenti riescono a questi atleti, che, oltre ad essere dei fenomeni, hanno l'opportunità di provarli e testarli per ore, fino a perfezionarli in maniera compiuta. 
Vi consiglio vivamente di leggere l'articolo, davvero interessante. Click sull'immagine.

28 Ottobre: Coppa Italia di Grappling ad Ostia


Il Palafijlkam di Ostia, sarà ancora una volta la magnifica cornice della Coppa Italia di Grappling, una grossa opportunità per lottare con i migliori grappler italiani e giocarsi un posto in nazionale.
L'occasione è da non perdere e fare una squadra forte e competitiva è sicuramente alla nostra portata.
Ne verrà fuori, come sempre in queste occasioni, un week end di grande divertimento.
Per info sulla competizione, cliccare sulla foto.

lunedì 8 ottobre 2012

Il racconto di Diego, esordiente in una gara di Jiu Jitsu


Ho chiesto di raccogliere in un breve racconto le emozioni, la modestia, la soddisfazione e la gioia di un ragazzo alla prima gara di Jiu Jitsu. Chi scrive è Diego Betti, Accademia Kama.
Un resoconto semplice, ma molto bello ed emozionante.


La mia esperienza con il Jiu Jitsu comincia tardi nella mia vita,
infatti ho iniziato questo sport già trentenne. All'inizio il mio
approccio è stato molto semplice, ma sin da subito, sentendo i
racconti delle gare fatte da altri, qualcosa iniziava ad insinuarsi
nella mia mente, e giorno dopo giorno mi rendevo conto che anche io
avrei dovuto provare, nonostante il peso, l'età e la mancanza di
coordinazione.

A quel punto ho deciso di allenarmi un pò di più, compatibilmente con
gli impegni di lavoro,e di mettermi a dieta per perdere qualche chilo,
per poter prima o dopo poter partecipare alla mia prima gara.

L'occasione è arrivata con la gara del 6 ottobre a Montichiari.
Nonostante questa per molti non sia stata una gara importante, per me
la tensione era alle stelle. Sin dalla mattina, appena varcata la
soglia del palazzetto, le gambe iniziavano a tremare e la gola a
seccare, mentre il respiro iniziava ad essere già affannato.
Nonostante questo, l'allegria dei compagni di squadra aiutava a
stemperare la tensione.

E' ora di riscaldarsi, il fiato è molto corto ma mi rendo conto che
più mi muovo più respiro, e la cosa mi aiuta a calmarmi, anche
mentalmente. Ecco che mi chiamano, sono in coda per la mia prima gara.
Il fiato torna ad essere corto. Ascolto un pò di musica per
rilassarmi, non aiuta.

E' ora del mio incontro, guardo il mio avversario, tento un takedown,
lui fa sprawl. Mi ritrovo in guardia, tento di lavorare. La mia mente
è vuota, il fiato sempre più corto, ho un gancio dentro tento di
raspare, lui fa base, niente da fare. Lavoro ancora, prendo un bavero,
profondo, ho uno strangolamento a portata di mano, provo a chiudere,
ma la mia guardia è aperta non riesco a concludere. Inizia a lavorare
lui, tenta di passare una, due, tre volte, riesco sempre a tornare in
guardia. Di nuovo, provo a raspare. Di nuovo, niente da fare. Riprovo
a strangolare in un movimento scoordinato, lui mi passa ma non
stabilizza. Da capo. Lui di nuovo tenta di passare, stavolta è lui ad
essere scoordinato, gli prendo il braccio ma la mia leva non è pulita,
rientro in guardia. A questo punto si alza, si muove tenta di passare,
io chiudo la mezza. Tenta di lavorare, ma la gara è finita.

Vince lui per due vantaggi, ma sono contento. Tutta la tensione del
prima della gara è sparita, riesco perfino a respirare. La mia prima
gara è andata.
Un'esperienza piccolissima nel mondo del Jiu Jitsu, un'esperienza
epica per un vecchio sognatore.

Il viaggio di ritorno è molto allegro, non c'è più nessuna tensione e
già si parla della prossima gara con un gruppo di "scoppiati".

Devo ringraziare Dino e tutti i compagni della Kama che mi hanno
aiutato in questa esperienza, mi spiace solo di non averli ripagati
con una vittoria. Continuerò ad allenarmi, certo che un giorno
arriverà anche quella.

Grazie a tutti,
Diego

Mancano 5 giorni: Fogà versus Pedroni, MMA rules


Mancano 5 giorni per vedere l'esordio di Andrea Fogà nelle MMA. Una idea, quella delle MMA, da tempo attesa ed ora concretizzatasi con il match che lo vedrà opposto a Luca Pedroni.
Andrea ha continuato la preparazione per questo appuntamento tenendo ritmi alti, anche alla vigilia della gara di Jiu Jitsu a cui ha partecipato. Il lavoro è stato intenso ed i carichi particolarmente elevati. Adesso si rifinirà il tutto in questi ultimi giorni.
Poi ci sarà il match, su cui abbiamo già lavorato da un punto di vista strategico durante la preparazione.
Per chi volesse venire a tifare, l'appuntamento è a Mozzanica (Bergamo), all'interno di "Fight Warriors", un evento in cui, oltre a due match di MMA, vi saranno le selezioni per Yokkao. Anche match di Muay Thai e K1 in programma.
Ma noi saremo lì per tifare Andrea, dimostrando, ancora una volta, lo spirito di squadra e di gruppo che contraddistingue sempre la nostra Accademia in queste circostanze!

domenica 7 ottobre 2012

Bottino di medaglie nel Jiu Jitsu al T1 Bjj Cup


Montichiari ed il T1 Bjj Cup è stata la sede della prima competizione dell'anno di Jiu Jitsu. Otto gli atleti della nostra Accademia, che con la loro partecipazione, hanno contribuito alla nobile causa per cui è stata allestita questo campionato: dare sostegno, con il ricavato, ai bambini affetti da diabete.
Il resoconto della gara di ciascun atleta:

  • Andrea Fogà (82.3 kg, viola) ha vinto la sua categoria, battendo nettamente ai punti il primo avversario e finalizzando il secondo con un bellissimo triangolo. Nell'Assoluto ha strangolato il primo avversario, ma si è arreso per 2 punti di scarto contro il secondo, guadagnando così l'Oro di categoria ed il Bronzo nell'Assoluto, all'esordio come cintura viola e nel pieno della preparazione del match di MMA di Sabato prossimo.
  • Annalisa Villa (-60 kg, azzurra) ha battuto la prima avversaria con un grosso margine di punti. Nella finale, si è ritrovata in finale la stessa ragazza e nuovamente ha capitalizzato un ampio vantaggio (8-0), quando ad 1'30" dal termine è stata però chiusa da un perfetto armbar. Medaglia d'Argento.
  • Simone Auricchio (64 kg azzurra) è stato uno dei protagonisti della giornata. Ha battuto nettamente ai punti il primo avversario, dopo aver esercitato un pieno dominio, ha finalizzato il secondo e si è arreso in finale con un avversario di grande esperienza. Ha espresso un Jiu Jitsu molto bello e tecnico, ma senza troppi fronzoli e di grande efficacia.
  • Marco Teruzzi (82.3 kg Bianca) ha confermato le grandi qualità di guerriero del tatami, combattendo con straordinaria grinta e cuore, con l'aggiunta di un tasso tecnico decisamente migliorato. Primo avversario finalizzato con una leva al braccio. Stessa sorte per il secondo, battuto con un armbar al volo, in una manciata di secondi. Semifinale persa, nonostante una prova di grande generosità e podio. Medaglia di Bronzo.
  • Borgonovo Alessandro (Bianca 70 kg), a 16 anni, ha dimostrato grande talento ed un approccio sempre migliore alle gare. Gareggiando tanto continuerà a fare progressi ed a prendere il ritmo gara. Primo avversario battuto ai punti, in maniera limpida, secondo turno vinto con un armbar e semifinale persa per una eccessiva fretta nel voler concludere. Medaglia di Bronzo, ma il tempo davanti a lui è infinito, per cui in futuro il metallo potrà diventare più prezioso.
  • Clericetti Cristiano (Bianca 94.3 kg), all'esordio, ha perso per un vantaggio il primo incontro, ma ha avuto l'opportunità di rifarsi nel secondo, nel quale ha offerto una prova di grande cuore. Dopo un inizio sofferto ha preso le misure dell'avversario, gli ha preso la schiena e l'ha finalizzato. Arrivato in finale un pò scarico, si è arreso al suo avversario. Medaglia d'Argento.
  • Diego Betti (Bianca 82.3 kg Master), anch'egli all'esordio, ha lottato con molta lucidità ed ordine, in una categoria di peso forse troppo pesante per lui. Si è difeso molto bene in tutte le situazioni, facendo guardia e perdendo per due soli vantaggi. Una prova comunque molto positiva, anche in virtù del fatto che ha dimostrato grandi progressi tecnici. Categoria con soli 6 iscritti e Medaglia di Bronzo guadagnata.
  • Sebastian Panqueva (Bianca 70 kg),esordiente, è sicuramente un giovane che ha buone possibilità di diventare un ottimo lottatore. Ha trovato, al primo turno, il futuro vincitore del torneo, un ragazzo esperto e bravo. Si è arreso ai punti, ma nelle battute finali ha sfiorato la finalizzazione con un armbar. Anche a lui ha fatto difetto l'esperienza, ma le premesse sono sicuramente positive.
Alla fine il bottino parla di 1 Oro, 4 Argenti e 4 Bronzi. Presto foto su FB e video sul nostro canale YOUTUBE.
Un ringraziamento a tutti i ragazzi che hanno lottato. Salire sul tatami e competere significa aver sconfitto l'avversario che è in se stessi ed essere uomini e donne coraggiosi e di valore, indipendentemente dal risultato. 

UFC on FX5: Aaron Simpson vs Mike Pierce



Aaron Simpson e Mike Pierce sono due fighter con un ottimo background nel Wrestling, figure non di certo primarie nella categoria dei Welter.
Il 1° round vede il netto predominio di Simpson, che impone un ottimo clinch di Muay Thai, combinato ad un Wrestling che utilizza per cercare la finalizzazione al suolo, che sfiora nelle fasi finali del round, con uno strangolamento che non riesce a concretizzare. Gli ultimi secondi vedono Pierce "sopravvivere" al potente Ground and Pound di Simpson.
Ma FINE si dice quando è finita ed il 2° round vede il ritorno di Pierce che, con una schivata su un gancio destro, infila un potentissimo e preciso montante destro al mento.


sabato 6 ottobre 2012

Passaggio di guardia by Rodolfo Vieira


In questo video, Rodolfo Vieira mostra un passaggio di guardia. Generalmente Vieira predilige passare la guardia stando in piedi, mentre in questa soluzione viene mostrato come farlo da terra.
E' un passaggio che non dovrebbe essere nuovissimo a gran parte dei ragazzi del Jiu Jitsu, in quanto già provato, ma rimane comunque interessante vedere all'opera Vieira, che offre preziosi dettagli sulle modalità di questo movimento, semplice, ma di grande efficacia e funzionalità.

Oggi corso di Jiu Jitsu non operativo

Oggi, il consueto corso del Sabato, dalle 10 alle 12, non avrà luogo, in quanto buona parte degli agonisti della nostra Accademia sarà impegnato nella competizione che avrà luogo a Montichiari.
Tutto riprenderà regolarmente Lunedì, con la classe dalle 20 alle 22.

venerdì 5 ottobre 2012

Dean Lister: Raspado dalla "Butterfly Guard"

Dean Lister sarà impegnato, a giorni, nell'evento di Jiu Jitsu "Metamoris", nel quale se la vedrà con Xande Ribeiro in un match al limite dei 20 minuti, senza punti, nel quale la vittoria si potrà ottenere solo attraverso finalizzazione. Nel video che segue lo vediamo in azione durante il seminario che ha tenuto per noi. La tecnica che mostra è un "raspado" dalla guardia a farfalla (Butterfly Guard), senza GI.

 

Pane e Jiu Jitsu: corsi a pranzo


Nelle scorse settimane avevo indicato la possibilità di allenarsi durante la pausa pranzo. Vi rimando al post http://accademiakama.blogspot.it/2012/09/allenamento-al-mattino-jiu-jitsu.html 
Questa opportunità, come già specificato, è riservata a chi abbia intenzione di intensificare il proprio regime di allenamento, oppure per chi non possa allenarsi in orario serale. La proponiamo adesso, con intenzione di lavorare sul progetto in maniera sempre più progressiva, in modo da costituire un nucleo che dia un senso alla classe.
Tutti coloro che abbiano intenzione di allenarsi in questo orario, che sarà dalle 13 alle 14.30, con possibilità, vista la flessibilità nella pausa che molti hanno, di inserirsi con leggero ritardo o di lasciare la lezione con un leggero anticipo.
Le giornate previste saranno il Lunedì ed il Giovedì.
Chi sia interessato, si metta in contatto attraverso l'indirizzo di posta elettronica. Vedremo di partire a far data dal 5 Novembre.

giovedì 4 ottobre 2012

Rodolfo Vieira: TRAINING

Rodolfo Vieira è il più grande talento del Jiu Jitsu, emerso negli ultimi 2 anni. Ha già vinto tutto, aggiudicandosi anche titoli da cintura marrone, quando nella competizione vi erano cinture nere. Noi, alla Kama, abbiamo avuto la fortuna di conoscerlo e di apprezzarne lo straordinario talento, l'anno scorso, in occasione di un suo seminario presso la nostra sede. In questo breve documentario, Vieira spiega, molto brevemente, il segreto del proprio successo e la filosofia con la quale "vive" il Jiu Jitsu. E' la filosofia dell'allenamento, della passione, della disciplina e della dedizione, indipendentemente dal livello e dalle abilità che si hanno. Questo fa la differenza tra il normale praticante di Jiu Jitsu ed un atleta di Jiu Jitsu.

 

T1 Bjj Cup: i nostri iscritti


Alla gara di Sabato, a Montichiari, nei pressi di Brescia, parteciperanno i seguenti atleti:

Andrea Fogà Roxa Medio
Cristiano Clericetti Branca Pesado (esordio)
Sebastian Panqueva Branca Pluma (esordio)
Annalisa Villa Azul Leve
Davide Borgonovo Branca Pluma
Marco Teruzzi Branca Medio
Simone Auricchio Azul Galo
Diego Betti Branca Medio (esordio)

In bocca al lupo a tutti i ragazzi che, dopo un bell'allenamento post vacanze, si metteranno in discussione in questa competizione, che rappresenta anche una magnifica occasione per fare beneficenza.

Domani tecnica, nessun condizionamento ed un paio di round di sparring molto leggero. Poi tutti in doccia.

mercoledì 3 ottobre 2012

4 Novembre: Competizione di Jiu Jitsu a Massa Carrara IBJJF


Sono sempre più numerose le competizioni di Jiu Jitsu, nella nostra Penisola. Ormai c'è almeno una competizione di livello ogni mese.
L'ultima novità vede in programma una gara, l'"International Open Brazilian Jiu Jitsu", che si svolgerà a Massa Carrara, il 4 Novembre prossimo e di cui potrete trovare molti dettagli sulla flyer.
L'appuntamento in questione sarà immediatamente successiva alla Coppa Italia di Grappling.
Gara aperta a tutti ed una ulteriore occasione per fare esperienza ed aggiungere esperienza.

Stasera Accademia aperta per chi farà la gara di Sabato


Stasera, chi volesse, potrà allenarsi un'oretta, in scioltezza, in vista della competizione di Sabato prossimo, a Montichiari.
Accademia aperta, previ accordi con Andrea, che ha offerto la sua disponibilità ad allenarsi.
Tutti coloro che dovranno gareggiare in questa gara ed in quelle di Ottobre e Novembre, sono pertanto invitati a partecipare a questa sessione di allenamento, che sarà condotta senza particolari esasperazioni, vista la prossimità dell'appuntamento.

24 Novembre: Milano Jiu Jitsu Challenge


Dopo la T1 Bjj Cup, il prossimo appuntamento del Jiu Jitsu italiano sarà il Milano Jiu Jitsu Challenge, una delle manifestazioni nazionali meglio strutturate. 
Per chi ha maggiore esperienza, un'ottima occasione per prepararsi al meglio a questa competizione, senza lasciare nulla al caso, mentre per chi pratica già da qualche mese, la ghiotta possibilità di esordire o di riprovare il tatami di gara, mettendo tutto a punto (tecnica, strategia, peso, ecc).
L'appuntamento è per il 24 Novembre prossimo. E' intanto già disponibile online il modulo per l'iscrizione, che troverete cliccando sul logo, che rimanda al sito del campionato.

martedì 2 ottobre 2012

Judo per Jiu Jitsu


Non tutto il Judo (o il Sambo, che ritengo più utile per il Jiu Jitsu), possono essere di utilità per il Jiu Jitsu stesso. In questa sequenza, due opzioni, partendo dall' "over grip", una presa che, abbiamo visto anche noi, consente un ottimo controllo e dominio dell'avversario. La presa è conosciuta nel Sambo come "Georgian Grip", in quanto particolarmente diffusa tra i lottatori georgiani. Queste sono solo due possibilità offerte da questo "grip".

Sabato a Montichiari esordisce il Jiu Jitsu targato Accademia Kama


Sabato prossimo spedizione a Montichiari, in occasione del T1 Bjj Cup, prima manifestazione della stagione. L'occasione è propizia per testare il proprio Jiu Jitsu, in una giornata di beneficenza, in quyanto tutti i proventi verranno destinati ai bambini affetti dal diabete.
Stasera ultimo intenso allenamento dei ragazzi, nei prossimi giorni il training diminuirà progressivamente e chi si è allenato con profitto, trarrà beneficio da questo mese "ad alta intensità". La preparazione, chi l'ha fatta con dovizia, se la porterà per gran parte della stagione.
Molti saranno all'esordio, per cui sono davvero curioso di vedere come sapranno cavarsela.