mercoledì 31 luglio 2013

News: dal 10 al 16 Settembre LEANDRO LO sarà alla Kama


Dal 10 al 16 Settembre prossimo avremo la grande fortuna di poterci allenare con uno dei migliori esponenti del Jiu Jitsu contemporaneo: Lenadro Lo, appena reduce dalla straordinaria duplice vittoria nella categoria e nell'Assoluto del Rio Open, nonché due volte Campione del Mondo di Jiu Jitsu, tra le cinture nere, nel 2012 e 2013.
La possibilità di allenarsi con un fuoriclasse assoluto, in grado di esprimere un Jiu Jitsu formidabile sia nelle fasi di guardia che nei passaggi.
Ulteriori dettagli verranno confermati nei prossimi giorni. Le classi saranno tutti i giorni e stiamo valutando la possibilità di organizzare un seminario finale.

martedì 30 luglio 2013

Jiu Jitsu per bambini. Un esempio pratico


A decorrere dal mese di Settembre, tutti i Lunedì e Giovedì, terremo una classe di Jiu Jitsu, destinata ai bambini di età compresa tra i 5 e i 10 anni, in maniera da completare il panorama di questa Arte Marziale, a 360°. Il video che precede offre uno spaccato di quello che è il Jiu Jitsu per i più piccoli: una attività che unisce l'aspetto ludico, necessario e fondamentale a quell'età, con l'aspetto educativo e formativo del carattere. Attraverso il gioco, i bambini imparano a muoversi, a rispettare le regole e a socializzare, formandosi fisicamente in maniera armoniosa, progressivamente nel tempo, ed abituando il carattere al rispetto verso gli altri. Lunedì e Giovedì, dalle 17 alle 18, a far data dal 16 Settembre.

Leandro Lo vince la categoria e l'Assoluto al Rio Open di Jiu Jitsu



Altra straordinaria prova di Leandro Lo al Rio Open di Jiu Jitsu, Campionato nel quale è stato dominatore assoluto, prima vincendo la sua categoria (stavolta gli 82.3 kg), sia nell'Assoluto.
Ritmo incessante, guardia formidabile ed impenetrabile, a cui si abbina un lavoro fenomenale nei passaggi.
Questo è Leandro Lo, uno dei migliori lottatori di Jiu Jitsu di oggi, indipendentemente dalla categoria di peso.

lunedì 29 luglio 2013

Al Rio Open, brilla la stella di Leandro Lo


Leandro Lo è stato la stella dell'ultima edizione del Rio Open, svoltosi domenica scorsa a Rio de Janeiro.
Il fuoriclasse del team di Cicero Costha, si è imposto sia nella categoria (ha lottato nei Medi), sia nell'Assoluto e confermandosi in tal modo come una delle stelle del Jiu Jitsu contemporaneo.
Prossimo appuntamento del lottatore paulista, la Copa Podio, il prossimo 8 Settembre. In quella occasione se la vedrà con Claudio Calasans.

MMA fighters Accademia Kama

Alcuni dei protagonisti della nostra Accademia. I ragazzi delle MMA. Alcuni hanno già combattuto, per altri c'è da attendersi che lo faranno, avendo alle spalle una lunga milizia in altri sport da combattimento.
Oltre a questi ragazzi, ci sono almeno un paio di ragazzi molto giovani, che hanno voglia e talento per potersi dedicare con impegno e passione.
Antonio Zona

Andrea Fogà
Marius Jakubenas

Erno Stefko
Filip Kotarlic

Marco Sigismondi


domenica 28 luglio 2013

Il Jiu JItsu in rosa per la prossima stagione


Il Jiu Jitsu, negli ultimi due anni, ha subito un progressivo avvicinamento delle ragazze alla pratica. Nella nostra Accademia, ormai da quasi tre anni, si allena Anna, che ha ottenuto risultati in numerose competizioni, sia nazionali che internazionali. Oggi Anna si deve misurare sempre con avversarie più numerose e forti ed ogni Campionato è una sfida da conquistarsi sul tatami, sia nel Jiu Jitsu che nel Grappling.
Abbiamo intenzione di aprire un corso femminile, che possa essere indipendente da quello autonomo e, per fare ciò, abbiamo necessità di avere riscontro da parte delle ragazze e donne che intendano prendervi parte.
Una classe femminile, magari su base monosettimanale, non escluderà la possibilità, per chi vi prenderà parte, di partecipare anche alle classi collettive.
L'obiettivo è quello di far prendere confidenza con il Jiu Jitsu, in maniera graduale. Per far ciò, come per ogni iniziativa, potrà occorrere tempo, però l'idea di dare l'opportunità alle ragazze di conoscere il Jiu Jitsu, c'è.
La classe sarà strutturata attraverso una fase di condizionamento fisico, una parte tecnica e di difesa personale ed una fase finale di pratica.
Il corso avrà pertanto un triplice indirizzo: condizionamento fisico/atletico, Jiu Jitsu sportivo e difesa personale.


Ronda Rousey e lo studio dei suoi attacchi "Judo Style"


Stavolta il team di "BJJ Scout" si concentra su Ronda Rousey ed il suo modo di attaccare le avversarie, per ottenere la proiezione o il take down.
Come viene analizzato nel video, lo stile di Ronda Rousey è nettamente influenzato dal Judo, disciplina in cui ha ottenuto medaglia alle Olimpiadi.
Sono studiati spunti importanti, che appartengono al repertorio tecnico dell'atleta americana. Il suo modo di chiudere il clinch e gli attacchi che preferisce portare, ma anche come poterla eventualmente contrastare.

sabato 27 luglio 2013

Il buon consiglio


Credo che avere rispetto delle persone e, quindi, di chi frequenti un'Arte Marziale o uno Sport da Combattimento, significhi parlare loro in maniera diretta, senza malanimo a cattiveria, ma schiettamente.
Un proverbio dell'Est dice: "La verità fa star male, ma non dà rabbia".
In quest'ottica, sempre considerando le singole sensibilità (non si può avere la presunzione o l'arroganza di parlare ad un uomo di 40-50 anni come si farebbe con un ragazzo di 20), credo nell'importanza di indicare quelle che, secondo me, sono le strade che possano portare beneficio alla propria pratica.
Lo dico e lo posso dire perché non ho mai chiesto 1 euro ad un ragazzo della mia Accademia, che si sia allenato con me fuori dall'orario previsto, indipendentemente dal livello, dall'età e dalla cintura.
Chi dirà che siete bravissimi ed in costante miglioramento, probabilmente è qualcuno che vi tiene una lezione privata, che peraltro è una pratica pienamente legittima.
Però, e mi sbaglierò, continuo a credere che chi dice qualcosa senza che ne abbia ritorno economico, abbia un valore più sincero di chi, al contrario, ne trarrà beneficio.
Tenevo a condividere questo pensiero, dopo aver incontrato, a distanza di tempo, una persona a cui devo molto ed i cui consigli sono stati per me preziosi...e gratuiti.

Accademia Kama, qualche foto dal sito italianfighters.it


Sul sito italianfighters.it, una presentazione della nostra Accademia, con foto in alta risoluzione ed una breve descrizione del centro.
Le immagini sono state prese un paio di mesi fa. Abbiamo ulteriori progetti di miglioramento della nostra struttura, che sarà funzionale alle attività che svolgiamo, adatte ad un pubblico che voglia stare in forma e mantenersi in salute, attraverso una maniera meno convenzionale del solito centro fitness.



venerdì 26 luglio 2013

The myth of no ego

In almost all academies the talk of training with no ego, checking your ego at the door or some variation of the phrase is often talked about, typically by the upper belts and usually by the instructor. To train with no ego, to willingly tap when you’re caught, concede a position when some one earned it and to train with the goal to learn is an amazing way to train and the sooner you realize why they say no ego your BJJ Journey will take a turn for the awesome.
There are many reasons why people tell new guys this, and every instructor has their reasons. When I say this it’s typically for two reasons, first one is to keep the new guy safe so he can keep training injury free and enjoy the sport with out hurting others. Secondly, and one not too many talk about, is that I am constantly aware of my ever growing ego and have to battle it daily. Seeing the new guy reminds me of this and my own Journey and I want to prepare him for whats ahead!
The reality is every one has an ego. Almost everyone one I’ve ever met who enters a comp thinks they have a chance to win whether they say it or not, in reality 50% of all competitors will be out in the first round. To compound the ego problem if you think right now you don’t have a big ego or ego at all GREAT! Because what no one talks about is that with EVERY NEW BELT, EVERY TOURNAMENT WIN, EVERY YEAR LONGER WE TRAIN OUR EGO CONTINUES TO GROW BIGGER AND BIGGER. No one can deny this, if you ask any black belt or decent competitor do they like losing and they honestly say yeah it’s great I get to learn, they are lying. I have NEVER met a competitor who likes losing. If you ask a person would they mind if the class was taught by a lower belt and/or a person they can tap out I am guessing their answer would be yes they mind. When a new lower belt comes to the school and catches you how does this make you feel? This is the myth of No Ego. Jiu Jitsu training doesn’t reduce your ego, it increase it ten fold, but also teaches you how to control it.
Is this a bad thing? Yes and no. It’s good in that as your ego grows so does your confidence in Jiu Jitsu! Your ego and pride to not quit enables you to push past your limits and find about more about yourself that you would have normally never known.  There are a lot of positives but in the end the negatives far out weight them.
Ego is bad, majority of the time.  It leads to injuries because we were to stubborn to tap or went to hard because we thought we were better. It’s really ugly side is seen when we belittle or judge others in their journey  whether internally or externally because they don’t meet our own standards. How often have you heard some one say he’s legit or he isn’t legit? Why does it matter he plays the same sport as us, and at some point some one deemed them worthy of their belt. We should support our brother or sister, but ego prevents us (this doesn’t mean we should watch out for fakes but to discredit some one who legitamtely earned their belt from a recognized instructor isn’t good).
Ego is what I attribute most of the blue belt blues too. The Plateau, I’m not getting better as fast as before and am stuck in my game. To open your game up means you will get tapped more, you will give up position more you will “lose” to people your “better” than. So you’re not winning tournaments or killing people or are getting rolled up by the new guy. Here’s the truth, in the end no one cares and it doesn’t matter. Keep training
Our sport has a fail self built in, at some point, if you put yourself out there you will be humbled over and over again because there is always some one better and eventually you will realize you can always learn something from everyone! Thanks for reading, hope the next time you train it’s with no ego or your ego in check!  You will find that instead of winning and losing you’ll be learning and having fun, and that’s always a win!
“Jiu-Jitsu is perfect. It’s humans who make errors.” - Rickson Gracie

Programma fino all'8 Agosto...ed oltre


Tutte le nostre attività termineranno Venerdì 8 Agosto. Il corso di Muay Thai si è già concluso Mercoledì.
In questi 15 gg circa la nostra Accademia rimarrà aperta tutti i giorni, dalle ore 16, fino alle 20.30, dal Lunedì al Giovedì (Venerdì escluso quindi).
Chiunque abbia l'abbonamento in corso di validità e tutti gli Insegnanti, possono allenarsi liberamente, all'interno di questi giorni ed orari, sia praticando tra loro, sia accedendo all'area pesi, sia partecipando ai corsi che ancora sono attivi.

A far data dal 12 Agosto le attività saranno interrotte, ma, per chi volesse (ho già ricevuto alcune richieste in merito), sussisterà la possibilità di allenarsi, tutti i giorni, con esclusione del 15 Agosto, dalle 17.30 alle 19.30, partecipando con abbonamento "ad hoc" ed una quota minima, valido fino al 2 Settembre, giorno in cui riapriremo.
Chi fosse interessato a questa iniziativa, è pregato di farmelo sapere via email.

La vita di Helio Gracie e la nascita del Jiu Jitsu Brasiliano


In questo documentario biografico, la storia e la vita di Helio Gracie, le origini del Jiu Jitsu e la memoria di una famiglia cresciuta come esercito per la difesa dell'Arte.

giovedì 25 luglio 2013

Finita si dice quando è finita

Due clamorose uscite da situazioni che sembravano perse. Nel primo match, di MMA, Cheik Kongo, ormai quasi ko, si rialza, piazza un paio di bombe e mette ko Pat Barry, in quello che è stato considerato il più grande recupero nella storia, almeno recente, dello UFC.

All'ADCC 2011, Fabricio Werdum incassa un armlock perfetto ai danni di Vinny Magallhaes, che tiene per un tempo incredibile, dimostrando una flessibilità ed una elasticità disumane. Il braccio sembra che non si possa spezzare mai e l'impressione visiva fa un certo effetto. Alla fine, incredibilmente, esce.



Renzo Gracie Legacy: documentario su una leggenda


E' un documentario sul leggendario Renzo Gracie. I successi, le sconfitte, gli infortuni. Tutto ciò che succede ad un atleta di livello.
E' un video di oltre un'ora, ma vale la pena di mettersi comodi. Parliamo di uno dei più grandi di sempre.

Terminato il corso di Muay Thai, ma ci si potrà continuare ad allenare


Il corso di Muay Thai si è chiuso stasera, e mi spiace che non tutti  fossero informati. Le comunicazioni della nostra Accademia passano attraverso questo blog, che è il mezzo di comunicazione più accessibile a tutti. Le informazioni non passano attraverso vie informali (spogliatoio, telefonate, ecc).
Ringrazio i ragazzi che hanno partecipato con tanto entusiasmo alle classi di Muay Thai ed a coloro che hanno gestito un gruppo affollato ed affiatato: Gualtiero, Esteban e Giuseppe.
Grazie a loro il corso ha avuto un grande successo.
Ricordo a tutti che rimarremo aperti fino al 9 Agosto e che, pertanto, sarà comunque possibile allenarsi liberamente, durante gli orari di apertura della nostra Accademia, che nelle prossime due settimane saranno dalle 16 alle 20.30.
Chi volesse organizzare mini allenamenti di gruppo, potrà organizzarsi anche attraverso gli Insegnanti ed Istruttori, qualora disponibili.

mercoledì 24 luglio 2013

Leandro Lo 25/0 e finalizzazione, in 4'45"


Le immagini spiegano molto meglio delle parole. In questo torneo (in finale), Leandro Lo demolisce il suo avversario in meno di 5 minuti, attraverso uno strangolamento e dopo aver accumulato 25 punti (e due vantaggi).
Ritmo incalzante e continua ricerca del passaggio di guardia, a fronte di un avversario che ha deciso di affrontare Lo facendo guardia.
La lotta è di Aprile 2012, due mesi prima che vincesse il suo primo Mondiale, seguito da quello di quest'anno.

Stiamo lavorando per organizzare un workshop di una settimana con un grande campione di Jiu Jitsu


Avere una settimana a disposizione un fuoriclasse non può che arricchire il patrimonio tecnico di tutti. Come già accadde con Chris Moriarty, che rimase con noi addirittura due settimane, queste opportunità solidificano i rapporti, danno una ventata di aria nuova e portano benefici a tutto il team.
L'idea sarebbe quella di ospitare Leandro Lo, uno dei migliori in circolazione, dal 10 al 16 Settembre.
Per poter rendere possibile il tutto, vi è la necessità di sapere chi e quanti parteciperanno all'iniziativa, che sarà, molto probabilmente, a numero limitato.
Il fuoriclasse in questione è LEANDRO LO, due volte Campione del Mondo.
Gli interessati potranno inviarmi la loro intenzione di aderire via email.

martedì 23 luglio 2013

"Cascagrossa" e "Playboy"

Da Andrea Baggio, una delle prime cinture nere italiane, leggo e condivido quanto leggerete di seguito, che mi trova pienamente d'accordo:

 "Una materassina minuscola e affollata. Una saracinesca di metallo come porta d'ingresso. Un lottatore di "vale tudo" alla reception. Sorrisi e botte a manciate.
 Il talento é una merce rara. Per tutti gli altri, anche per i campioni, esistono solo il sudore, la fatica e i sacrifici.
 Smettetela di cercare inutilmente di essere alla moda, di inseguire il sogno di essere qualcuno a tutti i costi, di fare il grano.
 Scegliete di fare quello che vi piace e fatelo bene. Dovrete pagare un prezzo per farlo. Alle volte sarà alto, ma alla fine, almeno, vi sarete divertiti."

Per chi non sapesse il significato dei termini utilizzati nel titolo, applicati al Jiu Jitsu, varrebbe la pena  di informarsi.

Per chi vuole allenarsi per tutto il mese di Agosto


Per chi non avrà l'opportunità di andare in vacanza e vuole così ottimizzare la possibilità di continuare ad allenarsi anche nel mese di Agosto, esiste la possibilità di farlo, dal Lunedì al Venerdì, dalle 17.30 alle 19.30.
Per rendere possibile il tutto è però opportuno che si raggiunga un numero minimo di adesioni (almeno 10).
La nostra Accademia chiuderà comunque il 9 Agosto, ma tutti gli abbonamenti che verranno rinnovati o fatti entro quella data, a partire da oggi, decorreranno dal 1° Settembre (non viene compreso il periodo dal 10 al 31 Agosto, che verrà gestito separatamente) e non subiranno alcuna variazione.
Chi volesse pertanto allenarsi dal 10 Agosto in poi, potrà comunicarmelo via email. 

Magic Monday: più di 30 tra Muay Thai e Jiu Jitsu


Magic Monday e stagione che non vuole terminare mai. Tra Muay Thai e Jiu Jitsu, nonostante una serata torrida, oltre 30 ragazzi, a cui vanno aggiunti coloro che si sono allenati nel primo pomeriggio (sparring di MMA).
Con questi auspici ci apprestiamo ad affrontare una grande stagione, a Settembre.
Per chi volesse allenarsi anche dopo il 10 di Agosto, fino a Settembre, è sufficiente inviarmi una email. Una volta raggiunte le 10 adesioni, terremo aperto anche in tutto il periodo di Agosto, dalle 17 alle 19.

lunedì 22 luglio 2013

Oggi classe di Jiu Jitsu a partire dalle ore 19


Le difficoltà nel Jiu Jitsu. Intervista a Yuri Simoes


Yuri Simoes è un atleta di grande livello, già Campione del Mondo, rilascia una interessante intervista, nella quale parla delle difficoltà connesse al fare del Jiu Jitsu il proprio lavoro.
Scarso interesse degli sponsor e poca attenzione dei media le cause principali legate a queste problematiche, comuni peraltro a molti Sport da Combattimento ed Arti Marziali.
Cliccando sull'immagine, l'intervista integrale, presa dal sito "Bjj Heroes".

Sono passati 6 mesi


Sono passati 6 mesi dal nostro trasferimento presso la nuova sede di Via Cesare Correnti. Per me sono stati 6 mesi tra i più impegnativi e duri della mia vita, a cui dovrei aggiungerne almeno altri 6 precedenti.
Anche se partivamo da una base di studenti, ho deciso, forse con coraggio, forse affrontando un minimo di rischio, di fare le mie scelte, da subito.
Il gruppo del Jiu Jitsu si è confermato, ma tutti gli altri ragazzi della nostra Accademia abbiamo dovuto coalizzarli attorno al nostro progetto.
E così si è sviluppato il corso di Muay Thai e di MMA.
Ricordo ancora le sere di Gennaio, quando, un pò tutti, ci sentivamo quasi estranei alla nuova struttura e quando, ancora in pochi ci guardavamo intorno spaesati.
Ricordo chi si guardava attorno e pensava, con me, a come far progredire il tutto e chi é sempre stato con me, in qualsiasi momento.
Sono passati 6 mesi, (anche se la nostra storia è un pò più lunga, ma non di tanto), che nella vita di una Accademia così grande equivalgono ad un mese nell'esistenza di una persona.
Lavoreremo ancora e progetteremo, per migliorare, come sempre abbiamo fatto, per continuare a confrontarci con i migliori, battendoli e perdendoci. Ma continueremo con la stessa umiltà, pazienza e passione che ci porteranno fortuna e successo.
Ci siamo da sei mesi e ci aspetta una lunga e bellissima avventura assieme.

Rodolfo Vieira: la sua fase di lotta in piedi


Bjj Scout, ancora una volta analizza lo stile di Rodolfo Vieira, approfondendo e concentrandosi su ulteriori dettagli del suo modo di lottare e portare a terra l'avversario, parte integrante del suo Jiu Jitsu, aggressivo e da passatore di guardia.
Come già BJJ Scout ha puntualizzato nella precedente analisi/video, Vieira ha uno stile molto personale in piedi, grazie alla possibilità offerta dal Jiu Jitsu di non avere limitazioni di sorta nelle prese e negli attacchi.
Quello che fa deriva dal Judo, ma, attualmente, spesso sarebbe penalizzato.
La scientificità con cui viene esaminata la tecnica di Vieira, è forse eccessiva e, spesso, quanto viene visto non rientra in ciò che veramente è nelle sue intenzione ed è magari più frutto di istintività e sensibilità individuali, ma comunque il tutto è molto interessante.
Un modo di lottare non convenzionale, ma estremamente efficace.

domenica 21 luglio 2013

Operazione 360...ed altre news per i nuovi abbonati


Uno dei grossi vantaggi di scegliere la nostra Accademia, consiste nella possibilità di allenarsi, da mattina a sera, senza limiti di orario e/o corso, ad un costo abbonamento minimo.
Allenarsi secondo i criteri OPEN, significa poter frequentare sempre l'Accademia, facendo Jiu Jitsu Brasiliano, MMA, Grappling, Boxe, Muay Thai ed usufruendo dell'area pesi, per 12 ore al giorno.
Abbonarsi alla Kama non vuol dire necessariamente fare una scelta definitiva, bensì poter usufruire di tutti i servizi e le possibilità che offriamo.
Si può cominciare con la Boxe e, magari, decidere di abbinare un altro corso, mantenendo lo stesso abbonamento che, fino al 15 Settembre, sarà di 360 euro annuale o 180 euro a trimestre. Potete verificare nei dintorni se troverete opportunità più vantaggiose, se rapportate a spazio e possibilità di allenamento che offriamo.
Abbiamo deciso che per chi si abbonerà da Lunedì, fino al 10 Agosto, l'abbonamento decorrerà dal 1° Settembre. Chiunque potrà quindi allenarsi gratuitamente per tre settimane.

Report Seminario Luca Anacoreta


A distanza di poco più di due mesi abbiamo avuto nuovamente il piacere di organizzare un seminario con Luca Anacoreta, sempre bravissimo. 
Come di consueto tecniche belle, efficaci e di immediata applicazione. Passaggi e finalizzazioni dalla mezza guardia, quindi tanto lavoro sulla guarda a ragno.
Alla fine una ventina di minuti dedicati allo sparring con i ragazzi presenti al seminario, che ringrazio vivamente per la partecipazione, nonostante la giornata caldissima, il week end di fine Luglio e la concomitanza degli impegni familiari. 
Ho avuto poi il piacere di constatare la grande crescita individuale di chi, dei nostri, ci sta dando dentro davvero, per se stesso e per la crescita della nostra Accademia.



sabato 20 luglio 2013

L'esempio di Yuri


Yuri è un ragazzo di 18 anni, con alle spalle una stagione di Boxe. Si percepisce che si è allenato, ma si capisce anche che non ha mai avuto modo di fare sparring.
Dopo 3-4 lezioni Yuri, a cui piacerebbe combattere nelle MMA, già si misura con gli altri ragazzi dell'Accademia. Non fa storie se prende qualche colpo e, come accaduto ieri, non si ferma finché la sessione non è finita, anche se stremato.
Yuri ha molto da imparare e non so se continuerà o meno, poiché questo dipende da mille variabili.
Di certo c'è che ha compreso subito come ci si deve allenare per poter, forse, un giorno combattere. E si è guadagnato in fretta il rispetto e la stima degli altri ragazzi.
Nella prossima stagione agonisti ed amatori, pur differenziando la preparazione e la tipologia di training, si alleneranno negli stessi orari, quando possibile, ma se Yuri continuerà, verrà inserito nella classe di chi ha potrebbe combattere.

venerdì 19 luglio 2013

Luca Anacoreta vs Darragh O'Connail


Luca Anacoreta affronta Darragh O'Connail, all'Europeo 2012, che lo vedrà vincitore, successo che bisserà nell'edizione di quest'anno.
Lo strangolamento rientra tra le finalizzazioni più spettacolari raccolte da chi ha fatto il video.

Seminario con Luca Anacoreta: perché è importante esserci


Sabato, dalle 14 alle 17 verrà organizzato il seminario con Luca Anacoreta, che sarà nostro ospite per la quarta volta.
E' la prima volta che lo invitiamo come cintura nera, ma siamo orgogliosi di averlo avuto sul tatami anche da cintura viola e marrone.
Luca Anacoreta ha raggiunto il top del Jiu Jitsu, non solo in Italia, ma anche a livello internazionale, vincendo o facendo podio in tutti gli eventi di maggior prestigio ed affermandosi così come il più talentuoso e forte atleta agonista italiano.
Essere presenti al seminario di Luca, significa prendere parte ad un evento tenuto da un lottatore italiano, che si è misurato ed ha sconfitto brasiliani ed americani, dimostrando strumenti tecnici al livello dei migliori.
E' poi questo l'ultimo appuntamento importante della stagione. L'ultima occasione per fare gruppo assieme, come ormai avviene con puntualità ogni volta che ospitiamo un atleta di caratura. Nonostante sia il 20 Luglio e nonostante il caldo, ho creduto fortemente nell'importanza e nel valore di questo seminario.
Essere presenti vuol dire supportare un atleta italiano e, senza finte ipocrisie, supportare anche la nostra Accademia, in maniera che possa crescere e svilupparsi sempre e progressivamente.
Mi auguro pertanto che chi potrà esserci ci sia e possa godere dell'opportunità, che apriamo a tutti, di lottare con Luca, nella parte finale del seminario.
Chiedo agli esterni della nostra Accademia di dare conferma, se non già provveduto, della loro presenza (limiteremo a 20 i partecipanti).

giovedì 18 luglio 2013

Mike Tyson, l''icona del combattente


Questo video è stato già pubblicato qualche tempo fa. E' un highlights di Mike Tyson, il più giovane Campione del Mondo dei Pesi Massimi, anche se, molto probabilmente, non è stato il migliore della storia e, nemmeno, il miglior Massimo.
Nel video c'è il Tyson degli anni migliori, quello, per intenderci, che ancora doveva perdere con Buster Douglas e, poco dopo, finire in prigione.
Il Tyson di quegli anni è stato, invece, quasi sicuramente, uno dei migliori di sempre.
Asciugamano squarciato all'altezza del collo, scarpe basse "old style", senza calzini, Tyson ha veramente incarnato il guerriero feroce che ciascuno ha nel proprio immaginario.
Tyson ha pagato per amicizie sbagliate e per chi ha approfittato di lui, portandolo alla rovina, ma è e rimarrà sempre colui il quale, più di ogni altro, ha personificato l'icona e l'essenza del combattimento, indipendentemente dalla disciplina praticata (Muay Tha, MMA, Kickboxing, ecc).

Oggi classe di Jiu Jitsu alle 19!


La classe di Jiu Jitsu di stasera si svolgerà alle ore 19 e manterremo questo orario per tutto il periodo estivo.

mercoledì 17 luglio 2013

Dettagli per il seminario di Luca Anacoreta


A tutti coloro che volessero partecipare al seminario con Luca Anacoreta, Sabato prossimo, 20 Luglio, e che non siano soci della nostra Accademia, ricordo che è importante inviare quanto prima i dettagli della propria adesione, indicando l'eventuale numero di persone al seguito
Il seminario sarà a numero limitato e queste informazioni sono necessarie e fondamentali per poter prendere parte all'appuntamento.
Grazie

Leandro Lo, uno dei migliori in circolazione


Leandro Lo è uno dei più talentuosi e completi lottatori di Jiu Jitsu contemporanei. In possesso di una guardia impenetrabile e di passaggi di guardia di incredibile efficacia, Lo si è imposto negli ultimi due anni, vincendo il Mondiale 2012 e 2013 nei Peso Leve (fino a 76 kg).
Il campione di Cicero Costha si è imposto nel 2011, allorchè vinse la Copa Podio, sconfiggendo Michael Langhi, che manteneva, da tre anni, l'imbattibilità.


Ecco un video che raccoglie alcuni dettagli tecnici ed un riassunto sommario della carriera del paulista.

 

Allenamenti di queste serate estive (Jiu Jitsu)


In queste sere ci stiamo soffermando molto sulla parte tecnica, con particolare interesse verso alcune tecniche studiate durante il seminario con Giorgio e Vadim Kolganov, oltre a materiale più direttamente "nostro".
Stiamo dando grande enfasi alla parte in piedi ed, in particolar modo al "kataguruma", che abbiamo visto e provato in almeno 6-7 varianti.
Il resto del training viene dedicata allo sparring, in maniera da mantenere una buona condizione fisica generale, provando e cambiando il "gioco che abitualmente ciascuno di noi fa, in maniera da ampliare il bagaglio e trovare nuove soluzioni da aggiungere al proprio repertorio.

martedì 16 luglio 2013

Il posto giusto dove allenarsi


Ci avviciniamo all'apertura della nuova stagione, anche se stiamo valutando di rimanere aperti, seppur con orari ridotti, anche per tutto il periodo di Agosto.
La prossima stagione vedrà, come di consueto, la possibilità di praticare Jiu Jitsu, MMA, Muay Thai, Grappling, Boxe ed altro ancora, con formula OPEN, ovvero con la possibilità di accedere alla nostra Accademia, da mattina a sera.
Implementeremo i corsi di Jiu Jitsu con classi specifiche, dedicate ai più piccoli, così come siamo ormai preparati ad offrire la possibilità di allenarsi anche in altri orari.
Nel corso dell'anno ed auspicabilmente prima di Natale, apriremo corsi in altre località, in maniera da aumentare il già cospicuo numero dei nostri lottatori di Jiu Jitsu.
Si sono avvicinati a noi Judoka/Sambisti di grande valore ed è nostra aspirazione poterli coinvolgere nei nostri progetti, mettendo a disposizione nostra le loro competenze e viceversa.
Sono sempre più numerosi i praticanti di queste discipline che si avvicinano al Jiu Jitsu.
Accademia Kama è stata la prima Scuola di Jiu Jitsu della Brianza, ed una delle prime strutturate ed organizzate dell'area Milano/Brianza.
Possiamo mettere a disposizione competenza ma, soprattutto, risultati, ottenuti nel Jiu Jitsu, con e senza gi (in Italia e nelle gare Internazionali) e nel Grappling, dove abbiamo avuto atleti inseriti nella Nazionale Italiana, che hanno partecipato a Mondiali ed Europei, ottenendo più volte medaglia.
Spostandoci verso le MMA, abbiamo coinvolto i nostri fighter nei più popolari eventi italiani, nei quali hanno sempre dato spettacolo. 
Nella Muay Thai il nostro team vanta un gruppo di atleti agonisti, alcuni dei quali PRO.
Abbiamo avuto ospiti i migliori lottatori di Jiu JItsu, in Italia ed all'estero (Jeff Curran, Chris Moriarty, Marcelo Brigadeiro, Giorgio D'Alessandro, Dean Lister, Rodolfo Vieira, Luca Anacoreta), a testimonianza della credibilità di cui godiamo.
Scegliere Accademia Kama vuol dire non affidarsi ad allenamenti improvvisati, bensì ad una Scuola organizzata, con una pianificazione solida e che offre la possibilità di allenarsi con costi accessibili a tutti, su una struttura di 700 m2 e dove si impara prima ad essere uomini, eppoi atleti.
Un posto dove si fa una pratica sana, lontana anni luce da qualsiasi "chiacchiericcio" o pettegolezzo da bar. Chi viene da noi lo fa per allenarsi seriamente e con professionalità, con lealtà e spirito di squadra.
A noi piace così.

Renzo Gracie vs Paulo Miyao


Un paio di minuti dello sparring tra Renzo Gracie e Paulo Miyao, separati da una venti-cinquina d'anni.
Ma l'abilità ed il talento del "vecchio" Renzo, un pò appesantito, emergono anche in questa occasione.
Quando uno è forte, è forte sempre, anche se cambiano i tempi, le regole e le mode.
Renzo numero 1!

Mancano 4 gg al seminario di Luca Anacoreta!!


Sabato, dalle 14 alle 17, avremo ospite Luca Anacoreta, fresca cintura nera, ottenuta sul gradino più alto del podio del Campionato Europeo no-gi, ultimo di una lunga serie di successi e risultati.
Il seminario sarà focalizzato sulla tecnica e sulle posizioni che fanno parte del repertorio di Luca e, la mezz'ora finale, sarà dedicata a tutti coloro che vorranno lottare con lui (senza distinzione di cintura).
Gli esterni alla nostra Accademia sono pregati di contattarci per partecipare a questo appuntamento, in maniera da contenere il numero di partecipanti entro le 20 unità.

lunedì 15 luglio 2013

Dean Lister vs Kyle Griffin al Grapplers Quest


Dean Lister, già nostro ospite in tre occasioni, al Grapplers Quest del week end scorso, opposto a Kyle Griffin, allievo di Drysdale. 
Come di consueto, Lister affronta la lotta con calma, aspettando il momento opportuno per piazzare la sua finalizzazione, stavolta una kimura al piede, che rientra, con tutti gli altri attacchi alle gambe, nel repertorio preferito del Campione americano.
E' davvero notevole come Lister lotti sempre per arrivare alla finalizzazione.

Per Ale per 6 gg di training all'Aeterna


Credo molto nell'importanza di poter fare esperienza allenandosi in altre Accademie. 
Si cambiano i compagni di allenamento, si provano "stili" differenti ed, alla fine, si torna arricchiti presso la propria squadra.
Ale avrà quindi l'opportunità di allenarsi per 6 gg all'Aeterna, capitanata da Luca Anacoreta, team con il quale, da tempo, siamo in ottimi rapporti di collaborazione.
Già un anno e mezzo fa Andrea si recò a Roma ed, in precedenza, Alberto, trascorse le vacanze a Barcellona, abbinando Jiu Jitsu e mare.

MMA 2013/14


La prossima stagione vedrà concentrare i nostri sforzi ed il nostro impegno sulle MMA, che verranno proposte, sia a livello amatoriale, per chi abbia intenzione di divertirsi ed imparare a difendersi, mantenendo un'ottima condizione fisica, sia per chi voglia invece orientarsi verso il combattimento.
All'interno della nostra Accademia possiamo vantare un ottimo livello per quanto riguarda lo Striking ed il Grappling ed i nuovi giunti, che hanno espresso l'intenzione di cimentarsi nel combattimento, avranno l'opportunità di trovare un ambiente che offre una gabbia enorme, un tatami di 100 m2, ring, sacchi ed area pesi.
La preparazione di un combattente di MMA segue criteri progressivi ed al match vi si arriva dopo una preparazione intensa e curata, senza alcuna fretta.
Negli ultimi 2 anni e mezzo abbiamo portato a combattere diversi atleti, che si sono misurati negli eventi più popolari del panorama italiano, portando al seguito fino a quasi 200 dei nostri ragazzi a fare il tifo.
Da Settembre ci saranno novità e, come di consueto, ci orienteremo verso le soluzioni più serie e professionali.

Il Jiu JItsu "griffato"


Se possiamo spendere ore per descrivere quanto bello ed anche utile sia praticare Jiu Jitsu, possiamo impiegare pochi minuti per analizzare quanto il marketing stia influenzando questa Arte Marziale.
Il prototipo medio del praticante di Jiu Jitsu "invasato" e moderno è quello di un ragazzo griffato, che veste ed utilizza gi e rashguard dei grandi campioni, che sono pagati per "fare moda" e che impiegano una firma su un nuovo contratto per cambiare "brand".
Molti di quei campioni sono gli stessi che, 5 o 10 anni prima, si allenavano su sporchi tatami, vestendo un "kimono" senza marca e magari di colore scuro, in maniera da poterlo lavare meno spesso.
E' d'obbligo indossare un abbigliamento adeguato, pulito ed ordinato. Avere un buon kimono (e non uno dozzinale) ed una bella rash guard sono un dovere a cui ogni buon praticante deve attenersi. E' infatti altrettanto inconcepibile e penoso vedere gente che si allena da mesi o anni utilizzare un solo kimono e non avere la cintura prevista. 
Ma il genere di lottatore, firmato ed alla moda, che riempie "carrelli" di acquisti online è così lontano dall'idea di guerriero che poi magari vorrebbe dare di sé. Quell'idea che, in altri sport, è connaturata anche nello stesso "look" di chi combatte. 
Mi viene in mente Tyson, icona del vero combattente, che entrava con un asciugamano squarciato all'altezza del collo e senza calzini, con scarpe basse e nere, come i pugili di mezzo secolo prima.

domenica 14 luglio 2013

Muay Thai: 3 minuti di ko


Una sequenza di ko di Muay Thai, tra i più spettacolari del 2012. Muay Thai è spettacolo e, per la prossima stagione, ottimizzeremo ulteriormente la collocazione delle nostre classi, che sono tenute da persone che, in questa stagione, hanno dimostrato grande competenza e serietà.
Godetevi il video!

8 Settembre: Copa Podio con sorpresa...un Judoka


Il prossimo 8 Settembre ritorna la Copa Podio, che in questa edizione proporrà il Grand Prix dei Pesi Medi.
Alcuni abbinamenti sono già confermati ed anche in questa occasione non mancheranno fuoriclasse del calibro di Cabral, Barral, Cornelius e Clark Gracie e Leandro Lo nei superfights.
Ma la vera sorpresa è la presenza di Travis Stevens, un Judoka nei top 5 a livello internazionale, presente a due Olimpiadi e, probabilmente, la migliore espressione americana di sempre di questo Sport. Sostituisce Lovato Jr., che non potrà esserci.
Travis Stevens, pur essendo un Judoka molto impegnato, vanta una cintura marrone nel Jiu Jitsu, ottenuta da Renzo Gracie, presso cui è anche uno degli Insegnanti.
Il livello di Stevens sarà quindi sicuramente molto alto, ma vediamo come era tre anni fa (in un periodo del genere nel Jiu Jitsu, praticando con costanza, si cambia completamente livello tecnico).
Al Mondiale di Judo, in finale, nel 2010, affronta Flavio Canto, brasiliano, anch'egli già praticante di Jiu Jitsu e specialista nel ne-waza (lotta al suolo nel Judo).
Nel video che segue capiremo qualcosa sul livello di Stevens, tarato peraltro a tre anni fa. L'americano spesso rifiuterà la lotta al suolo con Canto, ma capiremo anche e soprattutto il tasso tecnico del brasiliano.
In questo periodo, sarà riuscito Stevens a rendersi competitivi con i migliori del Jiu Jitsu? 
Lo vedremo fra poche settimane.


sabato 13 luglio 2013

Passare la guardia come Rodolfo Vieira



Video di analisi dedicato a Rodolfo Vieira, ormai celebre per l'intensità e la completezza del suo Jiu Jitsu, ma anche e soprattutto per la capacità e l'abilità nel passare la guardia.
Queste analisi sono spesso il punto di vista di chi le propone e non hanno la "scientificità" che, talvolta, vorrebbero proclamare.
Rimane il fatto che sono interessanti, perché offrono spunti che, anche se forse non, fanno parte del repertorio tecnico di questi atleti.

Sabato 20 Luglio ancora Luca Anacoreta sul nostro tatami


Sabato prossimo, a partire dalle ore 14.00, avremo sul nostro tatmi Luca Anacoreta, per la quarta volta negli ultimi 2 anni e mezzo.
Venne ospite la prima volta da cintura viola e sono orgoglioso di aver avuto, allora, la volontà di invitare un ragazzo già fortissimo, ma che avrebbe dimostrato la gran parte del suo talento, nel biennio successivo, nel quale si è imposto come l'atleta più forte in ambito italiano.
Questo per dire che l'abilità non dipende dal colore della cintura e, per imparare ed aggiornarsi, talvolta nemmeno dalla disciplina che si pratica (si veda il nostro interesse per Judo, Sambo e Lotta Olimpica).
Luca terrà un seminario, nel quale avremo modo di fare il pieno di tecnica, da un ragazzo tanto forte quanto umile.
Al termine dedicheremo una mezz'oretta per chi volesse lottare con lui.
Sarà, come di consueto, un appuntamento importante per chi veramente tenga al Jiu Jitsu ed abbia voglia di migliorarsi, tenendo fuori chiacchiere, invidie e polemiche. 

venerdì 12 luglio 2013

Seminario di Sambo del M° Giorgio D'Alessandro


In 22 sul tatami, fino a tarda sera, come ormai consuetudine per i seminari della nostra Accademia, nel periodo estivo.
Due ore e mezza di lavoro tecnico su proiezioni ed atterramenti stile Sambo, con qualche digressione su finalizzazioni e filosofia di questa Arte Marziale russa.
Benché in precarie condizioni di salute, Giorgio D'Alessandro ha, ancora una volta, dato dimostrazione della sua conoscenza tecnica, presentando un vasto campionario di tecniche ai presenti, tra cui qualche nazionale di Judo/Sambo.
Lavoro semplice, essenziale, ma di grande efficacia.
Katagurumna, spazzate e tecniche proprie del patrimonio sambistico, perfettamente applicabili nel Jiu Jitsu ed anche nel no-gi.
Ringrazio chi è venuto da lontano, per assistere a questi lavori ed a coloro che hanno voluto conoscerci, credo abbiamo dato buon esempio di serietà ed impegno.
Per chi abbia trovato qualche difficoltà (a tutti noi è accaduto), un motivo per riflettere su quanto lavoro debba ancora essere svolto per essere forti anche nella parte di lotta in piedi, perchè, citando lo stesso Giorgio, nell'ultima battuta: "Saper lottare in piedi ci permette di far cadere l'avversario nella posizione che preferiamo".

Da Settembre, Jiu Jitsu anche per bambini


A partire da Settembre, apriremo i corsi di Jiu Jitsu per bambini, dai 5-6 agli 11 anni. Le classi saranno strutturate su 60 minuti, a metà pomeriggio, dalle 17 alle 18, sebbene ufficializzeremo questo dettaglio nelle prossime settimane.
Offriremo l'opportunità, quindi, di fare una pratica sportiva sana, che porta enormi benefici ai più piccoli. Come già detto altre volte, ma giova ricordarlo, il Jiu Jitsu è un'Arte Marziale moderna, ulteriore evoluzione del Judo, da cui deriva.
I genitori avranno la possibilità di inserire i propri bambini in una Accademia specializzata in queste attività, in un ambiente sicuro, che potrà abbinarsi al percorso scolastico dei più piccoli, mantenendoli attivi, aiutandoli nella socializzazione e favorendo il loro accrescimento, nel corso del tempo, in maniera organica ed armoniosa.


giovedì 11 luglio 2013

Muay Thai fighter Chantal Ughi training MMA


Chantal Ughi, quattro volte Campione del Mondo di Muay Thai ed una delle donne più forti in circolazione, ha sperimentato qualche allenamento di Muay Thai, con alcuni ragazzi della nostra Accademia.
L'immagine nonè la massima espressione artistica, ma vi assicuriamo che chi fa guardia è proprio Chantal Ughi.
Contemporaneamente alle MMA, praticate per diletto, almeno per il momento, Chantal ha cominciato a frequentare classi di Jiu Jitsu, con l'intenzione, a partire dalla nuova stagione, ormai alle porte, di partecipare a qualche competizione.

Oggii Giorgio D'Alessandro, Sabato 20 torna Luca Anacoreta


Oggi appuntamento sul tatami con Giorgio D'Alessandro, per apprendere lavoro di Scuola Sambo/Judo, ma più specificamente di Sambo, da applicare nei contesti a noi più consueti.
L'appuntamento è alle 19, ma è assicurata almeno un'ora di tolleranza, considerando che molti dovranno attraversare il traffico dell'ora di punta, per essere presenti.
Sabato 20 Luglio tornerà invece Luca Anacoreta, il miglior lottatore agonista di Jiu Jitsu espresso dal movimento italiano.
L'occasione sarà, come sempre, preziosa ed utile, per fare il pieno di tecnica.

mercoledì 10 luglio 2013

Domani Giorgio D'Alessandro, Maestro di Sambo e Judo


Ricordo a tutti l'appuntamento di domani sera, alle 19 (con buona tolleranza verso chi arriverà in ritardo), l'appuntamento con il seminario di Sambo, tenuto da Giorgio D'Alessandro, uno dei pochissimi insegnanti italiani di questa disciplina.
Già atleta di Sambo e Judo, Giorgio D'Alessandro è stato un atleta di livello internazionale e, presso di noi, terrà un seminario orientato sulle proiezioni ed atterramenti utili in un contesto di Jiu Jitsu/Grappling, oltre ad alcune finalizzazione caratteristiche di questa Scuola.
Nel video, una panoramica delle tecniche, sia in piedi che a terra, proprie del Sambo.
E' un appuntamento da non perdere.

Leandro Lo vs Keenan Cornelius


Ancora una volta, riflettori puntati su Leandro Lo e sul suo Jiu Jitsu. L'occasione per studiarlo ed analizzarlo, stavolta, deriva dalle grandi analogie che si trovano nello stile di Keenan Cornelius.
In poco più di un minuto, le analogie tra questi due fuoriclasse.
Tra i commenti al video, anche quello di Keenan, che sembra approvare l'analisi fatta dai ragazzi di BJJSCOUT.

Mixed Martial Arts tra agonisti ed amatori


Nella prossima stagione il corso degli agonisti e degli amatori di MMA si svolgerà nel medesimo orario. Una parte dell'allenamento sarà condivisa.
L'obiettivo è quello di far allenare assieme amatori e chi vuole combattere, sebbene poi verrà fatta una "divisione" della classe stessa. Quella degli amatori verrà seguita da un praticante di maggiore esperienza e, qualora emerga un atleta di interesse, potrà seguire la preparazione dei "pro".
Ma tutto insieme e begli stessi orari.
Ricordiamo a tutti che la nostra struttura offre una gabbia di 9 mt di diametro.

martedì 9 luglio 2013

Metodo Judo vs Metodo Jiu Jitsu


Esistono differenze notevoli tra la metodica di allenamento tecnico del Judo e quella del Jiu Jitsu, almeno laddove quest'ultimo venga studiato in maniera meno approfondita.
Nel Judo esiste la pratica dell'uchikomi, ovvero la ripetizione di una tecnica per un certo numero di volte, su diverse direzioni, ecc. 
Pare, peraltro, che l'uchikomi non migliori le capacità quanto i "drills", ovvero, ad esempio, provare una tecnica con uke che oppone la massima resistenza. Per drills si può anche intendere lo sparring condizionato e moderato.
Nel Jiu Jitsu, viceversa, spesso vengono proposte 2-3 tecniche, totalmente scollegate tra loro e, nell'arco di 5-6 lezioni, vengono viste o si pretende che vengano viste 10-15 tecniche, con la presunzione che tutte siano state perfettamente acquisite.
Chi propone uno studio del Jiu Jitsu più accurato, propone in genere 1-2 tecniche, sulle quali, ad esempio, lavora per l'intera settimana, o comunque su più lezioni, proponendo varianti ed alternative, in modo da acquisirle nella loro totalità.
Spesso, quando invito Maestri a tenere seminari presso la mia Accademia, chiedo loro, se sono già stati presso di noi, di ripetere parte delle tecniche viste nel precedente appuntamento, dal momento che do per scontato che le stesse debbano ulteriormente essere approfondite. Il tutto nonostante ci attrezziamo quasi sempre con riprese video.
Tempo fa entrai in contatto con un Maestro, già lottatore di Judo, il quale, al termine di un periodo, nel quale ebbe in Accademia un noto Insegnante per una settimana, mi disse che avrebbe utilizzato quanto appreso in quei giorni per almeno un paio di mesi, compendiando il tutto con l'aggiunta di tecniche del suo repertorio.
Altre Accademie propongono il loro lavoro settimanale, che ha tutto una matrice comune, senza eccessivi svolazzi. Si prepara un tema e lo si studia in tutte le sue accezioni.
Il Jiu Jitsu ha delle sue basi imprescindibili, che ciascun praticante deve conoscere, diversamente, come dice Xande Ribeiro: "Ci sono ragazzi che fanno berimbolo, ma non sanno tenere una monta o finalizzare dai 100 chili. I miei ragazzi sanno farlo".


Analisi di Rodolfo Vieira: morote, kouchi gari ed ouchi gari


Rodolfo Vieira è uno dei lottatori di Jiu Jitsu che dimostra maggiore abilità nelle fasi di lotta in piedi. E' evidente una forte influenza del Judo, che pratica abitualmente e che è un "marchio" molto evidente nella Scuola del Maestro Julio Cesar. 
Nel video vengono esaminate le tre tecniche fondamentali che adotta Vieira in piedi: morote, kouchi gari ed ouchi gari.
Oltre all'analisi di come "porta" queste tecniche, viene analizzato come vanno portate in linea generale.
Vieira è uno dei più forti lottatori contemporanei. Molto completo, Vieira affronta la lotta senza mai tirare guardia, ma imponendo il suo gioco, che predilige la proiezione ed il lavoro per passare la guardia.

lunedì 8 luglio 2013

Questa settimana vedremo questo..


Giovedì 11 Luglio avremo l'opportunità di approfondire il patrimonio tecnico del nostro Jiu Jitsu, attraverso la rpesenza di Giorgio D'Alessandro, che terrà un seminario tecnico, mirato allo studio ed all'approfondimento di tecniche di proiezione ed atterramenti stile Sambo e Judo, discipline nelle quali è stato un esponente di spicco, sia a livello italiano che internazionale.
Ci potrà essere qualche "divagazione" sulle finalizzazioni tipiche del Sambo e, comunque, su movimenti e posizioni di cui qualsiasi praticante di Jiu Jitsu e NO-GI potrà trarre beneficio, come dimostrano i risultati che alcuni praticanti di questa Arte Marziale hanno conseguito, in questi ultimi anni.
Il seminario sarà aperto a tutti. Il ritrovo è alle 19, ma si pazienterà finché tutti coloro che intendano prendervi parte non saranno giunti.

  • Presso Accademia Kama Seregno, Via Cesare Correnti 37/A
  • Dalle 19 alle 22
  • 10 euro per partecipare

Buvaisar Saitiev: la storia dei suoi primi anni di carriera

In questi tre video, il racconto di come è sbocciato ed è stato notato il talento di Saitiev, molto probabilmente il più forte lottatore di Lotta Libera di sempre.
 E' il racconto dei primissimi anni di carriera di Saitiev. Ne parlano i coach ed egli stesso.
Dietro questo straordinario fuoriclasse, che ha vinto 3 Olimpiadi, 5 Mondiali e 3 Europei, la storia di un grande talento, supportato da straordinaria dedizione ed umiltà.
Incredibile il retroscena della sua vittoria al Mondiale del 1995, a soli 20 anni.
Tre video bellissimi.

domenica 7 luglio 2013

UFC: Anderson Silva vs Chris Weidman VIDEO


Dopo 7 anni e 16 vittorie consecutive, Anderson Silva perde la cintura dei Pesi Medi, lasciandola nelle mani di Chris Weidman, nei giorni delle celebrazioni per la ricorrenza del 4 Luglio.
Weidman ha iniziato molto bene, portando subito a terra il brasiliano, che ha dovuto difendere dalla mezza guardia l'azione non particolarmente potente, ma molto efficace e continua dell'americano, che ha anche tentato dapprima una leva al ginocchio ed, immediatamente dopo, una leva al tallone, dalle quali il campione è sfuggito.
Tornati in piedi, Silva ha impostato l'azione come già aveva fatto con Demian Maia e Forrest Griffin, per citare un paio di avversari, a mani basse ed invitando l'avversario ad avanzare, consapevole della propria superiorità nello striking.
Silva è però apparso insolitamente nervoso e, sia alla fine del round che all'inizio, ha invitato platealmente il suo avversario ad attaccare.
Anche nel secondo round Silva ha impostato il match a mani basse. Ma stavolta questo atteggiamento gli costerà sconfitta, ko e perdita del titolo.
Poco dopo il primo minuto di lotta, infatti, Weidman ha colpito il campione, che ha finto di aver sentito il colpo, con un atteggiamento palesemente irridente, ma ha continuato una combinazione, nella quale è entrato con precisione il gancio sinistro, che ha messo a terra Silva. E' seguita quindi una breve azione di Ground and Pound, stoppata dall'arbitro dopo pochi colpi.
Weidman vince per kot ad 1'18", generando una delle più grosse sorprese nella storia delle MMA, diventa campione e porta a 10-0 il proprio record.
Avevo previsto la vittoria di Weidman, ma vedere Silva sconfitto nel proprio gioco, crea un notevole effetto, sebbene l'atteggiamento del brasiliano abbia contribuito decisamente all'esito del match, nel quale il divario tecnico tra i due, nello striking, era davvero immenso.

Leandro Lo e l'evoluzione della sua strategia


In questo articolo, che potrete leggere cliccando sull'immagine, viene spiegata in maniera dettagliata ed accurata la guardia di Leandro Lo, due volte Campione del Mondo, nel 2012 e 2013.
La guardia di Lo è una evoluzione ed un ibrido tra la Delariva la X e la Spider.
Nell'articolo il tutto viene spiegato in maniera molto dettagliata, con video.


In questa sezione, viene studiato come passa la guardia Lo. Oltre ad avere una guardia fenomenale, Lo è anche uno dei migliori "passatori".
Come già per quanto riguarda la guardia, anche nel passaggio di guardia, Lo ha effettuato dei piccoli aggiustamenti di tecniche molto datate.
Lo non fa guardia invertita, berimbolo o altri movimenti molto tipici del Jiu Jitsu "moderno", ma gli accorgimenti e la personalizzazione che ha fatto, lo rendono sicuramente un lottatore che pratica un Jiu Jitsu moderno.

Nel link che segue, lo studio di Lo si approfondisce ulteriormente e continua quanto analizzato precedentemente.


sabato 6 luglio 2013

Difesa da single leg by Giorgio D'Alessandro (Sambo)


Due difese da attacco in single leg, stile Sambo, mostrate da Giorgio D'Alessandro, uno dei migliori atleti espressi in Italia, in questa disciplina, ma anche Maestro di grande prestigio.
Giorgio sarà nostro ospite Giovedì prossimo, per un seminario tecnico, dalle 19 alle 22 (tolleranza sull'orario).
L'occasione è quella di vedere all'opera un grande Maestro di una disciplina poco conosciuta e diffusa, ma di grande efficacia e fascino.

Tentativo di lezione finito male


Lezione di Judo, all'interno di una classe di Jiu Jitsu, finita male. Quando si è ostili nel lasciar provare la tecnica, può succedere anche questo, ma più che altro posto per farsi due risate.

venerdì 5 luglio 2013

Domani l'Accademia sarà chiusa


Domani, Sabato 6 Luglio, la nostra Accademia sarà chiusa e non si svolgerà né il corso di Jiu Jitsu/Grappling, né quello di Muay Thai.
Ricordo a tutti che Sabato 13 ci sarà il barbeque, a cui sono invitati tutti i ragazzi associati alla nostra Accademia e che il Sabato successivo, il 20, avremo ospite Luca Anacoreta.
Tutti gli altri corsi settimanali resteranno invariati.

Arti Marziali in rosa


Abbiamo proposto un sondaggio, nel quale se la stanno giocando alla pari sia la Muay Thai che il Jiu Jitsu, per quanto riguarda la possibilità di aprire un corso femminile.
Abbiamo ora due opportunità: quella di aprire una classe settimanale, sia di Jiu Jitsu che di Muay Thai e quella di aprire un corso solo femminile.
La classe singola non esenterebbe dal partecipare a quella collettiva, mentre il corso solo femminile sarebbe solo ed esclusivamente destinato a donne e ragazze.
A voi la scelta!

Due grandi sul nostro tatami: l'11 Luglio Giorgio D'Alessandro (Sambo e Judo) e il 20 Luglio Luca Anacoreta (Jiu Jitsu)

Avremo l'onore di ospitare due grandi nei prossimi giorni, prima di concludere la stagione: Giorgio D'Alessandro, già Campione di Judo e Sambo, il quale terrà un seminario tecnico, il prossimo 11 Luglio, nel quale mostrerà tecniche di proiezione ed atterramento proprie di queste due Arti Marziali, ma applicabili anche in un contesto di Jiu Jitsu.
Dalle 19 alle 22 (aspetteremo i ritardatari).


Il 20 Luglio tornerà da noi Luca Anacoreta,l'esponente di maggior successo del Jiu Jitsu italiano. Il seminario sarà aperto a tutti e rappresenterà una ottima occasione per apprendere tecnica e posizioni da un lottatore di grande talento.        
                                                    Dalle 14 alle 17